Cell salta sul primo computer IBM

Big Blue ha spinto sul mercato uno dei primissimi computer al mondo ad utilizzare il processore inizialmente sviluppato con Sony e Toshiba per la PlayStation 3 e altre appliance multimediali di nuova generazione

Armonk (USA) - Prima di debuttare nel settore per cui è stato originariamente progettato, quello delle console da gioco, il processore Cell è pronto a farsi strada nel mondo aziendale. Lo farà a bordo del nuovo server BladeCenter QS20 di IBM, il primo computer di Big Blue basato sul Cell Broadband Engine (Cell BE).

QS20 è apparentemente il secondo sistema al mondo, dopo il cluster CTES di Mercury Computer Systems, ad abbracciare la nuova generazione di CPU sviluppata da IBM, Sony e Toshiba. Nel prossimo futuro sia Mercury (partner di IBM) che i tre genitori di Cell contano di portare l'innovativo chip in una gamma sempre più ampia di sistemi, dalle workstation grafiche ai server enterprise.

IBM descrive QS20 come un server blade ad alte prestazioni capace di svolgere elaborazioni grafiche anche molto gravose: tra i campi d'utilizzo il colosso di Armonk cita quello medicale, aerospaziale, militare, cinematografico e petrolifero.
Versioni preliminari di QS20 sono già state testate da aziende americane, europee e asiatiche. Tra i nuovi utilizzatori vi sono l'Università inglese di Manchester, che utilizzerà il blade Cell-based per calcoli relativi alla bioinformatica, alla modellazione molecolare e all'ingegneria, e il noto istituto tedesco Fraunhofer, che si avvarrà invece di QS20 per sviluppare sistemi di visualizzazione matematici e medicali.

QS20 è già disponibile come parte del System Cluster 1350 di IBM, un cluster di server Linux-based che può raggiungere le performance di un tipico supercomputer.

I blade QS20 potrebbero anche essere impiegati da IBM come nodi del nuovo supercomputer di classe petaflops che, annunciato pochi giorni fa, avrà come sua caratteristica peculiare quella di utilizzare un misto di processori Opteron e Cell.
22 Commenti alla Notizia Cell salta sul primo computer IBM
Ordina
  • Visto e considerato che il primo articolo di PI a citare "Cell" risale a Marzo 2001 ==> http://punto-informatico.it/p.aspx?id=26008
    non+autenticato
  • non ho ancora capito se è un processore rivoluzionario, buono solo per certe cose o una schifezza.
    non+autenticato
  • C'è un articolo abbastanza approfondito qui:

    http://www.blachford.info/computer/Cell/Cell0_v2.h...

    Sulla carta pare ottimo.
    non+autenticato
  • Rivoluzionario, si. Buono per certe cose, pure. Nello specifico, calcolo vettoriale pesante in virgola mobile, ognuna delle famose otto SPE è come se fosse una unità Altivec ultrapompata....
    non+autenticato
  • > ognuna delle famose otto SPE è
    > come se fosse una unità Altivec
    > ultrapompata....

    Togli il come... è!
    Le SPE di Cell sono delle VMX 2.0

    Cosa sono le VMX?
    E' il nome che IBM affibbia a quella cosa che Apple chiamava Velocity Engine e che Motorola chiama Altivec Occhiolino

    Per la cronaca, sia il G4 che il G5 integravano la prima versione (benchè inizialmente i rumors pre-G5 volessero che esso avrebbe montato le 2.0)
    non+autenticato
  • Sì, il core è quello, non ho detto "proprio la stessa cosa" perchè hanno anche una loro memoria privata da 256 KB che credo faccia parecchia differenza (si gestiscono da sole il loro I\O senza che il processore centrale ne sappia nulla)
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    [...]
    > differenza (si gestiscono da sole il loro I\O
    > senza che il processore centrale ne sappia
    > nulla)
    A questo siamo arrivati!
    L'omertà dentro le CPU!
    O tempora, o mores!
    non+autenticato
  • Per certi usi specialistici, dai giochi, alle simulazioni matematiche, non dovrebbe essere male, per usi "general purpose" sarebbero più utili più core general purpose PPC, anziché uno solo, e meno core Altivec.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > non ho ancora capito se è un processore
    > rivoluzionario, buono solo per certe cose o una
    > schifezza.

    PETAFLOPS!!!!
    non+autenticato
  • Ci è stato imposto di esaltarlo e lo facciamo anche qui.
    Se vuoi ridere vai in un laboratorio di informatica universitario.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ci è stato imposto di esaltarlo e lo facciamo
    > anche
    > qui.
    > Se vuoi ridere vai in un laboratorio di
    > informatica
    > universitario.

    Considerando che non tutti possono farlo, ci vuoi dire tu cosa succede in un laboratorio informatico e su cosa esattamente si ammazzano di risate ?
    non+autenticato
  • Per sentirmi dire da ragazzini brufolosi che mi sono laureato alla CEPU?
    No grazie.
    Mi limito a suggerirvi di non ascoltare le fanfare.
    non+autenticato