Motorola, grandi speranze su WiMax

Il mercato del WiMax, secondo il big americano, si aprirà più rapidamente di quello del Super 3G

Roma - Sono notevoli le aspettative di Motorola sulla connettività basata sul WiMax mobile. Lo dichiara Padmasree Warrior, vice presidente e CTO dell'azienda americana.

La disponibilità di tale tecnologia, che dovrebbe concretizzarsi entro un anno o due, è infatti vista dal manager Motorola come l'autentica nuova frontiera della telefonia mobile, con un impatto pari a quello ottenuto all'avvento del GSM, stando a quanto dichiarato al quotidiano finlandese Kauppalehti.

"Il download di una canzone sul telefonino richiede tre secondi utilizzando WiMax. Sarà qualcosa di completamente differente rispetto alle attuali tecnologie" ha dichiarato la Warrior, aggiungendo la convinzione che "il mercato WiMax si espanderà prima di quello del Super-3G (o 3G LTE), evoluzione della tecnologia di terza generazione".
Il successo di WiMax richiederà però il sostegno delle aziende attive nel settore della telefonia mobile e dei vari player dell'industria dei semiconduttori. Facile ritenere che il "focolaio" di questo successo possa partire dalle telco (produttori ed operatori) che hanno dimostrato un interesse notevole in questa direzione: Sprint Nextel ad esempio si è dichiarata intenzionata ad investirvi tre miliardi di dollari nel prossimo biennio.

D.B.