Megacrack in un database della California

Incredibile incursione di uno o più cracker che ad aprile sono entrati nei sistemi informativi dello Stato della California, ottenendo una messe di dati personali

Roma - Ha dell'incredibile, per i numeri coinvolti, l'operazione con cui un gruppo di cracker ha ottenuto un accesso nei sistemi informativi dello Stato della California lo scorso aprile. Un accesso che ha consentito a questi anonimi incursori digitali di ottenere informazioni personali su più di 250mila lavoratori statali.

L'imbarazzante rivelazione dell'avvenuto "buco", a quasi un mese di distanza dal fatto, è stata data dai funzionari responsabili del sistema che hanno tenuto a sottolineare come sia in corso un'ampia indagine sull'accaduto a cura della "Sacramento Valley Hi Tech Task Force", secondo cui, fino a questo momento, non risulterebbero usi illeciti di quelle informazioni.

La situazione è naturalmente considerata con grande attenzione, perché i dati che i cracker hanno potuto tranquillamente copiare non riguardano soltanto le informazioni anagrafiche dei dipendenti pubblici ma anche i loro numeri di social security ed altri dati personali.
Stando al Sacramento Bee, l'azione di cracking avrebbe colpito, oltre allo Stephen P. Teale Data Center, anche i sistemi informativi del dipartimento californiano dell'Educazione.

I funzionari ammettono che l'ingresso dei cracker nel sistema non solo è sorprendente, ma soprattutto è fonte di grande preoccupazione per l'estrema facilità con cui è avvenuto.
24 Commenti alla Notizia Megacrack in un database della California
Ordina
  • Gli Oracoli hanno preso una tranvata in faccia?
    non+autenticato
  • perche non immagino che ci lavoravano sopra dei "smanettoni"...
    non+autenticato
  • Mah, non è mica detto che sia opera di professionisti. E' gente che conosce bene i sistemi, ma può anche essere un 16enne appassionato...
    non+autenticato
  • intendevo chi ha messo su i sistemi...non chi e entrato...
    Occhiolino

    - Scritto da: Federico
    > Mah, non è mica detto che sia opera di
    > professionisti. E' gente che conosce bene i
    > sistemi, ma può anche essere un 16enne
    > appassionato...
    non+autenticato
  • Ma non si diceva che i costosi professionisti nell'IT oggi non servono piu' a niente...

    che basta cliccare di qua e di la ed e' subito tutto pronto ?

    bah !!!
    non+autenticato
  • > Ma non si diceva che i costosi
    > professionisti nell'IT oggi non servono piu'
    > a niente...
    infatti mi riferivo a questo...chi ha messo su i sistemi non li pagavano di certo con buoni da mcdonalds...
    eppure il risultato e sotto gli occhi di tutti...
    professionisti per chi ha messo su il sistema intendevo...era ironico...ma come laureati, master, professionisti, ecc...eppure ecco qua...
    non+autenticato

  • - Scritto da: blah
    > professionisti per chi ha messo su il
    > sistema intendevo...era ironico...ma come
    > laureati, master, professionisti,
    > ecc...

    Il tuo ragionamento è fallace ed incompleto, e non dimostra nulla, se non la tua impreparazione in logica proposizionale e la stupidità delle generalizzazioni decostruttiviste fatte a casaccio.

    Se il possesso di un titolo d'istruzione superiore non garantisce la professionalità, figuriamoci la sua mancanza...
    non+autenticato
  • > Il tuo ragionamento è fallace ed incompleto,
    > e non dimostra nulla, se non la tua
    > impreparazione in logica proposizionale e la
    > stupidità delle generalizzazioni
    > Se il possesso di un titolo d'istruzione
    > superiore non garantisce la professionalità,
    > figuriamoci la sua mancanza...
    è uno dei post più belli letti quest'anno!
    non+autenticato
  • > è uno dei post più belli letti quest'anno!
    tra professionisti ci si da la carica no ????
    Occhiolino
    (notare che non ho messo le virgolette)
    non+autenticato
  • > Il tuo ragionamento è fallace ed incompleto,
    > e non dimostra nulla, se non la tua
    > impreparazione in logica proposizionale e la
    > stupidità delle generalizzazioni
    > decostruttiviste fatte a casaccio.
    e sempre qualcosa...

    > Se il possesso di un titolo d'istruzione
    > superiore non garantisce la professionalità,
    > figuriamoci la sua mancanza...
    allora almeno vorrei vedere dei "professionisti" che se la tirano di meno...
    invece vedo solo gente del tipo "non c'e un'altro piu bello, piu intelligente, piu fiko, ecc di me"...
    e non e detto che chi non ha due lauree e 10 master non sia in grado di fare nulla...
    (fatto l'universita per la cronaca)
    ti do solo un'esempio...c'era un matematico indiano...vai a cercare vediamo se riesci a trovare almeno il nome...
    non+autenticato

  • - Scritto da: blah
    > c'era un matematico
    > indiano...vai a cercare vediamo se riesci a
    > trovare almeno il nome...
    Quando avremo un matematico dilettante all'altezza di Pierre de Fermat, ne riparleremo: peccato che siano più di 80 anni che nessun "fai-da-te" scopre qualcosa di veramente importante, o insolubile, in Matematica pura.

    Tra parentesi, gli indiani ci hanno abbondantemente rotto le palle, con le pubblicità occulte e revisionistiche alla Gheverghese...

    In ogni caso, l'informatica applicata è ben più destrutturata delle Scienze Matematiche, e non c'entra un beneamato col tuo esempino. I "dilettanti" di successo nella ICT si contano sulle dita di una mano, fin dai tempi di Dana Scott...
    non+autenticato
  • > Quando avremo un matematico dilettante
    > all'altezza di Pierre de Fermat, ne
    > riparleremo: peccato che siano più di 80
    > anni che nessun "fai-da-te" scopre qualcosa
    > di veramente importante, o insolubile, in
    > Matematica pura.
    ecco il classico esempio di professionista...tra parentesi...

    > I "dilettanti" di successo nella ICT si
    > contano sulle dita di una mano, fin dai
    > tempi di Dana Scott...
    invece tutti i professionisti (tra virgolette) hanno sfondato...
    vedo che con te si parla tanto per parlare...ciaso...
    non+autenticato