SETI 2020, ET non ci scappa

La caccia ai "marziani" non si ferma. Dopo aver annunciato, la scorsa estate, la continuazione del progetto SETI@Home, l'omonimo istituto stila ora un rapporto sui piani d'azione futuri e le nuove metodologie di osservazione del cosmo

Mountain View (USA) - In un rapporto di imminente pubblicazione, conosciuto come SETI 2020, uno speciale gruppo di lavoro, formato da numerosi scienziati provenienti da tutto il mondo, ha cercato di delineare i piani futuri del progetto SETI, piani che potrebbero accelerare l'"avvistamento" della prima civiltà extraterrestre.

Da quando è stato fondato nel 1984, l'istituto di ricerca privato SETI ha concentrato i suoi sforzi proprio nella ricerca di segnali provenienti dallo spazio che potessero "tradire" la presenza nella nostra galassia di altre forme di vita intelligente.

Il rapporto SETI 2020 prende in considerazione un arco di tempo di due decenni, periodo durante il quale le tecnologie e la potenza elaborativa a disposizione del progetto cresceranno enormemente permettendo di scrutare più in profondità lo spazio siderale.
Fra i tre nuovi metodi di ricerca proposti dal gruppo di lavoro di SETI 2020 c'è "Optical SETI", un progetto che potrebbe affiancare l'attuale SETI@Home alla ricerca non più soltanto di segnali radio "sospetti" ma anche impulsi laser, un mezzo di comunicazione che, secondo il CEO del SETI Thomas Pierson, qui sulla Terra si è già dimostrato ottimo per coprire grandi distanze.

La seconda proposta è quella di estendere l'osservazione astronomica a tutto il cielo, in tutte le ore e in una più vasta scala di radio frequenze. Secondo Pierson questo sarà però possibile solo nel momento in cui la potenza elaborativa permessa dal calcolo distribuito crescerà ancora.

Il terzo progetto è invece già in moto e riguarda un punto importante del futuro del SETI@Home: sganciarsi finalmente dalla pratica del prendere in "affitto a tempo" gli altri telescopi e poterne disporre di uno proprio. Questo nuovo progetto, interamente finanziato da Paul G. Allen, si avvarrà di una grande matrice costituita da centinaia di piccole parabole nella periferia di San Francisco. I lavori per questo il telescopio "a matrice" inizieranno nel 2003 ed dovrebbero arrivare a compimento per il 2005.

Per il SETI i prossimi anni si preannunciano dunque densi di novità e attese: sebbene poco "scientifico", forse l'ultima cosa che resta da fare, a questo punto, è incrociare le dita e sperare che gli omini verdi la smettano di giocare a nascondino.
TAG: ricerca
23 Commenti alla Notizia SETI 2020, ET non ci scappa
Ordina
  • -Il progetto Seti non mi sembra così ridicolo, vista l'altissima probabilità di presenza di pianeti abitabili solamente all'interno della nostra galassia. Se mi scrivesse, anche in privato , per spiegarmi come mai è ridicolo cercare un'attività extraterrestre, mi farebe un piacere.

    -Gli Extraterrestri NON sono tra noi, perchè come hanno già detto è assurdo che si vedano di tanto in tanto. O si nascondono oppure non fanno i giretti zitti zitti sperando che nessuno li veda.

    -La probabilità di vita extraterrestre non è bassissima, anzi, alitssima! E' proprio un calcolo di probabilità compiuto tenendo conto di tutti i pianeti abitabili e non che ci sono SOLO all'interno della nostra galassia.
    Per un contatto...bhe...la velocità della luce pare essere invalicabile e quindi i messaggi più veloci che ci possiamo scambiare in una chattata galattica saranno lo stesso lenti. Non c'è da scartare però i tunnel TEORICAMENTE possibili.

    Sarei lieto di continuare anche in privato discussioni di questo genere, visto che le persone che trovo quà (quasi tutte) sono sicuramente dotati di cervello, non come ufologi con cui mi sono scontrato più volte, in rete e non.

    non+autenticato
  • Già... Asimov, che era un grande scienziato oltre che scrittore, dopo un lungo ragionamento, peraltro assolutamente plausibile da un punto di vista fisico-scientifico, ha stimato che nel nostro universo esistono:
    + o - 5000 pianeti che:
    + o - hanno una misura simile alla terra AND
    + o - hanno un sole simile al nostro AND
    + o - sono abitabili e sono abitati da millenni AND
    + o - nel nostro tempo hanno sviluppato una civiltà uguale o superiore alla nostra

    Non fantascienza, ma statistica applicata alla fisica e all'astronomia. Il problema è contattare queste civiltà.

    Se non ricordo male avevo letto che quelli del SETI raffreddano gli amplificatori delle paraboliche con gas liquido per abbassare il rumore intertransistoriale ... scannerizzano frequenze di lunghezza d'onda derivate dalla distanza atomica delle molecole d'acqua (mi pare che si chiama la "polla d'acqua") ... insomma non sono proprio dei fessi col baracchino ...

    A proposito di tunnel, se ti riferisci ai tunnel di energia negativa, avevo letto su Focus che la fisica attuale possa "tollelare" la loro esistenza solo se hanno dimensioni sub-atomiche, non di più.

    Saluti
    non+autenticato
  • Personalmente, ritengo che la più bella notizia che potremmo ricevere è il contatto - CERTO E SICURO - con gli ET.

    Non credo però agli UFO (salvo smentite,che accoglierei volentieri): non riesco a immaginare che gli ET abbiano un comportamento come quello che gli ascrive l'ufologia: apparire di tanto in tanto a dei pastorelli.
    Potrei capire il celarsi del tutto.
    Potrei capire il palesarsi apertamente (x me la cosa migliore).
    Ma l'apparire ai pastorelli & C., o con qualche fulminato, che senso avrebbe?
    Via, ma ve li immaginate gli UFO a prendere contatto con il tipo con l'estigmate che si vede in TV ogni tanto, o con qualche suo simile?

    (mi si eviti, per favore, queste due risposte: "gli alieni potrebero ragionare in modo radicalmente differente da noi" e "gli alieni potrebbero considerarci come noi i lombrichi)

    Il progetto SETI mi pare,invece, una cosa serissima: il tentativo di intercettare il messaggio nella bottiglia di un'altra civiltà.

    Io il sito del Seti me lo sono girato, un po'. Ho trovato notizia anche su un possibile segnale registrato (il "Wow!"): non si ha la certezza che sia alieno, ma potrebbe esserlo, e anzi è più molto probabile che non sia terrestre che lo sia.
    Secondo me dovrebbero puntare un telescopio fisso per almno 20 anni da dove è venuto il segnale.

    Viva il Seti!
    non+autenticato
  • PREMESSA:

    Chi vi scrive 15 anni or sono era uno SCETTICO / REALISTA, sia sull'ipotesi di contemporaneità di due civiltà nella stessa galassia, sia che queste potessero mai venire in contatto fra loro?

    E semplicemente una probabilità matematica estremamente improbabile dati i numeri SPAZIO / TEMPO che compongono la nostra galassia, se poi ci avventuriamo al di là di essa la cosa assume un aspetto matematico di tali dimensioni che a oggi penso non esista alcun elaboratore in grado di poter produrre almeno la % di possibilità ipotetica di un eventuale contatto.

    UFO, sempre all?epoca seguivo il fenomeno con interesse ma sempre in un ottica SCETTICO / REALISTA, la mia opinione sugli UFO era orientata verso un possibile fenomeno NATURALE non ancora spiegato dalla scienza odierna, ma non scartavo cmq la possibilità di un interpretazione visiva errata di altri fenomeni tipo palloni sonda e quant?altro.

    IL FATTO:

    Come S.Tommaso un giorno di agosto di 15 anni fa insieme ad altre 15/18 persone fui testimone di un fatidico avvistamento di UFO, vi garantisco che la sensazioni e lo stato d?animo che si prova non e stato piacevole, e in seguito per molti anni non ne parlai con nessuno.

    Ad oggi il fenomeno UFO lo considero ovviamente come una cosa REALE e di origine sicuramente ARTIFICIALE, l?avvistamento era stato MOLTO ravvicinato (Eravamo un gruppo di circa 18 persone)e della durata di circa 5 minuti.

    CONCLUSIONE:

    Non sono uno scienziato, ma solo un attento osservatore, nella vita non mi accontento MAI di facili o scontate risposte, mi piace sempre cercare di andare in fondo alle cose, ma vi garantisco che a me e passata la voglia 15 anni fa di approfondire l?argomento UFO.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Z@f
    > PREMESSA:
    >
    > Chi vi scrive 15 anni or sono era uno
    > SCETTICO / REALISTA, sia sull'ipotesi di
    > contemporaneità di due civiltà nella stessa
    > galassia, sia che queste potessero mai
    > venire in contatto fra loro?
    >
    > E semplicemente una probabilità matematica
    > estremamente improbabile dati i numeri
    > SPAZIO / TEMPO che compongono la nostra
    > galassia, se poi ci avventuriamo al di là di
    > essa la cosa assume un aspetto matematico di
    > tali dimensioni che a oggi penso non esista
    > alcun elaboratore in grado di poter produrre
    > almeno la % di possibilità ipotetica di un
    > eventuale contatto.
    >
    > UFO, sempre all?epoca seguivo il fenomeno
    > con interesse ma sempre in un ottica
    > SCETTICO / REALISTA, la mia opinione sugli
    > UFO era orientata verso un possibile
    > fenomeno NATURALE non ancora spiegato dalla
    > scienza odierna, ma non scartavo cmq la
    > possibilità di un interpretazione visiva
    > errata di altri fenomeni tipo palloni sonda
    > e quant?altro.
    >
    > IL FATTO:
    >
    > Come S.Tommaso un giorno di agosto di 15
    > anni fa insieme ad altre 15/18 persone fui
    > testimone di un fatidico avvistamento di
    > UFO, vi garantisco che la sensazioni e lo
    > stato d?animo che si prova non e stato
    > piacevole, e in seguito per molti anni non
    > ne parlai con nessuno.
    >
    > Ad oggi il fenomeno UFO lo considero
    > ovviamente come una cosa REALE e di origine
    > sicuramente ARTIFICIALE, l?avvistamento era
    > stato MOLTO ravvicinato (Eravamo un gruppo
    > di circa 18 persone)e della durata di circa
    > 5 minuti.
    >
    > CONCLUSIONE:
    >
    > Non sono uno scienziato, ma solo un attento
    > osservatore, nella vita non mi accontento
    > MAI di facili o scontate risposte, mi piace
    > sempre cercare di andare in fondo alle cose,
    > ma vi garantisco che a me e passata la
    > voglia 15 anni fa di approfondire
    > l?argomento UFO.
    Un giorno vidi una sfera luminosa nel cielo. Vi rimase muovendosi una decina di secondi poi distolsi lo sguardo per un istante perché volevo andare a farle una foto. Guardai se c'era ancora ma era svanito. Dopo 3 giorni a pochi chilometri dalla mia città degli automobilisti si videro 2 sfere davanti del diametro di 8/10 metri.
    La cosa mi ha emozionato. Spero di sapere la verità ma spero anche di non essere sola in quel momento!
    non+autenticato
  • e se fossero così evoluti da non utilizzare piu' onde radio e laser? Forse è una perdita di tempo..
    gli UFO sono tra Noi!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: PrimaDimensione
    > e se fossero così evoluti da non utilizzare
    > piu' onde radio e laser? Forse è una perdita
    > di tempo..

    Se si parte dal presupposto che esista o esistano +' civilta extraterresti contemporanee al nostro tempo e che siano in grado di visitarci e praticamente certo che la nostra tecnologia non e in grado di poterli rilevare oggi, forse lo sara fra' 100 anni...

    > gli UFO sono tra Noi!!

    Che esista il "FENOMENO" UFO sul nostro pianeta e nel nostro "TEMPO" e cosa CERTA.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Z@f
    >
    >
    > - Scritto da: PrimaDimensione
    > > e se fossero così evoluti da non
    > utilizzare
    > > piu' onde radio e laser? Forse è una
    > perdita
    > > di tempo..
    >
    > Se si parte dal presupposto che esista o
    > esistano +' civilta extraterresti
    > contemporanee al nostro tempo e che siano in
    > grado di visitarci e praticamente certo che
    > la nostra tecnologia non e in grado di
    > poterli rilevare oggi, forse lo sara fra'
    > 100 anni...
    >
    > > gli UFO sono tra Noi!!
    >
    > Che esista il "FENOMENO" UFO sul nostro
    > pianeta e nel nostro "TEMPO" e cosa CERTA.
    A Firenze (se non erro) è esposto un tondo: un dipinto risalente al ?400/?500 raffigurante un uomo che da una radura guarda verso un "limone" giallo-rosso. Pare sia uno dei primi documenti di un avvistamento.
    Mah, credo chje gli UFO verranno trovati, se non li troveremo noi... ci troveranno loro. Poi si vedrà!
    non+autenticato
  • Trovo ridicolo che ci siano persone che credino _seriamente_ in questo progetto... ma non hanno altro da fare? Oppure stanno montando tutto questo per divertirsi alle spalle degli ingenui? Sorride

    Giampaolo Bellavite
    bellavite@hotmail.com
    non+autenticato


  • - Scritto da: Giampaolo Bellavite
    > Trovo ridicolo che ci siano persone che
    > credino _seriamente_ in questo progetto...
    > ma non hanno altro da fare? Oppure stanno
    > montando tutto questo per divertirsi alle
    > spalle degli ingenui? Sorride
    >
    > Giampaolo Bellavite
    > bellavite@hotmail.com

    C'e' gente che continua a fare cose "serie" ma che forse sarebbe meglio non facessero niente per non causare ulteriori danni all'umanita'......
    non+autenticato
  • Io personalmente partecipo al progetto e non lo trovo ridicolo nè qualcosa per ingenui...
    forse sono solo un sognatore, ma sognare è bello!!A bocca aperta

    ciao Neuromancer
    f00l4w@hotmail.com

    - Scritto da: Giampaolo Bellavite
    > Trovo ridicolo che ci siano persone che
    > credino _seriamente_ in questo progetto...
    > ma non hanno altro da fare? Oppure stanno
    > montando tutto questo per divertirsi alle
    > spalle degli ingenui? Sorride
    >
    > Giampaolo Bellavite
    > bellavite@hotmail.com
    non+autenticato
  • Io trovo ridicolo che esistano rompi coglioni come te.

    - Scritto da: Giampaolo Bellavite
    > Trovo ridicolo che ci siano persone che
    > credino _seriamente_ in questo progetto...
    > ma non hanno altro da fare? Oppure stanno
    > montando tutto questo per divertirsi alle
    > spalle degli ingenui? Sorride
    >
    > Giampaolo Bellavite
    > bellavite@hotmail.com
    non+autenticato


  • - Scritto da: Giampaolo Bellavite

    Sinceramente Sig.Bellavite non e chiaro cosa vuole esporre...

    > Trovo ridicolo che ci siano persone che
    > credino _seriamente_ in questo progetto...

    Nel senso che non crede nei fenomeni UFO ?
    Oppure che la tecnologia odierna e insufficiente per poter rilevare tali fenomeni ?

    > ma non hanno altro da fare? Oppure stanno
    > montando tutto questo per divertirsi alle
    > spalle degli ingenui? Sorride

    E molto superficiale quello che dice, si informi meglio prima di scrivere...
    Eviterà figure di palta...

    >
    > Giampaolo Bellavite
    > bellavite@hotmail.com
    non+autenticato

  • - Scritto da: Z@f
    > Sinceramente Sig.Bellavite non e chiaro cosa
    > vuole esporre...

    Come no, carissimo!
    Non parlo di UFO ma del fenomeno SETI, ed "esprimevo" una mia opinione. Era una perplessità che volevo "esporre".

    > Nel senso che non crede nei fenomeni UFO ?

    Che c'entra?

    > Oppure che la tecnologia odierna e
    > insufficiente per poter rilevare tali
    > fenomeni ?

    Ok, non si è capito che ho scritto.
    SETI è un giocattolino che fa contenti gli utenti: questo penso, indipendentemente dallo scopo che si prefigge, indipendentemente che si tratti di UFO o di Yeti.
    Mi fa sorridere che ci siano delle persone che lo vedono come una cosa seria, tutto qua.

    > E molto superficiale quello che dice, si
    > informi meglio prima di scrivere...
    > Eviterà figure di palta...

    Che tesoro a preoccuparti per me. Bacioni

    Giampaolo Bellavite
    non+autenticato
  • Scusa Giampaolo, non sono d'accordo con te.

    > Non parlo di UFO ma del fenomeno SETI, ed
    > "esprimevo" una mia opinione. Era una
    > perplessità che volevo "esporre".

    E non l'ho capita la perplessita'. Cioe': io vedo milioni di utenti che lavorano insieme per un fine comune. A parte l'ideale romantico, quel che vedo e' una ricerca senza precedenti..
    Che c'e' da essere perplessi?

    > SETI è un giocattolino che fa contenti gli
    > utenti: questo penso, indipendentemente
    > dallo scopo che si prefigge,
    > indipendentemente che si tratti di UFO o di
    > Yeti.

    No, scusa, non sai di che parli.
    SETI e' un istituto di ricerca di vita aliena.
    SETI@HOME e' il progetto di ricerca online.
    Dello Yeti se neoccupavano le cronache di fine 800.

    > Mi fa sorridere che ci siano delle persone
    > che lo vedono come una cosa seria, tutto
    > qua.

    ah! <g>

    ciao!

    non+autenticato
  • - Scritto da: Stefan
    > Scusa Giampaolo, non sono d'accordo con te.

    Ok, ribadisco però la mia disapprovazione.

    > E non l'ho capita la perplessita'. Cioe': io
    > vedo milioni di utenti che lavorano insieme
    > per un fine comune. A parte l'ideale
    > romantico, quel che vedo e' una ricerca
    > senza precedenti..
    > Che c'e' da essere perplessi?

    La mia perplessità nasce da due fattori:
    - la ricerca di vite aliene
    - una serie di utenti che installano un programmino per questo fine comune.

    E' ridicolo quando non viene visto come un gioco:
    - perché è ridicola la ricerca di vite aliene (indipendentemente dal fatto che esistano o no)
    - perché mi fanno sorridere gli utenti che partecipano in maniera seria a questo progetto.

    Così, è una reazione istintiva. La comunicavo come commento per capire se anche altri ce l'hanno.

    > No, scusa, non sai di che parli.

    Non hai colto l'ironia; è che vorrei evitare che parlando di SETI vengano fuori i guru degli UFO ad espiremere le loro teorie in merito partendo dal mio messaggio.

    Saluti

    Giampaolo Bellavite
    non+autenticato


  • > La mia perplessità nasce da due fattori:
    > - la ricerca di vite aliene
    > - una serie di utenti che installano un
    > programmino per questo fine comune.
    >
    primo punto: perchè ti rende perplesso la ricerca di vita al di fuori della nostra? da sempre si è cercato di capire l'esistenza extraterrestre (in tutti i campi..)
    sarebbe un pò da commentare allora che un pò in tutte le epoche c'è questo pensiero comune..a questo punto
    > E' ridicolo quando non viene visto come un
    > gioco:
    > - perché è ridicola la ricerca di vite
    > aliene (indipendentemente dal fatto che
    > esistano o no)
    > - perché mi fanno sorridere gli utenti che
    > partecipano in maniera seria a questo
    > progetto.
    >
    sai.. non è che quando (se si scoprirà, of course) una vita extraterrestre tutto sia finito e si dirà "ok, scoperto, dedichiamoci all'origami ora". pensaci un pò su prima di dire questo.
    e comunque, ti preciso che tra gli utenti che partecipano al progetto seti@HOME ci sono grosse (GROOOOOOOOOOSSE) aziende..ci sarà mai un perchè?
    evita di dire quindi castronerie.
    bye.
    non+autenticato

  • > Non hai colto l'ironia; è che vorrei evitare
    > che parlando di SETI vengano fuori i guru
    > degli UFO ad espiremere le loro teorie in
    > merito partendo dal mio messaggio.

    Questo si chiama fasciarsi la testa prima di essersela rotta... io non ho ancora visto nessun guru in giro...
    non+autenticato
  • > La mia perplessità nasce da due fattori:
    > - la ricerca di vite aliene
    > - una serie di utenti che installano un
    > programmino per questo fine comune.
    Alle solite! Se non c'è la possibilità di fare ci lamentiamo, se c'è la possibilità di fare ci lamentiamo! Che fastidio ti da chei crede in SETI? A te uno del SEYTI ha mai rotto prima che tu rompessi a lui?
    >
    > E' ridicolo quando non viene visto come un
    > gioco:
    > - perché è ridicola la ricerca di vite
    > aliene (indipendentemente dal fatto che
    > esistano o no)
    Ecco perché non li abbiamo trovati, c'è tanta gente che la pensa come te!
    > - perché mi fanno sorridere gli utenti che
    > partecipano in maniera seria a questo
    > progetto.
    Scusaaaaaa!!! Credere in qualcosa e portarlo avanti concretamente tutti in sieme e una stupidata, vero? Il SETI è una stupidata vero?
    OK! Io ho un sogno e lo inseguo con l'unico mezzo che ho e me la rido a vedere chi ha sogni e sta li a piangersi addosso perché non si realizzano.
    >
    > Così, è una reazione istintiva. La
    > comunicavo come commento per capire se anche
    > altri ce l'hanno.
    >
    > > No, scusa, non sai di che parli.
    >
    > Non hai colto l'ironia; è che vorrei evitare
    > che parlando di SETI vengano fuori i guru
    > degli UFO ad espiremere le loro teorie in
    > merito partendo dal mio messaggio.
    Fa parte anche questo del SETI. Io vi ho aderito perché credo negli UFO da 20 anni. E' ovvio che in così tanti anni mi sono fatta delle teorie! E così molta gente che trova il pianeta Terra un po' troppo stretto. Ma orse è perché abito a 500 m da dove lavora il Signor Chiumento (il Mulder italiano, per chi non lo conoscess). Cosa c'è le teorie ti fanno paura? Temi di trovarci qualche (ipotetica) verità che non ti piace?
    non+autenticato