COLT: agevolazioni per il broadband

Anche l'operatore paneuropeo si aggrega ai sostenitori degli incentivi per lo sviluppo della banda larga

Roma - C'è anche COLT tra gli operatori che ritengono necessario il varo di incentivi fiscali e agevolazioni per sviluppare rapidamente la banda larga in Italia. L'amministratore delegato di COLT Italia, Achille De Tommaso, ha spiegato che "gli operatori hanno investito soprattutto nelle grandi città" e senza una politica accorta le zone non cittadine o quelle del centro sud rischiano di attendere il broadband per anni.

De Tommaso, che ha partecipato al sondaggio di Puntoit, ha affermato che oltre agli incentivi fiscali servono "fondi strutturali affinchè comuni e regioni possano realizzare le infrastrutture e renderle disponibili agli operatori anche a titolo oneroso". Secondo De Tommaso: "Negli altri Paesi europei una maggiore diffusione della tv via cavo ha reso possibile la realizzazione di infrastrutture. In Italia questo non c'è stato e la Commissione europea dovrebbe tenerne conto".
3 Commenti alla Notizia COLT: agevolazioni per il broadband
Ordina