RealNetworks ci riprova: un nuovo formato DRM

Viene supportato dai nuovi player Sandisk e permette una gestione dinamica degli abbonamenti ai servizi di musica online. Mentre Napster sembra sul punto di crollare Real tenta il colpaccio coi lucchetti perforanti

Roma - C'è un nuovo formato DRM in città: RealNetworks ha presentato il suo Rhapsody DNA, nome evocativo anche ma non solo per il riferimento a Rhapsody, lo store musicale online dell'azienda, che vanta più di un milione e mezzo di abbonati.

Ed è proprio pensando alla sua nicchia di appassionati di musica che Real ha mischiato le carte fin quando non ha trovato il nuovo DRM: associato a player portatili, il nuovo DNA di Real permette all'azienda di far girare sui dispositivi qualsiasi file, ma solo fino a quando l'utente che dispone del file rimane abbonato al negozio web.

Va da sé che con il florilegio di tecnologie di Digital Rights Management già utilizzate sul mercato non tutti applaudono all'arrivo di un nuovo formato. Tanto più che per poter far girare il suo giochino, Real dovrà riuscire a convincere i produttori di player portatili a supportare il neo-formato. Una strategia complessa che in parte ha già dato i suoi frutti: il nuovo player Sandisk, ribattezzato per l'occasione Sansa Rhapsody, supporta il Rhapsody DNA. Non è ancora chiaro quanto costi, è anche possibile che Real lo offra a prezzi scontati agli utenti dei propri servizi "Rhapsody to Go", quelli pensati per gli utenti più mobili che ci siano.
Tutto questo è possibile che permetta a Real, che da sempre produce player software e altre tecnologie multimediali, di sopravvivere in un mondo sempre più affollato in cui domina Apple e in cui i player più accreditati hanno nomi come Microsoft. Ma non sarà facile, e lo sta dimostrando in queste ore Napster, un servizio basato essenzialmente, proprio come Rhapsody, su sistemi di vendita musicale per abbonamento.

Si è infatti saputo che Napster ha chiesto agli esperti della banca di investimenti UBS di verificare la possibilità di trovare investitori sul mercato che vogliano comprare il "gattone". Non è la prima volta che emergono dettagli che mettono in luce difficoltà per Napster, ma il suo management inevitabilmente fa quadrato e spiega: "Napster è in una posizione forte per continuare a costruire con dinamismo il proprio business come azienda indipendente e siamo felici di avere l'opportunità di valutare approfonditamente potenziali rapporti che possano ulteriormente spingere la strategia di Napster e la posizione del suo brand nel mezzo dei media digitali. Il nostro scopo è di aumentare il nostro valore, cosa che potrebbe portare a nuove partnership strategiche o alla vendita dell'azienda ma in ogni caso il nostro focus principale rimarrà quello di far crescere Napster".
16 Commenti alla Notizia RealNetworks ci riprova: un nuovo formato DRM
Ordina
  • Dopo che microsoft ci ha frantumato i cosiddetti con il loro play for sure si scopre che lo zune non è in grado di riprodurre i loro formati wma e wmv protetti con questo drm

    http://www.eff.org/deeplinks/archives/004910.php
    non+autenticato
  • CIAO A TUTTI
    come dico sempre, anche Io sono contrario alla pirateria e sono concorde al fatto che venga combattuta, ma tale lotta, non deve ledere le liberta` degli utenti onesti.
    Cioe`: se un utente onesto va al negozio e si compera regolarmente un CD, e` cosa buona e giusta che dopo la spesa fatta, l'utente possa fare:

    A) Infinite Copie di BackUp del Disco Originale
    B) Rippare infinite volte su HardDisk il Disco Originale
    C) Masterizzare da HardDisk infinite volte le tracce rippate

    Naturalemnte tutto questo a puro uso personale, voglio dire che se mi compro un CD musicale, e me ne piacciono 5 canzoni, e di un altro me ne piacciono altre 5, e di un altro ancora altre 5, Io, devo potermi rippare i 3 CD, e farmi infinite copie di un CD che contiene le 5 canzoni di ciascun disco che piu` mi piacciono, per avere un CD che tanto mi piace.
    Questo, e` un mio diritto, se cio` non mi viene garantito a causa dei DRM, allora, lascio i CD sugli scaffali e rinuncio ad avere le canzoni che mi piacciono, mi accontentero` della Radio, non vado certo a scaricare, perche` lo trovo sbagliato, ma non vado nemmeno a dare soldi a chi sta ledendo la mia liberta`, e se a non dare soldi a queste aziende siamo in tanti... state tranquilli, i DRM e le limitazioni ai nostri diritti faranno presto a sparire.
    DISTINTI SALUTI
    Crazy
    1945
  • Ti ammiro tanto, e non scherzo, mi dispiace un botto quando la gente di dà contro.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ti ammiro tanto, e non scherzo, mi dispiace un
    > botto quando la gente di dà
    > contro.

    anche a me,
    odio vedere le persone che hanno a cuore un problema insultate e sbeffeggiate...

    è proprio mancanza di rispetto.
    non+autenticato
  • > Naturalemnte tutto questo a puro uso personale,

    Ovviamente se ATTUOCUGGINO o ATTUOFRATELLO o ATTUOZZIO ti chiede di prestarle e/o "sdoppiarle" questo CD con the best of my original music, tu li mandi affanculo e gli dici "accattevi i ciddi' originali".

    Giusto ?

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Naturalemnte tutto questo a puro uso personale,
    >
    > Ovviamente se ATTUOCUGGINO o ATTUOFRATELLO o
    > ATTUOZZIO ti chiede di prestarle e/o
    > "sdoppiarle" questo CD con the best of my
    > original music, tu li mandi affanculo e gli dici
    > "accattevi i ciddi'
    > originali".
    >
    > Giusto ?
    >

    non ci vedo nulla di male...

    anche se me lo chiede uno sconosciuto via p2p non ho nulla in contrario.. l'uso personale dovrebbe essere lecito
    non+autenticato

  • > non ci vedo nulla di male...
    >
    > anche se me lo chiede uno sconosciuto via p2p non
    > ho nulla in contrario.. l'uso personale dovrebbe

    Che definizione "interessante" di uso _personale_

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > > non ci vedo nulla di male...
    > >
    > > anche se me lo chiede uno sconosciuto via p2p
    > non
    > > ho nulla in contrario.. l'uso personale dovrebbe
    >
    > Che definizione "interessante" di uso _personale_
    >

    l'uso personale è l'uso non professionale... sei proprio un ignorante
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > > non ci vedo nulla di male...
    > > >
    > > > anche se me lo chiede uno sconosciuto via p2p
    > > non
    > > > ho nulla in contrario.. l'uso personale
    > dovrebbe
    > >
    > > Che definizione "interessante" di uso
    > _personale_
    > >
    >
    > l'uso personale è l'uso non professionale... sei
    > proprio un
    > ignorante

    Quindi se di professione faccio il vetraio, E scarico mp3 E li vendo sono in regola no ??

    Anche quello e' uso NON professionale.

    Non della mia professione almeno.

    Mavedidannattene Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Naturalemnte tutto questo a puro uso personale,
    >
    > Ovviamente se ATTUOCUGGINO o ATTUOFRATELLO o
    > ATTUOZZIO ti chiede di prestarle e/o
    > "sdoppiarle" questo CD con the best of my
    > original music, tu li mandi affanculo e gli dici
    > "accattevi i ciddi'
    > originali".
    >
    > Giusto ?
    >

    Sicuramente, anche se io ascolto msica da solo quindi nemmmeno sanno i miei gusti musicali e se ne fregano pure.
    non+autenticato

  • > Sicuramente, anche se io ascolto msica da solo
    > quindi nemmmeno sanno i miei gusti musicali e se
    > ne fregano
    > pure.

    Allora massimo rispetto a te

    non+autenticato
  • ma a parte il suo formato rm, ma chi cavolo lo usa?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ma a parte il suo formato rm, ma chi cavolo lo
    > usa?
    Qualche masochista...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ma a parte il suo formato rm, ma chi cavolo lo
    > > usa?
    > Qualche masochista...

    quoto, quel formato (e soprattutto il player) fa proprio vomitare, per non usare altri termini...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > ma a parte il suo formato rm, ma chi cavolo lo
    > > > usa?
    > > Qualche masochista...
    >
    > quoto, quel formato (e soprattutto il player) fa
    > proprio vomitare, per non usare altri
    > termini...

    realplayer è il miglior lettore che ci sia... mai provato il plus? prova a farti la crack e vedrai...
    non+autenticato
  • Napster è fallita nel momento in cui il proprietario si è trovato con l'acqua alla gola e il tutto è diventato a pagamento.

    Xile!
    non+autenticato