Intel, ecco le CPU di inizio 2007

Dall'oriente sono arrivate negli scorsi giorni numerose indiscrezioni sulle prossime mosse di Intel sul mercato dei processori. Si parla di Celeron M dual-core, Core 2 e Xeon quad-core, tagli di prezzo e nuovi Pentium

Taipei (Taiwan) - La novità più importante è data dal Celeron M dual-core a 64 bit, i cui primi modelli sono previsti per il primo trimestre del 2007. Questi processori si posizioneranno nella fascia bassa del mercato dei notebook ma le versioni a basso voltaggio saranno utilizzate anche su sistemi ultraportatili, tablet e UMPC.

I Celeron M diverranno i più diretti rivali dei Mobile Sempron di AMD, insidiando eventualmente anche i modelli di Turion 64 di fascia più bassa.

Stando a quanto riportato da un'altra fonte orientale, il sito cinese hkepc.com, Celeron M debutterà nel primo trimestre del 2007 con il modello 520, un chip a 1,6 GHz dotato di 1 MB di cache L2 e un front-side bus (FSB) a 533 MHz. Il prezzo all'ingrosso dovrebbe essere di 134 dollari. Nel secondo trimestre arriverà poi il modello 530, con clock di 1,73 GHz.
All'inizio del prossimo anno sono attesi anche i primi modelli a basso voltaggio del Core 2 Duo per notebook (Merom). I modelli introdotti a gennaio saranno l'L7200 (284 dollari) e l'L7400 (316 dollari), rispettivamente cloccati a 1,33 GHz e 1,5 GHz: entrambi avranno un FSB a 667 MHz. Nel terzo trimestre sarà la volta dell'L7300 e dell'L7500, con FSB a 800 MHz e clock, rispettivamente, di 1,4 GHz e 1,6 GHz.

Il primo Merom ultra-low voltage, l'U7500, arriverà invece fra il secondo e il terzo trimestre dell'anno con un clock a 2,66 GHz e un FSB a 533 MHz.

Passando al settore desktop, nel secondo trimestre del 2007 debutteranno due nuove famiglie di processori basate su Conroe-L, nome in codice della versione a singolo core del Core 2 Duo. Inizialmente questo chip era stato battezzato da alcune fonti non ufficiali come Core 2 Solo, ma sul mercato adotterà invece i più classici brand Pentium e Celeron: nel primo caso darà vita alla serie E1000, nel secondo alla serie 400. Secondo DigiTimes, Pentium E1000 e Celeron 400 andranno rispettivamente a rimpiazzare le attuali linee Pentium 4 e Celeron D.

I primi modelli di Pentium E1000 saranno l'E1060, l'E1040 e l'E1020, con frequenza del core di 1,8 GHz, 1,6 GHz e 1,4 GHz. Le altre specifiche non sono ancora note.

Per spianare la strada a questi nuovi chip, il prossimo gennaio Intel taglierà i prezzi dei Pentium 4 fino al 58%: l'obiettivo è quello di disfarsi delle ultime scorte di magazzino, incluse quelle del chipset 915. Entro il 2008, il chipmaker conta di portare a termine la migrazione dalla vecchia architettura NetBurst del Pentium 4 alle nuove architetture derivate dal Pentium M.

Dei Celeron 400 non si conoscono ancora le frequenze del core, mentre è quasi certo che l'FSB sarà a 533 MHz e la quantità di cache L2 di 512 KB.

Per concludere, i produttori di schede madri taiwanesi suggeriscono anche che i primi processori quad-core di Intel potrebbero arrivare già a metà novembre, con il rilascio di un nuovo modello di Core 2 Extreme: questo processore sarà basato su Kentsfield, un chip che integra due core Conroe nello stesso package.

Tra la fine di questo e l'inizio del prossimo anno seguiranno poi i primi Core 2 Quadro, nome commerciale dei Core 2 Duo mainstream a quattro core. I primi modelli saranno il QX6700 e il Q6600, cloccati rispettivamente a 2,66 GHz e 2,4 GHz, con un FSB a 1.066 MHz e una cache L2 da 8 MB.

Più o meno nello stesso periodo debutterà anche il primo Xeon quad-core, chiamato in codice Clovertown, che verrà commercializzato come Xeon serie 5300. I primi modelli saranno l'E5310, l'E5320, l'E5345 e l'X5355, rispettivamente cloccati a 1,6 GHz, 1,86 GHz, 2,33 GHz e 2,66 GHz. Tutte e quattro le CPU utilizzeranno il giovane socket 771, un FSB a 1.066 MHz, e 8 MB di cache L2. I prezzi saranno compresi fra i 455 e i 1.172 dollari. Nel primo trimestre del 2007 seguirà una versione low voltage, l'L5301, con clock a 1,6 GHz.

La roadmap ufficiosa di Intel per la prima metà del 2007, stilata da DigiTimes, è consultabile qui.
5 Commenti alla Notizia Intel, ecco le CPU di inizio 2007
Ordina