OpenAjax predica l'interoperabilità

E oltre che predicare, agisce. Ieri l'alleanza, che conta decine di grossi nomi del settore software, ha lanciato un progetto che renderà disponibili librerie AJAX standard da utilizzare nelle applicazioni Web 2.0

Roma - Con l'obiettivo di mettere ordine nel caotico mondo di AJAX (Asynchronous JavaScript and XML), e accelerare l'avvento del cosiddetto Web 2.0, OpenAjax Alliance ha inaugurato un progetto con il quale spera di risolvere i problemi di interoperabilità che affliggono il giovane modello di programmazione del web.

Il progetto, sostenuto da big del calibro di IBM, Oracle, Sun e Google, si chiama OpenAjax Hub ed è costituito da un insieme di funzionalità JavaScript standard progettate per essere snelle e veloci. L'Alleanza sostiene che l'uso di queste funzionalità risolve i molti problemi di interoperabilità che oggi sorgono quando si utilizzano più librerie AJAX all'interno della stessa pagina web.

OpenAjax Alliance prevede di completare la prima versione del proprio "hub" di librerie run-time per l'inizio del prossimo anno.
"In generale, oggi le librerie AJAX si comportano come se avessero accesso eslcusivo all'ambiente JavaScript del browser, e come se fossero le prime e le ultime ad essere eseguite: in questo modo, ritengono di poter fare tutto ciò che vogliono", ha spiegato Jon Ferraiolo, acting director dell'alleanza e Web architect dell' emerging technologies group di IBM. "Il risultato è che gli oggetti JavaScript e i toolkit che gestiscono l'HTML markup entrano in conflitto, impedendo la possibilità di integrare funzioni come gli eventi drag and drop".

Il supporto all'OpenAjax Hub verrà integrato in diversi toolkit e framework di sviluppo, tra cui quelli di Dojo Foundation, Tibco, Backbase, JackBe e Nexaweb. L'alleanza può del resto contare sull'appoggio dei suoi numerosi membri, tra i quali spiccano, oltre a quelli già citati, BEA Systems, Adobe, Borland, Eclipse Foundation, Mozilla Corporation, Novell, Opera, Red Hat e SAP. Tra i big del settore l'assenza più vistosa è quella di Microsoft, che fra l'altro ha appena rilasciato la sua prima estensione AJAX per ASP.NET.
5 Commenti alla Notizia OpenAjax predica l'interoperabilità
Ordina