Call center e offerte IPTV, che fatica!

Ne parla un lettore, alle prese con le offerte di call center esterni che chiamano a nome di Telecom Italia. Offerte, appuntamenti, nulla di vero? Tutto da confermare?

Roma - Caro Direttore, che fatica!
Qualche mese fa mi telefona una signorina gentilissima e mi dice: "Signor Andrea, sono di Telecom Italia, ma non le voglio vendere nulla", un bel modo per attirare la mia attenzione. "Stiamo per attivare un nuovo servizio che le consente di vedere TV, film e altri contenuti attraverso Internet, se vuole può far parte della sperimentazione e provare il servizio finché non diventerà un prodotto di Telecom". Già "cavia" per quella che allora si chiamava Broad Band Box, accetto.

Qualche giorno dopo, quando mi contatta il "reparto tecnico" per l'installazione del router, scopro che il servizio è in realtà un prodotto, si tratta di Alice Home TV, ed è sì gratis, ma solo per i primi due mesi, dopo di che dovrò pagare un abbonamento. Declino l'offerta e vivo felice, almeno per un pochino.

Intanto in TV certe mummie perdono le braccia e alcuni nani hanno dei conati.
Siamo a settembre, tornano alla carica. Questa volta l'atteggiamento è meno subdolo e più commerciale. Vogliono sostituire la mia vetusta ADSL 4Mega, con la nuova 20Mega + TV + una nuova linea telefonica Voice-Over-IP + un nuovo router wireless per quella che chiamano Internet 2.0 + tre mesi di canone gratuito e tutto allo stesso prezzo che pago oggi, un filo meno di 40 Euro.
Gli chiedo tre volte: è sicuro, è proprio così l'offerta? "Assolutamente", mi assicura. È molto convincente e preparato sui dettagli tecnici, per esempio scioglie le mie perplessità sul router, dicendomi che avrò le password e potrò gestire in autonomia il NAT. Mi fido.

L'appuntamento con il tecnico è per le 17.00 di lunedì 18 settembre, se ci sono problemi si fanno sentire loro. Per essere sicuro di non gettare alle ortiche un'ora di ferie, il venerdì prima chiamo il 187. Signorina molto simpatica con accento divertente: "No guardi, qui non risulta nessuna richiesta". "Ma come... non si può sapere almeno con chi ho parlato? Non vorrei aprire ad un serial killer lunedì...". "Se si presenta qualcuno, gli chieda le credenziali!". "Ne viene fuori una trama discreta. Comunque il suo collega mi aveva offerto questo, quello e quest'altro." "No guardi, l'offerta di base per la TV costa 45,90 Euro, c'è il router, ma niente telefono e i mesi gratis sono due". Ha ragione, le cifre corrispondono a quelle del sito; declino nuovamente.

Mi rassegno a rimanere con la mia 4Mega, almeno fino al 20 settembre, quando squilla nuovamente il telefono. Di nuovo Telecom Italia con voce di donna.
La fermo e per non essere scortese le dico che già conosco il prodotto, ma che non ho intenzione di perderci altro tempo. Vuole i dettagli. Ascolta e inizia un'invettiva contro i call center "esterni" che "non sanno cosa propongono" che - ho capito io - non rischiano il posto. So in che condizione lavorano e le dico: "Senta, perché non mi fa una proposta solo connettività 20Mega, che ho capito costa come la mia 4Mega, oppure mi fa pagare un quinto e lasciamo le cose come stanno?" "Non posso", mi risponde. "La promozione che ho io è per il pacchetto completo. Comunque lei si trova di fronte ad una scelta, perché la 4Mega non esiste più, quindi o torna a 640K o accetta la 20Mega". "Ma se lei la 20Mega non me la può dare..." "Un modo ci sarebbe, lei sottoscrive il pacchetto 20Mega + TV + calcio (60 Euro/mese!), poi disdice il calcio e la TV entro 10 giorni e le rimane la 20Mega".
"Ascolti: ho impiegato due anni a farmi togliere la segreteria telefonica che non avevo mai richiesto, si figuri se firmo qualcosa. No".

Brevi per Telecom Italia (e affini):
- Tracciabilità delle conversazioni. Ho preso appuntamento con qualcuno con credenziali Telecom a casa mia. A voi non risulta e questo non è corretto.
- Univocità dell'offerta. Perché bisogna mediare tra le risposte di tre o più diversi operatori per sapere qualcosa di certo?
- Vantaggi per i clienti. Pago la 4Mega come la 20Mega, da mesi. Perché per adeguare il prodotto, devo comprarne un altro? Perché non pago per quello che ho? Ovvero un quinto?

Andrea Ganduglia
www.openclose.it
22 Commenti alla Notizia Call center e offerte IPTV, che fatica!
Ordina
  • Personalmente la mia esperienza con alice 20mega e' finita dopo pochi mesi,oggi ho inviato disdetta,e' una cosa vergognosa anche se hai una portante da 12Mbit poi alla fine pero' la banda che riesci ad avere nell'arco delle 24ore e' davvero scadente,me ne torno a fastweb,meglio 6Mbit loro anche con il problema dell'ip pubblico piuttosto che una cosa penosa come alice,e non oso pensare cosa accadra' ora che passano tutte le 4 a 20.
    Bah siamo proprio in italia.
    non+autenticato
  • a me hanno chiamato 3-4 volte per offrirmi l'upgrade dalla 4 mega alla 20 mega senza pagare nulla di più, mi cambiavano solo il modem e mi davano un foglio dove dicevano che non dovevo pagare nulla di più.

    Io gli ho risposto che stavo pensando di passare a fastweb, mi ha detto chiami il call center e dica il prezzo che gli fa fastweb, che vi mettete d'accordo per non lasciare telecom...mah
    non+autenticato
  • Nel mio caso volevano rifilarmi 20 M e modem in comodato d'uso più iptv. Pagando già per la 4 M il prezzo della 20 M e non volendo nè router nè iptv ed avendo capito che dall'altra parte erano disposti a tutto pur di attivarmi un contratto, abbiamo contrattato e ops la 20 M senza router nè tv si poteva fare. Sostanzialmente ha chiamato la prima volta e gli ho detto di richiami giorno x all'ora y, dopo 5 gg gli ho rifilato tutta una serie di validi motivi per cui non volevo nè il pirelli nè l'iptv, alla fine gli ho buttato li che giacchè s'era dato da fare il contratto lo volevo far fare a lui blah,blah... beh non ci crederai ma sono riuscuito ad attivare solo la 20 M.
    Inutile dire che i difetti di dispositivo e servizi li conoscevo già il primo giorno. A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta. Mai dire si subito e soprattutto fatti portare il contratto a casa, da me per una semplice conversione di linea son venuti in due.
    non+autenticato
  • Ho mandato tempo fa una lettera a PI (di cui non trovo l'originale) ma nessuna pubblicazione:

    Io provenivo da utenza Wind (ma numero tim) ma tutti coloro che provengono da un numero TIM sono stati contattati (e forse anche altri).
    La TIM ha ingaggiato una società (dalla quale ne prende le distanze) per convincere utenti con numerazione TIM a "tornare" a TIM.
    Quello che è capitato a me:
    - mi chiamano dicendomi che hanno una offerta se torno a Tim
    -rispondo che non ho tempo ma insistentemente mi ricontattano
    -insistentemente chiedono un appuntamento con un operatore loro: io dico, "fatemi una proposta", nulla "l'operatore le può spiegare meglio"
    -arriva questo tipo il quale comincia dicendo che la TIM regala bonus da 100 euro verso tutti (primo falso), 150 euro sms e mms verso tutti (vero) e altri bonus verso TIM e fissi
    -quando faccio notare che la TIM non ha tariffe buone, inventa seduta stante una tariffa che non esiste: facendo un mix dell'aspetto migliore di varie tariffe (con autoricariche, costo al minuto 9 cent e 1 cent verso 3 numeri ecc ecc).
    E' vero queste agevolazioni esistono, ma ognuna singolarmente cioè se ho autoricarica le telefonate costano 20 cent!
    -allettato, firmo. Ma la frase "tutte le tariffe di cui le ho parlato le trova sul sito tim" mi insospettisce.
    -contatto la TIM che mi smentisce tutto e sostiene che quello è il loro canale "push"
    -cerca di arrampicarsi sugli specchi, ma mi rassereno un pò pensando che era un loro addetto.
    -dopo un paio di giorni (ovviamente le persone hanno altre attività) li contatto via mail dicendo che non devono dar seguito alla portabilità
    -rispondono tim: non c'è nessuna portabilità, voglio un numero di fax per mandare disdetta: non c'è nessun fax
    -mi consigliano di contattare wind per bloccare la portabilità (e qui entra in gioco la responsabilità di wind che forse per non incorrere in lamentele o sanzioni per aver ritardato, se n'è fregata completamente).
    Con mia grande amarezza SONO cliente TIM, allora passo a TRE con la sim gsm... Per la portabilità però ho atteso non 10 gg (da wind a tim) ma 30 perchè tim "trattiene" i clienti...
  • imho è meglio non perdere tempo con i call center, ma avere un rapporto con un agente di fiducia. onestamente devo dire che in mezzo a tanta marmaglia ce ne sono, se non se ne conosce uno conviene chiedere a qualche conoscente un suggerimento.
    vero che io ci ho a che fare per motivi di lavoro, quindi con contratti business, però anche in questa situazione c'è agente e agente.
    onta e disonore su telecom che non impone degli standard di correttezza, ma a giudicare come si comportano i boss, non stupisce che anche gli scagnozzi cerchino di stare al passo.
    comunque non bisogna generalizzare, gente a posto ce n'è anche lì!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)