Imputato di furto di PC, ne ruba anche in tribunale

Questa la storia di un 39enne californiano, finito in manette per furto di apparecchi informatici. Nel corso del processo ha tentato di portare via alcuni PC dagli uffici del tribunale

Novato (USA) - La dipendenza da tecnologia può fare brutti scherzi, specialmente se s'intreccia con una certa dose d'instabilità mentale. È possibile che una persona senta il bisogno impellente di rubare un PC dagli uffici di un tribunale mentre è sotto processo per furto di hardware? Andrebbe chiesto a Jon Houston Eipp, 39enne americano colto con le mani nel sacco dagli inservienti di un tribunale californiano.

"Sono veramente stupito", ha detto l'agente di polizia che ha arrestato Eipp. L'imputato si trovava nel tribunale di Novato per essere processato in seguito al furto di alcuni laptop. "Mi sembra impossibile", ha precisato lo sceriffo Jerry Niess in un'intervista rilasciata ad AP, "che qualcuno nel bel mezzo di un processo per furto di computer si metta a sgraffignare altri terminali, direttamente dagli uffici del tribunale".

Eipp è infatti riuscito a nascondersi all'interno del tribunale e si è infiltrato in un ufficio, dove gli addetti alle pulizie l'hanno colto in flagrante. "Avevo bisogno di aiuto", ha riferito Eipp al momento della cattura, "e non sapevo come fare a chiederlo". L'uomo, ben noto alle forze dell'ordine per alcuni problemi legati all'abuso di sostanze stupefacenti, rischia adesso fino a cinque anni di reclusione.
15 Commenti alla Notizia Imputato di furto di PC, ne ruba anche in tribunale
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)