AMD taglia i prezzi degli Athlon XP

Il chipmaker di Sunnyvale marca Intel molto da vicino e dà una sforbiciata alla sua linea desktop e mobile di processori Athlon XP

Sunnyvale (USA) - AMD risponde ai tagli di prezzo recentemente annunciati da Intel e lo fa con ribassi che vanno dal 17% al 52% per gli Athlon XP mobile e fra l'11% e il 32% per la versione desktop. AMD sostiene che questi ribassi sono necessari per rimanere competitiva sul mercato, anche se questo, come si è visto lo scorso anno, non giova di certo alle sue finanze.

Nel segmento desktop, AMD ha tagliato il prezzo dei tre Athlon XP top di gamma: il 2100+ è passato da 330$ a 224$ (- 32%), il 2000+ da 280$ a 193$ (- 31%) e il 1900+ da 220$ a 172$ (- 22%).

Nel segmento mobile il chipmaker ha compiuto un'operazione analoga andando ad abbassare il prezzo del modello 1700+, passato da 489$ a 235$ (- 52%), del 1600+, passa da 380$ a 192$ (- 49%), del 1500+, che da 250$ costa ora 175$ (- 30%), e del 1400+, che dai precedenti 190$ è finito a 150$ (- 21%).
Nella guerra dei prezzi Intel sembra avere un margine di vantaggio rispetto ad AMD, margine dato soprattutto dal fatto che il colosso di Santa Clara può contare sui maggiori margini di profitto del mercato hi-end, un segmento dove AMD è appena entrata e ha quote ancora marginali.

E' per questo che AMD in questi ultimi anni ha cercato di differenziare la sua offerta, da un lato rivitalizzando la divisione che produce memorie Flash e dall'altra estendendo il range di applicazioni dei suoi processori, che con gli Athlon XP e gli imminenti Opteron puntano con più decisione alla fascia del mercato enterprise.
TAG: mercato
3 Commenti alla Notizia AMD taglia i prezzi degli Athlon XP
Ordina