ADUC: tornano i call center delle truffe

L'Associazione ritiene che in questo periodo ci sia una recrudescenza di telefonate che a nome di questa o quella compagnia telefonica propongono e impongono offerte di cui l'utente sa poco o niente

Firenze - "Dopo le ferie i call center hanno ricominciato a truffare gli utenti": non usano mezzi termini i responsabili di ADUC, l'Associazione degli utenti e dei consumatori, per descrivere quello che definiscono un ritorno in grande stile di truffe telefoniche destinate ad impattare duramente sulle bollette.

"La fine dell'estate - afferma ADUC - porta il fresco autunnale ma anche le gelate telefoniche. Le segnalazioni degli utenti dimostrano che la grande beffa continua. Le Authority devono fare di più predisponendo meccanismi di controllo e sanzioni vere nei confronti dei furbi. A cosa serve all'Agcom denunciare nella sua ultima relazione che le denunce alla stessa sono aumentate a circa 6.500 (ma il dato reale è da moltiplicare minimo di cento volte), mentre l'anno prima erano la metà, se poi gli strumenti di risoluzione delle controversie non sono efficaci e soprattutto mancano multe salatissime che rendano sconvenienti i comportamenti truffaldini e le pubblicità ingannevoli?"

Secondo ADUC, dopo la pausa d'agosto tornano le attivazioni di servizi non richiesti o servizi le cui condizioni contrattuali sono del tutto diverse da quelle pattuite via telefono. L'attacco dell'Associazione è ad alzo zero: "Naturalmente c'è Telecom Italia che stravince in questa gara a chi fotte meglio l'utente, ma non solo. Per esempio, i telefonisti di Tele2 hanno fatto un salto di qualità. Tra l'altro, per rassicurare il cliente potenziale, si spacciano da operatori Telecom Italia e dicono "vuoi pagare un canone Telecom più basso?". Alla fine della conversazione l'utente non sa neppure con quale gestore ha parlato".
Fantascienza? Secondo ADUC è la normalità e per provarlo mette a disposizione una lettera che descrive una situazione del tutto analoga a quella sopra citata. Nelle molte rilevazioni di Punto Informatico sull'argomento va detto che i call center chiamanti sembrano essere sempre quelli di società esterne agli operatori stessi che con questi hanno un rapporto commerciale e dunque un interesse diretto a "piazzare" il maggior numero possibile di contratti di attivazione.

Secondo l'Associazione, oltre ai servizi persino gli apparecchi telefonici vengono venduti con l'inganno. "In questo genere - si legge in una nota di ADUC - prevale Telecom Italia con il suo Aladino che di magie ne fa poche, mentre in bolletta costa 90 euro e non è gratuito o in noleggio come viene promesso
telefonicamente".

Come se non bastasse, "nonostante gli impegni di tutti i governi che si sono succeduti a partire dagli anni '90" continuano gli addebiti tramite numeri a pagamento speciali: 899, 70x e satellitari ("circa 40 segnalazioni solo a settembre").

Contro tutto questo ADUC consiglia agli utenti di esercitare il diritto di recesso, che richiede un'azione entro 10 giorni dall'attivazione e di confermare il tutto tramite raccomandata a/r "evitando di perdere tempo con i call center".

Da segnalare sul sito ADUC anche la scheda SOS Call Center - Norme per l'uso e per non arrabbiarsi. Si trova a questo indirizzo.
19 Commenti alla Notizia ADUC: tornano i call center delle truffe
Ordina
  • La cosa che mi ha fatto scegliere tiscali è la trasparenza nel porre le offerte.

    Da quando mi sono abbonato (ormai siamo a 5 anni), non ho mai, e dico MAI, pagato un centesimo in più rispetto a quanto riferitomi dal call center o descritto sul loro sito.

    L'unico addebito errato in fattura è stato a causa di un passaggio di tariffa (proprio in questi giorni), e mi verrà rimborsato nella prossima bolletta.

    Naturalmente IMHO.

    bye
    non+autenticato
  • Con l'autunnno Telecom ha ripreso a telefonarmi a più non posso per offrirmi la loro strabiliante 20 mega (con up a 356, ROTFL!), chiamano a più non posso, mi stanno sfondando le pa##e!
    non+autenticato
  • Mi ha telefonato l'altra sera una operatrice dal chiaro accento ciociaro, offrendomi per la mia zona (provincia Torino) l'immediato allacciamento a Infostrada con la formula tuttoincluso.
    L'offerta infostrada mi interessa da tempo, e tengo sotto controllo la mia copertura sul loro sito.
    Ad adesso non ho ancora la copertura e quindi dovrei comunque continuare a pagare il canone a telecom.
    Ho raccontato questo alla operatrice, e lei mi ha risposto che il sito web non era aggiornato e se lei "poteva telefonarmi" (testuali parole) era perchè la mia linea era già coperta (????).
    Gli ho risposto che se il sito web era non aggiornato, il problema era loro, e che mi fidavo certo di più di quel che leggevo che di quel che mi stava raccontando lei.
    Allora mi ha detto che la mia zona effettivamente non aveva ancora la copertura, ma solo per internet adsl, e allora se volevo anche adsl dovevo pagare effettivamente il canone, ma solo fino a dicembre perchè poi sarei stato coperto e che itanto "visto che ci vanno 40 giorni per l'attivazione il canone non l'avrei pagato che per un mese soltanto".
    Gli ho risposto che delle sue parole non mi fidavo e che aspettavo di vedere la mia copertura facendo la verifica sul sito ufficiale, solo ad allora mi sarei attivato.
    Ha boffonchiato una mezza ingiuria ed ha attaccato.
    Inutile dire che il numero da cui telefonava era schermato.
    Mi sarebbe piaciuto anche chiederle che tipo di tuttoincluso mi voleva offrire se ci toglievo adsl ma non me ne ha dato il tempo.
    Visto il loro maleducato comportamento sempre mirato al turlupinare la gente (su questo Infrostada non è certo alle prime armi, ci sono centinaie di cause civili sui suoi raggiri) adesso Infostrada non mi interessa più, neanche quando avrò la loro copertura.

    http://www.portel.it/news/news2.asp?news_id=11138

    http://www.ciao.it/Infostrada__Opinione_657828

    http://blog.nicolamattina.it/?p=179
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 25 settembre 2006 14.16
    -----------------------------------------------------------
  • Mi telefona una donna dall'accento napoletano. Piuttosto impacciata. Ero a lavorare. Non prestavo attenzione. Lei stava sicuramente leggendo un foglietto.

    "Salve, Telecom le offre la possibilità di avere l'ADSL a 20mega, veloce, in tempo reale".

    Cosa significa in tempo reale? Me l'ha subito spiegato.

    "Lei può vedere il campionato di serie A e le partite della Juventus".

    Che culo. Sono un grande appassionato di calcio...

    "E' tutto gratuito, diciamo".

    Come sarebbe a dire diciamo?

    "Per tre mesi non paga niente".

    Ah ma allora è una truffa, le dico.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Mi telefona una donna dall'accento napoletano.
    > Piuttosto impacciata. Ero a lavorare. Non
    > prestavo attenzione. Lei stava sicuramente
    > leggendo un
    > foglietto.
    >
    > "Salve, Telecom le offre la possibilità di avere
    > l'ADSL a 20mega, veloce, in tempo
    > reale".
    >
    > Cosa significa in tempo reale? Me l'ha subito
    > spiegato.
    >
    > "Lei può vedere il campionato di serie A e le
    > partite della
    > Juventus".
    >
    > Che culo. Sono un grande appassionato di calcio...
    >
    > "E' tutto gratuito, diciamo".
    >
    > Come sarebbe a dire diciamo?
    >
    > "Per tre mesi non paga niente".
    >
    > Ah ma allora è una truffa, le dico.
    A me ha chiamato un tipo di sky offrendomi tutto lo sport gratis fino credo a fine ottobre, come gli ho risposto che non mi interessava, c'e' rimasto malissimo!!! mi spiace, ma davvero non mi interessa lo sport
    DuDe
    896
  • Se non ci sono sanzioni serie è tutto inutile.
    Guarda caso in italia non ci sono, e quando ci sono sono sanzoni ridicole.

    Se non si *stangano* i comportamenti scorretti i gestori continueranno a fare quello che vogliono, come hanno fatto sempre finora. Tanto cosa rischiano? I buffetti dell'Authority? Ma dai...

    http://aghost.wordpress.com/
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)