Italia.it non finirà come un pugno di cenere

Il ministro dei Beni culturali Francesco Rutelli ritiene che il portale del turismo, un progettone da 45 milioni di euro, potrebbe vedere la luce nel 2007. Ma cambierà natura

Roma - La travagliata e per molti aspetti controversa storia di Italia.it, il progettato portale del turismo, potrebbe concludersi entro qualche mese con la nascita del portale anziché, come molti hanno temuto, con la sua scomparsa definitiva. Questo è quanto si deduce dalle parole del ministro per i Beni culturali Francesco Rutelli, che ha confermato per la seconda volta che Italia.it non è un progetto defunto.

Il portale, il cui indirizzo restituisce ormai da lungo tempo la frase "in fase di realizzazione", secondo Rutelli potrebbe vedere la luce entro la fine dell'anno o nel 2007.

"Cercheremo - ha dichiarato il Ministro - di integrare nel portale tutte le notizie importanti relative al mondo del turismo e spero che per fine 2006 la preparazione possa essere conclusa e che, quindi, sia già in funzione nel 2007".
Dalle parole di Rutelli sembrano giungere conferme ai rumors di queste settimane: il portale sarà pensato prima di tutto come una grande vetrina del turismo italiano, qualcosa di diverso e forse qualcosa di meno impegnativo rispetto ai progetti originali.
66 Commenti alla Notizia Italia.it non finirà come un pugno di cenere
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)