Chirurgia a gravità zero. Lo fanno sul serio

Sembrava una bufala e invece ora autorevoli magazine confermano: mentre un aereo precipiterà, nella sua pancia avverrà un'operazione chirurgica. Il paziente? Lo ha voluto lui

Roma - Se lo dice il New Scientist allora non ci sono motivi per dubitarne: oggi un team di chirurghi francesi tenterà quella che può essere definita la prima operazione chirurgica in assenza di gravità.

In una camera operatoria speciale inserita all'interno del velivolo Zero-G messo a punto dall'Agenzia Spaziale Europea (un Airbus 300 modificato all'uopo), tre chirurghi, due anestesisti, un gruppo di paracadutisti dell'esercito nonché il pazzo coraggioso paziente verranno "precipitati" insieme all'aereo da quote molto elevate per ottenere, in un totale di 3 ore di volo, l'assenza di gravità necessaria all'esperimento.

ESA spiega: Zero-G compirà quello che viene definito un volo parabolico, realizzando per 30 volte, nel corso di quelle 3 ore, periodi di 20-22 secondi di assenza di peso. Si prevede che i chirurghi interrompano l'operazione alla fine di ognuno di questi periodi e in attesa di quello successivo: trattandosi di un'operazione per la rimozione di una cisti dall'avambraccio non dovrebbe essere impossibile rispettare i tempi. Ma l'esperimento è considerato cruciale per verificare problematiche e opportunità di operazioni nello spazio.
Dal lato suo la vittima il paziente, Philippe Sanchot, spiega Forbes, prima dell'operazione ha partecipato insieme a tutto lo staff medico ad una serie di allenamenti pensati per consentire loro di sopportare al meglio le condizioni del volo parabolico. E, sì, Sanchot è un volontario.
28 Commenti alla Notizia Chirurgia a gravità zero. Lo fanno sul serio
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)