NetFraternity ricorre alle denunce

Agli sponsor dell'azienda arrivano email con insulti e oscenità contro l'azienda e il suo presidente Alberto Vazzoler che con gli inserzionisti decide di sottoporre la cosa alla magistratura. Per diffamazione e minacce

Roma - Il presidente di NetFraternity, Alberto Vazzoler, ha comunicato ieri a Punto Informatico la propria intenzione di ricorrere alla Procura della Repubblica per rispondere a quello che considera un attacco sconsiderato da parte di un gruppo di ex abbonati di NetFraternity.

"In questi giorni - spiegano all'azienda - sono arrivate all'indirizzo dei principali Sponsor pubblicitari della società delle mail contenenti ingiurie nei confronti del presidente Alberto Vazzoler e minacce nei confronti delle stesse società Sponsor".

NetFraternity e le imprese che partecipano in qualità di Sponsor al suo programma di distribuzione pubblicitaria, hanno quindi deciso di far "scattare" la tutela giuridica, partendo dall'indirizzo email di chi ha inviato quelle comunicazioni agli Sponsor, che l'azienda considera "minatorie" e "diffamanti".
A quanto pare, la denuncia scatterà nei prossimi giorni per sei persone. "Sospettiamo - ha detto a Punto Informatico lo stesso Vazzoler - che dietro queste lettere minatorie ci sia la regia di qualcuno. Netfraternity in questi anni si è fatta dei nemici e questo è inutile nasconderlo".

"Non è infatti credibile - ha continuato - che qualcuno voglia rischiare con tanta leggerezza dei reati severamente puniti dal codice penale come la diffamazione e le minacce (la diffamazione è punita con una multa consistente o con la reclusione fino a tre anni e le minacce con la reclusione fino ad un anno, n.d.r.) senza uno scopo deliberatamente mirato a portare del discredito a Netfraternity per ottenere da tutto questo dei risultati di natura commerciale".

Conclude Vazzoler: "I nostri nemici hanno approfittato dell'ovvio malcontento generato dalla rigida ma necessaria politica attuata da Netfraternity contro i Cheaters per creare un pretesto a cui agganciare un'aggressione che ha assunto dei contorni di concorrenza sleale."
38 Commenti alla Notizia NetFraternity ricorre alle denunce
Ordina
  • ho seguito da vicino il caso e posso affermare che chiunque aveva intenzione di mandare comunicazioni agli sponsor non aveva nessuna intenzione di fare minaccie gratuite verso nessuno, voleva semplicemente informare del comportamento di questa pseudo-società che vende loro la pubblicità dicendo che hanno un tot di utenti, ma che alla fine non corrisponde il compenso promesso agli utenti nel momento che questo viene richiesto. Tutti quelli che hanno provato a fare richiesta di rimborso dopo il cambiamento, non hanno ricevuto soldi...solo i "fortunati" che hanno deciso di convertire i netcoin in ore di navigazione hanno avuto una magra consolazione. Loro avevano detto di pagarci...invece non lo hanno fatto. Visto che sono laureato in giurisprudenza, mio padre è avvocato, mio fratello altrettanto e mia sorella in via di finire, avendo un po di tempo da perdere credo proprio che preparerò una bella mail da mandare a tutti gli sponsor, vecchi e nuovi, informandoli di quanto accade e poi aspetterò la denuncia da parte di quell'individuo...vediamo un pò cosa succede...
    non+autenticato


  • Semplicemente un'ottima iea
    Saluti
    PonZ
    non+autenticato
  • Vazzoler è impotente e fuma solo cioccolato (bleah)
    non+autenticato
  • Alladvantage chiude con nel suo sito la frase " tutti i crediti da voi accumulati senza che siate arrivate alla soglia minima di pagamento non sono dovuti, come previsto da contratto, .......Payland ci manda un email con un scritta del genere " ti pagheremo la metà e non in moneta inutile e fine a se stessa, ma potrai spendere i tuoi crediti nei nostri store dove troverai merce scadende non disponibile a prezzi altissimi, accetti la sfida? noi l'abbiamo accettata! ............Ora Netfraternity " tu sei un disonesto, hai usato dei cheat che io non posso dimostrare, ma ti banno lo stesso, naturalmente i tuoi crediti puoi salutarli per sempre, comunque bannarti è un operazione a nostra completa discrezione!
    Signori questa è dittatura!
    Dobbiamo reagire, se si sparge la voce che il popolo dei navigatori utilizzatori di banner è idiota, molte altre società nasceranno dal nulla con il solo scopo di prenderci per il culo!
    REAGIAMO!
    non+autenticato
  • Alladvantage chiude con nel suo sito la frase " tutti i crediti da voi accumulati senza che siate arrivate alla soglia minima di pagamento non sono dovuti, come previsto da contratto, .......Payland ci manda un email con un scritta del genere " ti pagheremo la metà e non in moneta inutile e fine a se stessa, ma potrai spendere i tuoi crediti nei nostri store dove troverai merce scadende non disponibile a prezzi altissimi, accetti la sfida? noi l'abbiamo accettata! ............Ora Netfraternity " tu sei un disonesto, hai usato dei cheat che io non posso dimostrare, ma ti banno lo stesso, naturalmente i tuoi crediti puoi salutarli per sempre, comunque bannarti è un operazione a nostra completa discrezione!
    Signori questa è dittatura!
    Dobbiamo reagire, se si sparge la voce che il popolo dei navigatori utilizzatori di banner è idiota, molte altre società nasceranno dal nulla con il solo scopo di prenderci per il culo!
    REAGIAMO!
    non+autenticato
  • AHAHAHAH....questa storia di NetFraternity è propio uno spasso...
    Mr Vazzoler è salito sul patibolo...ha infilato la testa nel cappio, ha oliato la fune ed ora stà per tirare la leva...
    ed ha fatto tutto da solo!!
    Eh, miracoli della new economy....dove il primo pirla che si crede Bill Gates ,indossato il doppiopetto e cravatta a pallini, va a suicidarsi in imprese chiaramente fallimentari.
    E come lui tanti altri ce ne sono (e ce ne saranno purtroppo)che pensano di far tanti dindini senza lavorare...abbagliati dal miraggio della "nuova economia" che (secondo loro) ti permette di fare tutto, come vuoi e a chi vuoi, senza rischi.
    E tutto questo senza avere nè un briciolo di preparazione nè posibilità tecniche nè, ancora più importante, la benchè minima capacità imprenditoriale.

    Bah...se devo essere sincero , se non fosse x il fatto degli utenti bannati senza motivo, mi farebbe persino pena...
    La storia delle sue denuncie per diffamazione, poi, è solo rigor mortis...

    Riposa in pace Vazzoler...e che la tua storia sia di esempio alle generazioni future


    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)