Forum (r)evolution in formato audio e video

Podcast Ready lancia un'applicazione per allegare ai podcast un intero forum realizzato dagli utenti con registrazioni audio e video, create in un clic. Un effetto della diffusione del broad band e del Web 2.0. I dettagli

Roma - C'è chi lo aspettava da tempo e chi lo stava sviluppando per conto proprio: era nell'aria l'annuncio di Podcast Ready di un nuovo servizio audio-video concepito per autori di podcast e webmaster che vogliano aumentare il livello di interattività multimediale con i propri utenti.

Tutto si basa sul widget feedCaster, applicazioncina che ha l'ambizione di superare uno dei limiti del podcasting, ovvero la scarsa interattività delle "trasmissioni" registrate e pubblicate sui blog ma sempre di più al centro anche di affermate pubblicazioni commerciali.

Il nuovo widget, facilmente integrabile in siti e negli ambienti del cosiddetto social networking, di fatto mette in grado gli utenti che fruiscono dei podcast di partecipare ad armi pari, potendo inserire con un clic un proprio commento audio o video "allegandolo" al podcast cui si riferisce.
Come racconta spai lab "il software è capace di verificare in automatico la presenza dell'hardware necessario alla registrazione sul pc dell'utente. Il widget sarebbe utile anche ai produttori di podcast per promuovere le nuove puntate e registrare amici appartenenti ai loro social network come MySpace.com, AIM (Apple), TagWorld etc".

"Nel dialogare con i nostri utenti e partner - spiega Russell Holliman, CEO e founder di Podcast Ready - abbiamo deciso di guardare alle possibili connessioni tra podcaster, la loro audience e le tendenze nel social networking. Lanciare feedCaster come widger gratuito che può promuovere e fornire feedback alla comunità del podcasting rientra nella nostra missione, quella di sviluppare nuovi software e servizi necessari ad una adozione di massa del podcasting".

Tanta "passione" appare giustificata dall'enorme diffusione che il podcasting già ha avuto nonostante i molti limiti con cui i webmaster hanno dovuto barcamenarsi. Ora si potrebbe assistere ad una accelerazione in salsa Web 2.0 e Podcast Ready ci conta al punto da aver presentato proprio ieri il nuovo widget alla fiera americana Podcast and Portable Media Expo.

"Al podcaster - continua Holliman - diamo una linea di codice che attiva il servizio. Premendo un pulsante, l'applicazione chiederà il permesso di controllare microfono e webcam".

A rendere tutto più facile è la semplicità del codice, semplice Flash, che sarà via via arricchito per dare spazio a nuove opzioni, come la possibilità di creare un podcast con i commenti postati su un sito per rispedirlo a chi gestisce la pagina che ha pubblicato il podcast, un'idea dal sapore virale che potrebbe portare ad una infinità di nuove applicazioni "sociali" del podcasting.
18 Commenti alla Notizia Forum (r)evolution in formato audio e video
Ordina