Black Pearl, il minicell di Haier

La multinazionale cinese propone un cellulare piccolo come un topo, ma dotato di una memoria da elefante

Roma - Ad una prima occhiata può sembrare una penna USB. In realtà si tratta di un minuscolo telefono cellulare, che si chiama Black Pearl ed è prodotto dalla Haier, multinazionale cinese nota nel mondo per la produzione di elettrodomestici, ma che vanta anche una divisione Mobile.

È qui che va ad inserirsi il nuovo microcellulare, che pesa 64 grammi e misura 90x35x17.8 millimetri. Non è certo il telefonino più piccolo del mondo ma è davvero più che tascabile, poco più che un portachiavi.

La perla neraNon solo, sembra una memoria USB o un player MP3: il player c'è davvero, insieme al voice recorder e ad una radio FM stereo. In più nel telefonino ci sono uno slot per schede TransFlash (fino a 1 GB), connettività USB e Bluetooth.
Piccolo ma ben dotato, il Black Pearl verrà commercializzato a partire dal mercato USA ma, viste le sue caratteristiche, potrebbe trovare facilmente posto anche nei taschini degli utenti occidentali.

D.B.
1 Commenti alla Notizia Black Pearl, il minicell di Haier
Ordina