Nokia e Philips: il DRM cancelli l'equo compenso

I due colossi europei dell'elettronica si appellano a Bruxelles perché cancelli la tassazione sui dispositivi elettronici. Un prelievo - dicono - che turba il mercato. Oggi controllabile via DRM

Bruxelles - Si sta cucinando una grossa novità sul fronte delle tecnologie anticopia associato all'equo compenso: due tra i maggiori colossi dell'elettronica europei, Nokia e Philips, hanno chiesto all'Unione Europea di cancellare il prelievo forzoso sulle vendite di supporti vergini e prodotti di registrazione. Un prelievo che tocca pressoché tutti i paesi europei, Italia compresa, e che comporta un aumento dei prezzi dei prodotti stessi.

Questa "tassa" secondo i due colossi europei oggi va cancellata perché si traduce in una doppia imposizione per il consumatore: da un lato lo si tassa quando scarica una canzone da un jukebox online e dall'altro lo si tassa una seconda volta quando acquista un player Mp3 per ascoltare quella canzone. Il principio base dell'equo compenso è in sintesi l'idea di raccogliere un "quantum" dalla vendita di prodotti che potrebbero essere utilizzati per effettuare la copia di contenuti protetti dal diritto d'autore: così facendo si assicurerebbe la copertura dei "diritti non riscossi" su quelle copie.

Due sono le ragioni per cui Nokia e Philips ritengono che sia giunta l'ora dell'equo compenso, come evidenzia un bell'articolo di Betanews. La prima risiede nel fatto che proprio nei giorni scorsi le società di raccolta dei diritti d'autore dei singoli paesi, vale a dire SIAE e omologhi, dopo un braccio di ferro durato anni hanno raggiunto un'intesa per coordinare il proprio lavoro in modo tale soprattutto da rendere la vita più facile ai servizi forniti a più paesi della UE, ad esempio i jukebox che vendono musica online. La seconda è invece legata al Digital Rights Management, il DRM, tecnologie che a loro dire oggi garantiscono la possibilità di gestire i contenuti venduti in un modo impensabile ai tempi dell'instaurazione dell'equo compenso.
Di per sé le tesi di Nokia e Philips non sono una novità: già la Business Software Alliance, l'alleanza dei produttori di software proprietario, fu promotrice di una denuncia sul diabolico meccanismo dell'equo compenso. La novità, dichiarata a mezza voce, sta nella concezione del DRM come "via di fuga" dalla tassazione orizzontale su quanto viene venduto in tutta Europa.

Aspetto non secondario, nel giudicare l'iniziativa dei due colossi europei, è la loro appartenenza alla CLRA, ovvero Copyright Levies Reform Alliance, un gruppo a cui aderisce la quasi totalità dell'industria hi-tech, che ha già chiesto l'abolizione dell'equo compenso. CLRA ritiene esplicitamente che "se i sistemi di protezione verranno usati via via più ampiamente in futuro, questo dovrebbe risultare in una riduzione o eliminazione della tassazione".

Qualora passasse la tesi di CLRA, dunque, i consumatori europei potranno finalmente acquistare dispositivi senza sovrattasse. Che poi il DRM non consenta di usare liberamente i contenuti è, evidentemente, tutta un'altra storia.
40 Commenti alla Notizia Nokia e Philips: il DRM cancelli l'equo compenso
Ordina
  • CIAO A TUTTI
    le tecnologie DRM come si sa servono semplicemente a togliere i diritti dell'utente e fregargli soldi... queste tecnologie non e` giusto che esistano, e noi consumatori abbiamo l'arma per ammazzarle... non diamogli soldi.
    Rifiutiamo di comperare telefoni cellulari che integrano queste tecnologie, vedrete quanto tempo passa prima che tali DRM spariscano e torniamo ad impossessarci dei nostri diritti.
    DISTINTI SALUTI
    Crazy
    1945
  • rotto il tuo dovrai stare senza cellulare se non vuoi il drm
    non+autenticato


  • ..non sia una cosa giusta o debba essere abolito?


    Ma voi lavorate gratis?

    Perchè un artista dovrebbe fare i brani e darli gratis?
    come vivrebbe?
    e come pagherebbe i musicisti che lavorano con lui?

    non riesco proprio a seguirvi.
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > ..non sia una cosa giusta o debba essere
    > abolito?

    > Ma voi lavorate gratis?
    > Perchè un artista dovrebbe fare i brani e darli
    > gratis?

    > come vivrebbe?
    > e come pagherebbe i musicisti che lavorano con
    > lui?

    - Quanto costa far vivere un'artista ?
    - Quanto costa far vivere un'artita + un sistema di distribuzione obsoleto + una serie di organizzazioni magna magna che servono ormai solo in virtu' della potenza che hanno accumulato in un passato in cui qualche utilita' forse l'avevano ?

    > non riesco proprio a seguirvi.

    Prova ad allargare un po' il tuo orizzonde e ad osservare quali e quanti passaggi fa un brano prima di essere aquistato.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    >
    > > ..non sia una cosa giusta o debba essere
    > > abolito?
    >
    > > Ma voi lavorate gratis?
    > > Perchè un artista dovrebbe fare i brani e darli
    > > gratis?
    >
    > > come vivrebbe?
    > > e come pagherebbe i musicisti che lavorano con
    > > lui?
    >
    > - Quanto costa far vivere un'artista ?
    > - Quanto costa far vivere un'artita + un sistema
    > di distribuzione obsoleto + una serie di
    > organizzazioni magna magna che servono ormai solo
    > in virtu' della potenza che hanno accumulato in
    > un passato in cui qualche utilita' forse
    > l'avevano
    > ?
    >
    > > non riesco proprio a seguirvi.
    >
    > Prova ad allargare un po' il tuo orizzonde e ad
    > osservare quali e quanti passaggi fa un brano
    > prima di essere
    > aquistato.

    Dovrei segnalarti per abuso della lingua italiana.
    Pero' con quello che ti fara' passare il fantasma di Manzoni stanotte, credo, non sara' necessaria altra punizione.

    ah ragazzaccio.

    >GT<

  • - Scritto da:
    >
    >
    > ..non sia una cosa giusta o debba essere abolito?
    >
    >
    > Ma voi lavorate gratis?
    >
    > Perchè un artista dovrebbe fare i brani e darli
    > gratis?
    >
    > come vivrebbe?
    > e come pagherebbe i musicisti che lavorano con
    > lui?
    >
    > non riesco proprio a seguirvi.

    A parte che di "ARTISTI" ce ne sono pochi e il 90% sono MILIARDARI perché prendono dei compensi da favola (prova a chiedere a Vasco quanto vuole per una serata!!!!), a lamentarsi che non vendono sono quelli che si definiscono artisti come Piotta che pretendono che la gente compri le loro kakate!!!
    Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > >
    > > ..non sia una cosa giusta o debba essere
    > abolito?
    > >
    > >
    > > Ma voi lavorate gratis?
    > >
    > > Perchè un artista dovrebbe fare i brani e darli
    > > gratis?
    > >
    > > come vivrebbe?
    > > e come pagherebbe i musicisti che lavorano con
    > > lui?
    > >
    > > non riesco proprio a seguirvi.
    >
    > A parte che di "ARTISTI" ce ne sono pochi e il
    > 90% sono MILIARDARI perché prendono dei compensi
    > da favola (prova a chiedere a Vasco quanto vuole
    > per una serata!!!!), a lamentarsi che non vendono
    > sono quelli che si definiscono artisti come
    > Piotta che pretendono che la gente compri le loro
    > kakate!!!
    > Rotola dal ridere

    Di artisti ce ne sono tanti, la maggior parte dei quali sconosciuta, pochi sono noti e sfruttati e pochissimi (quelli che possiedono una propria societa' editrice) possono far valere i propri diritti.

    Come e' sempre stato.
    La felice stagione del diritto d'autore e' morta con puccini, a occhio.

    >GT<

  • e cosa cambia per questi piccoli autori sfruttati, se tanto dai brani scaricati non prendono neanche una lira?

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    >
    > ..non sia una cosa giusta o debba essere abolito?
    >
    >
    > Ma voi lavorate gratis?
    >
    > Perchè un artista dovrebbe fare i brani e darli
    > gratis?
    >
    > come vivrebbe?
    > e come pagherebbe i musicisti che lavorano con
    > lui?
    >
    > non riesco proprio a seguirvi.


    Non mi sembra che fino ad ora senza drm siano morti fame. Trollone al ragù
    non+autenticato

  • Forse non lo sai,
    ma dischi non se ne vendono +
    e gli artisti hanno difficoltà a vivedere del vendendo i loro brani.

    Questo non vale per i BIG che oramai sono stramiliardari.

    Ma sono gli artisti minori, e a volte + bravi
    a morire.
    non+autenticato
  • Sacrificano l'equo compenso al DRM che è tanto + subdolo quanto + plasmabile a loro piacimento (e poi si sa che le tasse sono antipatiche, mentre difendersi dalla pirateria con protezioni all'apparenza gratuite x il consumatore è un diritto, e pure benemerito!); in questo modo cade anche il discorso che la protezione è un surplus nn giustificato xchè già si paga una cauzione sulla pirateria. A ciò si aggiunga che finalmente riescono a dare un risvolto meno negativo al DRM presso il grande pubblico e loro fanno la figura dei santi con questo fulgido esempio di autocritica. Veramente bravi!
    Ma ci hanno preso x dei cog*ioni??
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 ottobre 2006 12.40
    -----------------------------------------------------------
  • ho pensato la stessa cosa, che "incredibile" combinazione?!?!?!?

    e comunque, per chi non vuole stare al loro gioco, sarà un martello pubblicitario ancora più invasivo.

    ti faccio un esempio pratico;

    compilo un numero col cellulare e lancio la telefonata, tutto normale vero? però, siccome non avevo aderito ad una delle mirabolanti offerte del gestore, mi trovo ad aspettare l'allineamento del ricevente (quando squilla dall'altra parte), nel frattempo mi dovrò sorbire la pubblicità in quantità industriale e a PAGAMENTO!!!

    questo è il futuro che vedo, nulla più.
    non+autenticato
  • io farei l'inverso: terrei l'equo compenso sui dispositivi e farei scaricare gratis la musica, senza balzelli o drm. Mi sembra più equo.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > io farei l'inverso: terrei l'equo compenso sui
    > dispositivi e farei scaricare gratis la musica,
    > senza balzelli o drm. Mi sembra più
    > equo.
    Concordo in pieno !
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > io farei l'inverso: terrei l'equo compenso sui
    > > dispositivi e farei scaricare gratis la musica,
    > > senza balzelli o drm. Mi sembra più
    > > equo.
    > Concordo in pieno !


    Non ti preoccupare, grazie a prodi potranno prelevare l'equo compenso mensilmente dal tuo contocorrente bancario obbligatorio.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > io farei l'inverso: terrei l'equo compenso sui
    > > > dispositivi e farei scaricare gratis la
    > musica,
    > > > senza balzelli o drm. Mi sembra più
    > > > equo.
    > > Concordo in pieno !
    >
    >
    > Non ti preoccupare, grazie a prodi potranno
    > prelevare l'equo compenso mensilmente dal tuo
    > contocorrente bancario
    > obbligatorio.

    con le tasse che sta mettendo lo troverà vuoto.....

    (ma la tassa sull'aria che respiriamo esiste?
    e se si, se non paghiamo ci uccide?)

    A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Mamma mia, che provinciali. Ogni occasione è buona per far polemica da quattro soldi

    - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > io farei l'inverso: terrei l'equo compenso sui
    > > > dispositivi e farei scaricare gratis la
    > musica,
    > > > senza balzelli o drm. Mi sembra più
    > > > equo.
    > > Concordo in pieno !
    >
    >
    > Non ti preoccupare, grazie a prodi potranno
    > prelevare l'equo compenso mensilmente dal tuo
    > contocorrente bancario
    > obbligatorio.
    non+autenticato
  • Sarebbe bellissimo, magari mettere una tassa proporzionale al reddito di ciascuno e il ricavato redistribuirlo a seconda delle classifiche del materiale più scaricato coi più diffusi SW peer-to -peer!

    Infine, dopo un periodo di prova (un annetto) ANNICHILIRE E DISTRUGGERE LA SIAE (preferibilmente anche fisicamente con il napalm come monito per il futuro)!!!!
    non+autenticato

  • > ANNICHILIRE E DISTRUGGERE LA SIAE
    > (preferibilmente anche fisicamente con il napalm
    > come monito per il
    > futuro)!!!!

    Questa idea non è male......
    non+autenticato
  • Terrorizzato dai lupi, il cavallo chiese aiuto all'uomo e l'uomo gli disse va bene: lasciati cavalcare e io ti guidero' contro i tuoi nemici, li trafiggero' con la tua lancia e rendero' sicuri i tuoi pascoli.

    Il cavallo accetto' di buon grado e insieme uomo e cavallo sconfissero i lupi.

    A battaglia finita il cavallo disse all'uomo:
    "Ok, bel lavoro ora toglimi la sella e le briglie che ho da fare"
    ma l'uomo rispose
    "hai capito proprio male, caro mio"
    gli diede una frustata sulle chiappe e gli pianto' gli speroni nei fianchi per farlo correre.

    Hop Hop.


    Per meglo comprendere questa parabola si prega di sostituire al cavallo quelli che ora vogliono rimosso l'equo compenso, l'uomo allo stato e i lupi ai cattivi pirati che continuano ad infischiarsene bellamente.

    Un caro saluto
    >GT<
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 ottobre 2006 11.14
    -----------------------------------------------------------

  • - Scritto da: Guybrush
    > Terrorizzato dai lupi, il cavallo chiese aiuto
    > all'uomo e l'uomo gli disse va bene: lasciati
    > cavalcare e io ti guidero' contro i tuoi nemici,
    > li trafiggero' con la tua lancia e rendero'
    > sicuri i tuoi
    > pascoli.
    >
    > Il cavallo accetto' di buon grado e insieme uomo
    > e cavallo sconfissero i
    > lupi.
    >
    > A battaglia finita il cavallo disse all'uomo:
    > "Ok, bel lavoro ora toglimi la sella e le briglie
    > che ho da
    > fare"
    > ma l'uomo rispose
    > "hai capito proprio male, caro mio"
    > gli diede una frustata sulle chiappe e gli
    > pianto' gli speroni nei fianchi per farlo
    > correre.
    >
    > Hop Hop.
    >
    >
    > Per meglo comprendere questa parabola si prega di
    > sostituire al cavallo quelli che ora vogliono
    > rimosso l'equo compenso, l'uomo allo stato e i
    > lupi ai cattivi pirati che continuano ad
    > infischiarsene
    > bellamente.
    >
    > Un caro saluto
    > >GT<

    Morale: gli uomini allupati vanno sempre a cavallo.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)