Caccia al Tesoro via Wi-Fi, com'è andata

Punto Informatico intervista i promotori di una singolare iniziativa che a Roma ha coinvolto tre scuole e che ha portato 75 ragazzi nei viali di Villa Borghese con, in mano, la PSP di Sony

Caccia al Tesoro via Wi-Fi, com'è andataRoma - Si è da poco svolta a Roma nell'area di Villa Borghese la prima iniziativa Play Your City, un modo per creare una cultura delle tecnologie al servizio della didattica. Alcuni studenti di tre scuole romane (il Liceo classico Dante, l'Itis Einstein e l'Ipsia Europa) hanno partecipato ad una caccia al tesoro all'interno del parco, armati di una Playstation Portable e sfruttando gli hotspot WiFi ad accesso gratuito installati nell'area ormai da tempo da RomaWireless.

Punto Informatico ha scambiato quattro chiacchiere con due dei protagonisti dell'organizzazione: Gianni Celata, direttore di RomaWireless, e Mirta Michilli direttrice del Consorzio Gioventù Digitale.

Punto Informatico: Come funziona una caccia al tesoro WiFi?
Celata: I ragazzi, attraverso la PSP, si collegavano al sito e una volta indovinata la risposta era il portale a dare l'autorizzazione a passare alla tappa seguente.
Michilli: La caccia la tesoro WiFi coniuga il tradizionale ed il digitale, da un lato la struttura classica del ben noto gioco di squadra, dall'altro una playstation al posto dei tradizionali bigliettini di carta, per leggere le domande, collegarsi ad Internet tramite Hotspot per fare ricerche, digitare e inviare le risposte.
PI: Docenti e alunni si sono divertiti?
Celata: Il software che noi abbiamo preparato appositamente permetteva da un laptop di monitorare come le singole squadre progredissero. Si era creato attorno allo schermo un certo tifo dei professori che vedevano le squadre avvicendarsi nella classifica.
Michilli: Tutti i ragazzi sono estremamente ricettivi a questo tipo di proposte, e l'evento ha mostrato come le tecnologie catturano anche quegli studenti che sui libri tradizionali fanno più fatica.

PI: Pensate ad altre edizioni di questa particolare.. caccia scolastica?
Celata: Sicuramente. Vorremmo ripetere questa cosa con percorsi nella città, la Roma del Tiziano, la Roma del Bernini, del Caravaggio o la Roma medievale o anche la Roma delle Fontane o quella di Dan Brown addirittura. Vorremmo allargarci anche a programmi di edutainment per ragazzi e per adulti, magari da legare a iniziative anche per turisti.

PI: Quindi pensate di allargare i "confini" di questo edugame?
Michilli: Noi vorremmo ripetere l'iniziativa magari a livello cittadino. Oggi i contenuti sono su Villa Borghese perché il software è stato programmato con 11 o 13 domande su questo, ma abbiamo visto anche come tutto ciò abbia un valore particolare per le scuole di periferia e per questo lo vogliamo ripetere. Immaginiamo anche una caccia al tesoro cittadina che esplori i luoghi storici della città a cui far magari partecipare le scuole di vari municipi della città.

PI: Quali sono gli obiettivi di una iniziativa di questo tipo?
Michilli: La nostra attività principale è portare il digitale nelle scuole e promuovere un utilizzo delle tecnologie multimediali al servizio della didattica, dimostrando che le nuove tecnologie sono in grado di veicolare educazione, cultura e facilitare una didattica innovativa più idonea alla scuola del 21esimo secolo.
Per questa iniziativa la nostra parte è consistita nel coinvolgere e preparare le scuole, mentre Sony ha fornito le PSP e Roma Wireless ha messo a punto l'infrastruttura.

PI: Perché collaborare con Sony, una multinazionale giapponese?
Celata: Perché quello che stiamo facendo a Roma è un caso internazionale che non può non interessare le grandi aziende. Per ora c'è solo Sony, ma altre collaborazioni sono dietro l'angolo, come quella con Google, che coinvolgerà le scuole per lo sviluppo di progetti tridimensionali di Roma con un software che ci forniranno gratuitamente da Mountain View e che lanceremo con il Consorzio Gioventù Digitale.
Anche con IBM attiveremo una collaborazione, assieme a piccole e medie imprese romane, per sviluppare progetti di ricerca sulle piattaforme di gestione delle reti wireless e dei contenuti per questi nuovi network.

a cura di Gabriele Niola
31 Commenti alla Notizia Caccia al Tesoro via Wi-Fi, com'è andata
Ordina
  • Avrebbe funzionato, oppure era un programma custom per PSP?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 ottobre 2006 18.48
    -----------------------------------------------------------
  • meglio un palmare nO??? !!!Rotola dal ridere lo dico io ke navigo con la psp su internet e so ke usa ankora il protocollo 802.11b ! la tecnologia wifi + lenta.. ! comunque ottimo modo x sponsorizzare la psp Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Hanno usato il rowser della psp mica creato appositamente un software... il software evidentemente era per gli organizzatori
    non+autenticato
  • Arrivo a leggere i commenti, e cosa ti vedo ?

    Cretinate politiche, opinioni "scoraggiate", gente che si lamenta...
    A me, onestamente, avrebbe fatto piacere un'iniziativa di questo tipo quando andavo a scuola.

    Sia perche' permette di passare una giornata differente dal solito, sia perche' unisce una materia utile (l'informatica) ad una pratica che dovrebbe essere quotidiana (la socialita').

    Purtroppo la nostra scuola e' ancora indietro, l'informatica sembra una materia nuovissima, quando invece in altri paesi gia' la si studia e applica da 10 anni.
    Noi, come sempre, arriviamo solo ora, anche grazie ai 4 furbi che sanno solo criticare le novita', senza guardare piu' in la del proprio naso.
    non+autenticato
  • A me anche sarebbe piaciuta, ma senza la palese marketta a Sony.

    - Scritto da:
    > Arrivo a leggere i commenti, e cosa ti vedo ?
    >
    > Cretinate politiche, opinioni "scoraggiate",
    > gente che si
    > lamenta...
    > A me, onestamente, avrebbe fatto piacere
    > un'iniziativa di questo tipo quando andavo a
    > scuola.
    >
    > Sia perche' permette di passare una giornata
    > differente dal solito, sia perche' unisce una
    > materia utile (l'informatica) ad una pratica che
    > dovrebbe essere quotidiana (la
    > socialita').
    >
    > Purtroppo la nostra scuola e' ancora indietro,
    > l'informatica sembra una materia nuovissima,
    > quando invece in altri paesi gia' la si studia e
    > applica da 10
    > anni.
    > Noi, come sempre, arriviamo solo ora, anche
    > grazie ai 4 furbi che sanno solo criticare le
    > novita', senza guardare piu' in la del proprio
    > naso.

  • - Scritto da: deltree
    > A me anche sarebbe piaciuta, ma senza la palese
    > marketta a
    > Sony.


    Ti dico una realta', che spero non vada a danneggiare la tua formazione psicologica :

    -Per organizzare qualcosa, occorrono risorse.

    -Per avere delle risorse, occorre produrle.

    Quindi e' logico che un'azienda come puo' essere la Sony, se investe sponsorizzando l'iniziativa, si spetta un minimo di ritorno d'immagine.

    Inutile fare gli idealisti da 2 soldi e dire : "Deve pensarci lo Stato".

    Lo Stato ha debiti, siamo mal gestiti, la situazione non si cambia dall'oggi al domani.

    Intanto pero' questi ragazzi hanno un'opportunita' che, almeno ai tempi in cui andavo a scuola io, proprio non esisteva.
    Quindi se in cambio la Sony o chi per lei si becca un po' di pubblciita', onestamente mi puo' fregar meno di zero.

    Poi ovviamente sei libero di pensarla come meglio credi Occhiolino
    non+autenticato
  • quoto!
    non+autenticato

  • > Purtroppo la nostra scuola e' ancora indietro,
    > l'informatica sembra una materia nuovissima,
    > quando invece in altri paesi gia' la si studia e
    > applica da 10
    > anni.


    Cosa pretendi dalla scuola italiana quando gli edifici e le strutture esistenti non vengono adeguate ma abbandonate a se stesse.
    Cosa pretendi dalle università se queste sono fatte su misura dei professori che vanno a insegnarvi e NON su misura dei propri studenti che vi pagano le tasse (le più salate in europa, tra parentesi).

    Cosa vuoi fare se la scuola italiana è lasciata a marcire mentre l'università è governata dalle baronìe di professori che fanno il bello e il cattivo tempo come vogliono ai danni degli studenti?
    Sai cosa gliene importa ai professori universitari dello sviluppo? ZERO! Anzi, lo sviluppo porta novità, e le novità sono un pericolo per le baronìe consolidate in anni e anni di burocrazia e gerarchia fra insegnanti.
    non+autenticato
  • > Cosa pretendi dalla scuola italiana quando gli
    > edifici e le strutture esistenti non vengono
    > adeguate ma abbandonate a se
    > stesse.
    > Cosa pretendi dalle università se queste sono
    > fatte su misura dei professori che vanno a
    > insegnarvi e NON su misura dei propri studenti
    > che vi pagano le tasse (le più salate in europa,
    > tra
    > parentesi).
    >
    > Cosa vuoi fare se la scuola italiana è lasciata a
    > marcire mentre l'università è governata dalle
    > baronìe di professori che fanno il bello e il
    > cattivo tempo come vogliono ai danni degli
    > studenti?
    > Sai cosa gliene importa ai professori
    > universitari dello sviluppo? ZERO! Anzi, lo
    > sviluppo porta novità, e le novità sono un
    > pericolo per le baronìe consolidate in anni e
    > anni di burocrazia e gerarchia fra
    > insegnanti.


    Quando ho seguito le lezioni io (nemmeno 2 anni fa, ora sono in "pausa") avevamo organizzato un'assemblea per gli studenti di facolta'.

    Volevamo spedire una lettera al MUNIFICO Rettore affinche' usasse i suoi Munifici Fondi Universitari per migliorare la biblioteca e altre strutture di laboratorio.

    Risultato : su 10 che eravamo all'inizio, siamo rimasti in 10.

    Adesioni da parte del corpo universitario docenti : ZERO ("Non spetta a noi", dicevano)

    Adesioni da parte della P.A. (Pubblica Amministrazione) : ZERO ("Non e' nostra responsabilita'", dicevano)

    Adesioni da parte degli studenti : ....Z E R O... ("Ma siete matti ! cosi' ci tagliano le gambe a tutti !", dicevano)


    E' finita a tarallucci e vino, non se ne e' fatto piu' di nulla.
    Pero' questo accade perche' di base la formazione scolastica e' stata improntata sul menefreghismo piu' assoluto.

    Visto che invece ora e' data la possibilita' a dei ragazzi di fare qualcosa di nuovo, non vedo perche' ci debbano essere cosi' tanti pareri negativi.
    non+autenticato

  • > Adesioni da parte del corpo universitario docenti
    > : ZERO ("Non spetta a noi",
    > dicevano)
    >
    > Adesioni da parte della P.A. (Pubblica
    > Amministrazione) : ZERO ("Non e' nostra
    > responsabilita'",
    > dicevano)
    >
    > Adesioni da parte degli studenti : ....Z E R O...
    > ("Ma siete matti ! cosi' ci tagliano le gambe a
    > tutti !",
    > dicevano)


    Lo ripeterò fino alla noia.
    Il problema delle università italiane non è la mancanza di persone valide, in quanto di intelligenza e di fuga di cervelli verso l'estero ce n'è fin troppa.
    IL PROBLEMA E' LA CLASSE INSEGNANTE, LA BUROCRAZIA, LE BARONIE CHE ESISTONO TRA I PROFESSORI, LO SCARSO SERVIZIO RESO AGLI STUDENTI CHE PAGANO UN BOTTO DI TASSE (LE PIU' CARE IN EUROPA) PER FARE FILE A DESTRA E A MANCA!!!

    L'università deve essere a misura di chi ci studia, non di chi ci insegna!!!
    Basta con le baronìe dei professori, è ora di finirla!!!
    non+autenticato
  • Quoto in pieno. Mi sono laureato nel 1999 e l'università faceva PIETA'.
    Laboratori senza materiale (ricordo un mio compagno che dovette fare colletta con gli altri per comprare le cartucce della stampante...) professori con programmi ridicoli (in calcolatori elettronici, esame del sommo professor Frisiani, inseriva nel programma le schede perforate ... si metto anche il nome... chi lo conosce se ne renderà conto).
    Professori che si tenevano libri INTROVABILI della biblioteca per mesi e mesi (gli studenti potevano tenerli al massimo 15 gg e se sgarravi c'era l'evirazione immediata, loro avrebbero potuto tenerli al massimo 1 mese ma se ne fregavano).
    VERGOGNA!!! VERGOGNA!!! VERGOGNA!!!
    non+autenticato
  • Quoto, le scuole d'oggi fanno oggettivamente e didatticamente (che si studia poco e ci sono pochissimi progetti in atto) schifo.
    non+autenticato
  • Ma non se ne può più !
    Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere dei centri sociali o centri divertimento ?
    Questa sarebbe cultura o kultura ?
    Queste sono idiozie che non insegnano nulla, sono un inutile costo per i cittadini ed una totale perdita di tempo e risorse. E' ora di farla finita con queste stupidaggini di sinistra !
    E basta !
    non+autenticato
  • Salvati!!! Forse sei ancora in tempo!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma non se ne può più !
    > Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere
    > dei centri sociali o centri divertimento ?
    >
    > Questa sarebbe cultura o kultura ?
    > Queste sono idiozie che non insegnano nulla, sono
    > un inutile costo per i cittadini ed una totale
    > perdita di tempo e risorse. E' ora di farla
    > finita con queste stupidaggini di sinistra !
    >
    > E basta !

    Macchè centro sociale e sinistra, questa è semplicemente una campagna pubbliciataria per cercare di rifilare a qualcuno quell'aborto mal concepito che non vende una cippa!Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma non se ne può più !
    > Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere
    > dei centri sociali o centri divertimento ?
    >
    > Questa sarebbe cultura o kultura ?
    > Queste sono idiozie che non insegnano nulla, sono
    > un inutile costo per i cittadini ed una totale
    > perdita di tempo e risorse. E' ora di farla
    > finita con queste stupidaggini di sinistra !
    >
    > E basta !

    Tu si che sei un uomo tutto d'un pezzo e soprattutto fortunato. Tu, hai avuto la fortuna di non andare a scuola!


    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma non se ne può più !
    > Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere
    > dei centri sociali o centri divertimento ?

    Nella testa degli insegnanti e promotori di iniziative in genere.
    Una parte della popolazione e' di sinistra, per cui ci sono anche iniziative che riflettono tali posizioni, perche' stupirsi, o peggio lamentarsene.

    > Questa sarebbe cultura o kultura ?
    > Queste sono idiozie che non insegnano nulla, sono
    > un inutile costo per i cittadini ed una totale
    > perdita di tempo e risorse.

    Spesso si potrebbe dire lo stesso delle gite, o anche dei giocattoli, ma a torto, in genere ogni iniziativa puo' essere stimolante. Non si puo' ignorare Leopardi e Manzoni, ma non possiamo nemmeno ignorare che esiste molto da vedere e da fare fuori dalle finistre dell'aula, anche se sono iniziative di stampo destroso, sinistroso, cattolicoso, ecc., Mica sono tutte destinate al successo ed all'indottrinamento. Possono insegnare anche ai ragazzi cosa NON piace e orientarli verso le loro posizioni.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma non se ne può più !
    > Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere
    > dei centri sociali o centri divertimento ?
    >
    > Questa sarebbe cultura o kultura ?
    > Queste sono idiozie che non insegnano nulla, sono
    > un inutile costo per i cittadini ed una totale
    > perdita di tempo e risorse. E' ora di farla
    > finita con queste stupidaggini di sinistra !
    >
    > E basta !

    Scusa, ma dove sta scritto che studiare deve essere per forza uno sforzo? non lido io ma studi scientifici, giocando si apprende di piu' e piu' velocemente, d'altronde mi pare logico.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Ma non se ne può più !
    > > Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere
    > > dei centri sociali o centri divertimento ?
    > >
    > > Questa sarebbe cultura o kultura ?
    > > Queste sono idiozie che non insegnano nulla,
    > sono
    > > un inutile costo per i cittadini ed una totale
    > > perdita di tempo e risorse. E' ora di farla
    > > finita con queste stupidaggini di sinistra !
    > >
    > > E basta !
    >
    > Scusa, ma dove sta scritto che studiare deve
    > essere per forza uno sforzo? non lido io ma studi
    > scientifici, giocando si apprende di piu' e piu'
    > velocemente, d'altronde mi pare
    > logico.


    Sì, gli "studi scientifici".. quelli in cui viene data una bella mazzetta agli "scienziati" per sentenziare l'ennesima "ricerca scientifica" che rende verità delle pure idiozie. "giocando si impara" va bene per i bambini dell'asilo, ma qui si parla di gente un pò più grandicella di 3-4 anni di età.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma non se ne può più !
    > Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere
    > dei centri sociali o centri divertimento ?
    >
    > Questa sarebbe cultura o kultura ?
    > Queste sono idiozie che non insegnano nulla, sono
    > un inutile costo per i cittadini ed una totale
    > perdita di tempo e risorse. E' ora di farla
    > finita con queste stupidaggini di sinistra !
    >
    > E basta !

    Se l'avesse fatto la destra si avrebbe criticato lo stesso

    quindi non diciamo ca##ate per il solo gusto di scrivere

    questo esperimento qui va bene solo con una scuola alla post moratti visto con lei si ha toccato il fondo sull'istruzione

    mi meraviglio pure citi sinistra visto che imprenditori o manager di destra lo inculcherebbero lo stesso ate e cittadini per i loro tornaconti
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Ma non se ne può più !
    > > Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere
    > > dei centri sociali o centri divertimento ?
    > >
    > > Questa sarebbe cultura o kultura ?
    > > Queste sono idiozie che non insegnano nulla,
    > sono
    > > un inutile costo per i cittadini ed una totale
    > > perdita di tempo e risorse. E' ora di farla
    > > finita con queste stupidaggini di sinistra !
    > >
    > > E basta !
    >
    > Se l'avesse fatto la destra si avrebbe criticato
    > lo
    > stesso

    Non vedo come possa averlo fatto la destra visto che sono tutti di sinistra anti-Berlusconi nella scuola a parte una esigua minoranza.

    > quindi non diciamo ca##ate per il solo gusto di
    > scrivere

    Ecco, appunto...


    > questo esperimento qui va bene solo con una
    > scuola alla post moratti visto con lei si ha
    > toccato il fondo
    > sull'istruzione

    Vedi che non sai di cosa parli e parli per fanatismo politico ? La riforma Moratti della scuola ed università è al 90% la precedente riforma Berlinguer, la CdL ha cambiato poco o nulla, purtroppo.


    > mi meraviglio pure citi sinistra visto che
    > imprenditori o manager di destra lo
    > inculcherebbero lo stesso ate e cittadini per i
    > loro
    > tornaconti

    Imprenditori e manager di destra... dove sono costoro ? A parte Berlusconi e qualcuno attorno a lui... dove stanno ?
    Confindustria si era schierata con Prodi e Montezemolo, non sono mai stati pro-Berlusconi, la sinistra malgrado quello che combina ha enormi consensi. Perchè ? Perchè non sono veri imprenditori ma gente come Tronchetti Provera...

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma non se ne può più !
    > Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere
    > dei centri sociali o centri divertimento ?
    >
    > Questa sarebbe cultura o kultura ?
    > Queste sono idiozie che non insegnano nulla, sono
    > un inutile costo per i cittadini ed una totale
    > perdita di tempo e risorse. E' ora di farla
    > finita con queste stupidaggini di sinistra !
    >
    > E basta !

    DelusoDelusoDelusoDelusoDelusoSorpresaSorpresaSorpresaSorpresaSorpresa
    adesso, tralasciando il discorso in se...

    ma non ti pare di essere 1 po' paranoico?
    vedi comunisti, sinistri e sinistrati ovunque!

    update:la guerra fredda è finita/il comunismo è fallito/e vissero capitalisti e contenti
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Ma non se ne può più !
    > > Ma dove sta scritto che le scuole debbano essere
    > > dei centri sociali o centri divertimento ?
    > >
    > > Questa sarebbe cultura o kultura ?
    > > Queste sono idiozie che non insegnano nulla,
    > sono
    > > un inutile costo per i cittadini ed una totale
    > > perdita di tempo e risorse. E' ora di farla
    > > finita con queste stupidaggini di sinistra !
    > >
    > > E basta !
    >
    > DelusoDelusoDelusoDelusoDelusoSorpresaSorpresaSorpresaSorpresaSorpresa
    > adesso, tralasciando il discorso in se...
    >
    > ma non ti pare di essere 1 po' paranoico?
    > vedi comunisti, sinistri e sinistrati ovunque!


    Ma sì, chiudiamo gli occhi.. non è vero che la gente di sinistra ghettizza le persone non di sinistra, non è ero che se dici di votare Berlusconi rischi il licenziamento praticamente ovunque.. no, vero ?
    Ehhh!



    > update:la guerra fredda è finita/il comunismo è
    > fallito/e vissero capitalisti e
    > contenti

    Questo lo credi tu.
    non+autenticato
  • Avrei preferito reversare il loro software... e questo che intendo io per "giocare col computer"...
    Inoltre è realmente molto più ultile e divertente.Ficoso
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Avrei preferito reversare il loro software... e
    > questo che intendo io per "giocare col
    > computer"...
    > Inoltre è realmente molto più ultile e
    > divertente.
    >Ficoso
    Che sia utile non ho dubbi, che sia divertente parliamone, non tutti gli appassionati di informatica sono dei novelli reverser, anzi credo che questi ultimi siano una stregua minoranza.
    Secondo me e' stata una bella cosa ci fosse stata quando andavo a scuuola io, ma allora mano l'informatica si sapeva cosa era!!!!

    Ricordo solo che ci portarono in visita in un magazzino dell'areonautica militare e per farci vedere il computer ci stamparono un papiro con su stampato uno snoopy fatto con le lettere
    non+autenticato

  • > una stregua minoranza.

    magari esigua...

    > quando andavo a scuuola io, ma allora mano
    > l'informatica si sapeva cosa era!!!!

    pure l'italiano pero'....
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Avrei preferito reversare il loro software... e
    > questo che intendo io per "giocare col
    > computer"...
    > Inoltre è realmente molto più ultile e
    > divertente.
    >Ficoso

    Secondo me devi vederla così

    tutti usano il computer basta dargli un pc con windows

    ai ragazzini hanno dato delle psp ovvero dei sistemi automatici dove tu ti connetti e basta

    cosa diavolo vuoi che reversano?

    Semmai potevano dei più probabili ragazzini non di quella scuola e progetto ma saputo in principio della cosa scorazzavano li intorno con un ds per sfruttare quel wifiA bocca aperta

    Notare poi il messaggi opubblicitari oasarà allargato ai cittadini

    eh si devono offririci le città a microonde loroCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • >
    > Secondo me devi vederla così
    >
    > tutti usano il computer basta dargli un pc con
    > windows
    >
    >
    > ai ragazzini hanno dato delle psp ovvero dei
    > sistemi automatici dove tu ti connetti e
    > basta
    >
    > cosa diavolo vuoi che reversano?
    >
    > Semmai potevano dei più probabili ragazzini non
    > di quella scuola e progetto ma saputo in
    > principio della cosa scorazzavano li intorno con
    > un ds per sfruttare quel wifi
    >A bocca aperta

    ed erano anche bravini...potrebbero fare molte cose utili oltre a esibirsi...ma l'italiano zoppica vedo...



    > Notare poi il messaggi opubblicitari oasarà
    > allargato ai
    > cittadini
    >
    > eh si devono offririci le città a microonde loro
    >Con la lingua fuori
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > Secondo me devi vederla così
    >
    > tutti usano il computer basta dargli un pc con
    > windows
    >
    >
    > ai ragazzini hanno dato delle psp ovvero dei
    > sistemi automatici dove tu ti connetti e
    > basta
    >
    > cosa diavolo vuoi che reversano?
    >
    > Semmai potevano dei più probabili ragazzini non
    > di quella scuola e progetto ma saputo in
    > principio della cosa scorazzavano li intorno con
    > un ds per sfruttare quel wifi
    >A bocca aperta
    >
    > Notare poi il messaggi opubblicitari oasarà
    > allargato ai
    > cittadini
    >
    > eh si devono offririci le città a microonde loro
    >Con la lingua fuori

    Tutto bello quello che hai scritto ma... che cazzo hai scritto?!
    non+autenticato