Robertson: Microsoft ZUNErà la musica

Il creatore di mp3.com attacca Zune: il player Microsoft sarà il flop del 2007, nonostante i 100 milioni di dollari spesi in marketing. Il suo WiFi, dice, è un falso e il DRM lo azzopperà da subito

Roma - Tutti ne parlano, tutti vociferano, tutti si accaniscono. Risuonano i blog, fra i cui commentatori si annidano fanboy dell'una o dell'altra fazione, impazza l'entusiasmo di certa stampa: sta di fatto che ora il nuovo player su cui Microsoft scommette molto, Zune, è stato "scomunicato" nientemeno che da Michael Robertson.

A parere di Robertson, Zune non andrà oltre le 50mila unità vendute: "sarà il flop del 2007, perché i consumatori non sono stupidi, e non si lasciano imbrigliare dall'entusiasmo della stampa o dalle campagne pubblicitarie a tappeto". Robertson parte dal presupposto che la musica che l'utente di Zune si troverà a pagare altro non sarà che una forma di noleggio a causa delle tecnologie anticopia DRM. Perché non si ha modo di recuperare il proprio patrimonio musicale, dovesse, ad esempio, "crashare" l'hard disk, o se il dispositivo venisse rubato oppure se Microsoft dovesse repentinamente cambiare strategia sui DRM.

Critiche che certo non sorprendono, visto che provengono da Robertson, la cui vena controcorrente (e, in alcuni casi, l'ostilità nei confronti di Microsoft) è il leitmotiv della sua vulcanica carriera: ideatore di mp3.com (quando tutti ritenevano ancora che lo standard del futuro fosse Realaudio), creatore di Lindows/Linspire nonché fondatore di MP3tunes, negozio di musica digitale senza DRM e, non ultimo, CEO di SIPphone, società VoIP.
E dunque, proprio nel momento in cui Apple rivendica l'etimo Pod, Robertson conia il lemma "Zunare", quasi un ideogramma cinese che racchiude un universo in un simbolo tracciato su carta di riso. Zu-nà-re = V.Tr., ossia causare la perdita di tutta la propria library a cagione di sistemi DRM, dell'interoperabilità che questo nuovo aggeggio Microsoft non garantisce, del fatto che lo standard PlaysForSure verrà accantonato. E del consentire l'acquisto di musica soltanto dallo store che formerà con Zune un binomio inscindibile.

Robertson analizza il principale motivo che induce la stampa ad elogiare il device in arrivo, il fatto di essere equipaggiato con 802.11g. È vero che Zune sarà dotato di connettività - dichiara Robertson - ma è vero anche che il WiFi di Zune sarà "imperfetto", in quanto non consente di navigare su Internet né tantomeno di scaricare musica.

È una killer application mancata - sostiene il creatore di mp3.com - perché permette solo di comunicare e trasferire dati tra Zune, o al massimo tra piattaforme Microsoft. E sono dati ai quali viene applicata una protezione specifica: non manca peraltro chi dice che il sistema di gestione DRM di Zune violerebbe le licenze Creative Commons. I dati scambiati - accusa Robertson - saranno "inviti all'acquisto 3x3": tre giorni di durata o tre ascolti, prima che si vaporizzino (e possano essere acquistati solo sul market store di Zune).
69 Commenti alla Notizia Robertson: Microsoft ZUNErà la musica
Ordina
  • E questo è un altro caso di "trombamento" dei partner da parte di Microsoft. Ovvero, continuando così troveranno sempre meno gente disposta a fare affari con loro. Capisco che si tratta di affari e non di questioni personali, come direbbe don Vito Corleone, ma appunto per questo rischiano di trovarsi con sempre più gente disposta a fargli le scarpe... magari anche di cemento. O magari un giorno ci toccherà leggere la notizia che Bill Gates (o Steve Ballmer) s'è trovato una testa di cavallo nel letto.

    :DA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    FDG
    11017
  • non sò se zune diventerà un grande successo o un flop mega galattico.

    L'unica cosa certa è che l'ipod, al momento, di fatto non ha concorrenza, questo perchè è troppo superiore alla media e questo lo sta facendo 'stagnare'.

    Voglio dire, mica c'era bisogno che microsoft inventasse il P2P tra dispositivi con il wifi per renderci conto che questo tipo di comunicazione potrebbe anche essere una figata?

    perchè' ipod non l'ha ancora fatto? IMHO perchè Apple non è una no-profit company, quindi perchè spendere soldi e ricerca per fare semplicemente qualcosa meglio di quello che ha già fatto, con una concorrenza distante già anni luce?

    spero che zune sia una figata pazzesca così che apple e anche gli altri siano spronati a fare meglio, così che noi poveri schiavi delle mode e della pubblicità possiamo trarre vantaggio almeno dalla concorrenza:^)
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > perchè' ipod non l'ha ancora fatto? IMHO perchè
    > Apple non è una no-profit company...

    I dispositivi WiFi consumano. Devi tenerli spenti fino a quando non ti servono (hai mai usato un cellulare blue-tooth?). Il che vuol dire che puoi utilizzare le connessioni wireless solo per periodi di tempo limitato e quindi con un range limitato di attività. Non puoi, ad esempio, fare il play dal tuo player allo stereo usando una connessione wireless. Puoi scambiare file (non pensare solo alla musica ma anche al video, decisamente più pesante), ma se continui a scambiare la batteria si scarica rapidamente.

    Detto questo, Apple è nota per la pignoleria del suo capo, Jobs, che pretende che i prodotti Apple funzionino fino al minimo dettaglio come lui immagina che debbano essere. Ad esempio, è da anni che si parla di iPhone, il telefono di Apple. Adesso sembra che finalmente verrà partorito. Perché tutto questo tempo per un telefono? Perché in Apple ci tengono a fare le cose per bene. E infatti io m'aspetto che sia decisamente migliore rispetto ai telefoni mediocri che vedo normalmente circolare. E questo vuol dire che m'aspetto molto. E allo stesso modo Apple non può permettersi di presentare un prodotto sostanzialmente paragonabile a quelli di altre aziende presenti da molto più tempo in questo mercato.

    Tornando alla questione del WiFi, non pensate che in Apple non ci abbiano pensato. Solo che è una tecnologia che allo stato attuale comporta limitazioni che potrebbero limitarne l'utilità. E probabilmente le funzionalità che è più sensato introdurre e su cui ha più senso investire sono altre. Insomma, la musica cel'abbiamo. Che ci serve di più? Connettività? Capacità? Video?
    FDG
    11017
  • Secondo me sarà il flop massimo del 2007. Sarà un tonfo clamoroso, epocale. La caporetto di M$. L'Apocalisse di guglielmone cancelli. Mamma mia.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Secondo me sarà il flop massimo del 2007. Sarà un
    > tonfo clamoroso, epocale. La caporetto di M$.
    > L'Apocalisse di guglielmone cancelli. Mamma
    > mia.


    Zune fallirà!!! ma la vedete voi questa tipa fare le stesse con
    una ZUNE MARRRONE!!!! SOLO L'iPOD E' SEXY!!!


    http://www.youtube.com/watch?v=T4tbtUb6SE0


    A bocca apertaCon la lingua fuori

    PS comuque la tipa merita l'oscar!
    non+autenticato
  • Ipod ha questa funzione utilissima per gli ipovedenti, che possono interrompere un brano di un audiolibro in qualsiasi punto e poi riprendere a "leggere" da quel punto.

    Qualcuno sa se e' presente anche in Zune ?
    non+autenticato
  • Ovvero come aggirare la tassa siae e vivere felici.

    Cos'e' un hard disk player?

    Facile: e' un astuccio in cui si inserisce un hard disk qualsiasi e... be', si usa esattamente come si userebbe una sim card.

    Ok, i primi modelli sono macchinosetti, ma non avendo alcuna capacita' e obbligando il proprietario a comprare l'hard disk da se...

    1) Costano relativamente poco (il mio, marca antani, e' costato 47 eur & 50 cent)

    2) Hanno capacita' limitate solo dalle dimensioni del disco (il mio ha un vano da 2.5" e puo' arrivare a 80gb di capacita'... per ora)

    3) Possono essere un po' scomodi (e' in uscita la versione con monitor LCD e batteria incorporati).

    Che vuol dire? Vuol dire che l'apparecchio, essendo privo di unita' di memorizzazione, paga 0,00 eur di compenso equo (o equino).

    Gli hard disk dei PC non pagano equita' di sorta.

    Il mio MP3 Player da 80 Giga, con capacita' di riproduzione di mpeg, Divx, mp3, wav, ogg ecc... uscite VGA, Video, Digitale, audio; telecomando e pucchiacche varie, e' costato la modica cifra di 132 eur e 50 cent (solo perche' non mi andava di cercare un HDD da 80 piu' economico).

    Sono sicuro che voialtri saprete fare di meglio.
    Ok, questo involucro non ha il wifi, ma non e' che ci voglia tutta 'sta scienza infusa per avere anche questa funzione.

    ...e microsoft, ma anche apple e tutti gli altri dovranno vedersela con questa classe di apparecchi.

    Cioe'... l'ipod di Apple, 60gb, costava 300 e passa eur, lo stesso di creative sta intorno ai 280, quelli di marche piu' o meno note vanno dai 199 ai 450 dipende da capacita' e accessori.
    Questo "arnese", si d'accordo e' "pioneristico" e sicuramente migliorabile, ha il 33% di spazio in piu' e costa circa 2/3 di meno.

    Fatta la legge...

    >GT<


  • - Scritto da: Guybrush
    >
    > Che vuol dire? Vuol dire che l'apparecchio,
    > essendo privo di unita' di memorizzazione, paga
    > 0,00 eur di compenso equo (o
    > equino).
    >
    > Gli hard disk dei PC non pagano equita' di sorta.
    >

    Falso. Il pagamento è soltanto "sospeso" solo per un breve periodo

    Memorie fisse o trasferibili
    Il compenso per “copia privata” è dovuto anche sulle memorie a norma dell’art. 71-septies, 1° comma. Peraltro, a seguito dell’abolizione della lett. d) dell’art. 39 del D. Lgs. 68/2003 ad opera della legge 43/2005, a partire dal 2 aprile 2005 l’applicazione della norma citata rimane sospesa fino alla emanazione del decreto del Ministro per i beni e le attività culturali di cui al 2° comma dello stesso art. 71-septies

    Conseguentemente, le memorie dovranno continuare ad apparire nei report trimestrali delle vendite di fabbricanti ed importatori, anche se a fronte di dette vendite non sarà per il momento corrisposto il compenso per “copia privata”.

    http://www.siae.it/utilizzaopere.asp?link_page=Mus...

  • - Scritto da: alexjenn
    >
    > - Scritto da: Guybrush
    > >
    > > Che vuol dire? Vuol dire che l'apparecchio,
    > > essendo privo di unita' di memorizzazione, paga
    > > 0,00 eur di compenso equo (o
    > > equino).
    > >
    > > Gli hard disk dei PC non pagano equita' di
    > sorta.
    > >
    >
    > Falso. Il pagamento è soltanto "sospeso" solo per
    > un breve
    > periodo
    >
    > Memorie fisse o trasferibili
    > Il compenso per “copia privata” è dovuto
    > anche sulle memorie a norma dell’art. 71-septies,
    > 1° comma. Peraltro, a seguito dell’abolizione
    > della lett. d) dell’art. 39 del D. Lgs. 68/2003
    > ad opera della legge 43/2005, a partire dal 2
    > aprile 2005 l’applicazione della norma citata
    > rimane sospesa fino alla emanazione del decreto
    > del Ministro per i beni e le attività culturali
    > di cui al 2° comma dello stesso art.
    > 71-septies
    >
    > Conseguentemente, le memorie dovranno continuare
    > ad apparire nei report trimestrali delle vendite
    > di fabbricanti ed importatori, anche se a fronte
    > di dette vendite non sarà per il momento
    > corrisposto il compenso per “copia
    > privata”.
    >
    > http://www.siae.it/utilizzaopere.asp?link_page=Mus
    Non c'e' niente di piu' definitivo delle cose temporanee.

    Casomai, comunque, puoi sempre cannibalizzare gli hard disk di vecchi portatili (20giga, buttali via...) e altro materiale di risulta.

    Ribadisco: zune e tutti gli altri dovranno vedersela con questi dispositivi.

    E sara' un piacere pagare 1/3 quello che gli altri pagano a prezzo pieno (e imho un po' gonfiato).

    >GT<

  • - Scritto da: alexjenn
    >
    > - Scritto da: Guybrush
    > >
    > > Che vuol dire? Vuol dire che l'apparecchio,
    > > essendo privo di unita' di memorizzazione, paga
    > > 0,00 eur di compenso equo (o
    > > equino).
    > >
    > > Gli hard disk dei PC non pagano equita' di
    > sorta.
    > >
    >
    > Falso. Il pagamento è soltanto "sospeso" solo per
    > un breve
    > periodo
    >
    > Memorie fisse o trasferibili
    > Il compenso per “copia privata” è dovuto
    > anche sulle memorie a norma dell’art. 71-septies,
    > 1° comma. Peraltro, a seguito dell’abolizione
    > della lett. d) dell’art. 39 del D. Lgs. 68/2003
    > ad opera della legge 43/2005, a partire dal 2
    > aprile 2005 l’applicazione della norma citata
    > rimane sospesa fino alla emanazione del decreto
    > del Ministro per i beni e le attività culturali
    > di cui al 2° comma dello stesso art.
    > 71-septies
    >
    > Conseguentemente, le memorie dovranno continuare
    > ad apparire nei report trimestrali delle vendite
    > di fabbricanti ed importatori, anche se a fronte
    > di dette vendite non sarà per il momento
    > corrisposto il compenso per “copia
    > privata”.
    >
    > http://www.siae.it/utilizzaopere.asp?link_page=Mus


    ok ok...
    ma digli che pi piglino quelli della Società Italiana Arraffoni Eladri Occhiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)