Formatori del Maghreb a lezione su Internet

La commissione europea avvia un programma di e-learning basato sulla piattaforma eXact. La speranza è creare formatori nell'IT. Ecco di cosa si tratta

Roma - E-learning per contrastare il deficit informatico che attanaglia i Paesi in via di sviluppo. È lo spirito alla base di Ete (Education and training for employment), progetto della Commissione europea destinato alla formazione di studenti, lavoratori e formatori dell'Africa Mediterranea. Un'iniziativa, basata sulla piattaforma di content learning management eXact, realizzata dall'italiana Giunti labs e aperta allo sviluppo e personalizzazione attraverso programmi open source.

Lo spirito dell'iniziativa
In una prima fase l'iniziativa coinvolgerà 150 formatori dell'Africa Mediterranea (Algeria, Tunisia, Marocco e Libia soprattutto): insegnanti delle scuole medie inferiori e superiori, docenti universitari e manager di enti di formazione pubblica e privata saranno impegnati in un programma di apprendimento via Internet destinato a far acquisire loro competenze nel campo delle tecnologie informatiche e della managerialità turistica. In seguito potrebbero partire iniziative simili per i formatori impegnati nella sanità e nell'ingegneria.

Per il momento, non sono ancora stati individuati in concreto "gli allievi" dei corsi: la Commissione europea è alle prese con lo screening delle candidature e con l'individuazione delle aree con maggiori bisogni formativi.
L'idea di puntare sui formatori non è casuale, si cerca di dar vita ad un effetto moltiplicatore. Una volta formati, i professionisti dell'e-learning potranno proporre altrettanti progetti di sviluppo della formazione via Internet nei rispettivi territori di azione. Ciascun programma dovrà essere tagliato sulle specificità del territorio, in termini di ricchezza di materie prime e deficit di professionalità. Potenzialmente, dunque, i destinatari su più livelli dell'iniziativa potranno superare il migliaio di unità.

Per il momento l'Unione ha predisposto un budget di 5 milioni di euro per avviare i programmi formativi, ma altri ne potrebbero arrivare entro il 2007, quando il progetto assumerà contorni più concreti. I contenuti sono stati progettati in modo da poter essere erogati sia attraverso format tradizionali (Dvd, Cd-Rom, Web), sia utilizzando le tecnologie wireless (per mezzo di palmtop o computer wearable).

Il progetto è coordinato dalla European Training Foundation, l'agenzia europea attiva nello sviluppo di sistemi di formazione per i paesi partner dell'Unione europea. L'iniziativa è inserita nel quadro della Collaborazione Euro-Mediterranea (i cui principi sono contenuti nella Dichiarazione di Barcellona), che ha identificato nella formazione scolastica e nel training professionale gli strumenti ideali per facilitare lo sviluppo economico e sociale dell'Africa Mediterranea.

Le specifiche tecniche
Giunti Labs, divisione new media ed e-learning del gruppo Giunti editore, fornisce l'infrastruttura tecnologica del progetto. La società torinese ha messo a punto "eXact", piattaforma che abbraccia l'intero processo di produzione dei contenuti (creazione, gestione, verifica) e di trasmissione degli stessi su diverse piattaforme informatiche, basandosi su XML, Learning Objects e le specifiche internazionali IMS e SCORM.

L'ultima versione, identificata con il numero 4, sviluppa la piattaforma base prevedendo funzioni specifiche come la configurazione delle modalità operative, l'editor web dei learning objects e introducendo un sistema per il workflow management. "Il prodotto è stato pensato per adeguarsi alle diverse tecnologie in uso nei vari paesi", spiega a Punto Informatico Gian Mario Brega, pr manager della società. "Inoltre, pur trattandosi di una soluzione proprietaria, è progettata in modo da poter poi essere sviluppata nei singoli progetti che nasceranno nel medio termine attraverso soluzioni open source".

EXact possiede funzionalità di "versioning", dunque differenti versioni concorrenti dello stesso contenuto possono essere gestite e sviluppate su diversi standard o piattaforme. Senza l'utilizzo di una connessione permanente a Internet è possibile effettuare il tracciamento e l'erogazione anche con Cd-Rom e Dvd. Il tracciamento delle performance dell'utente è effettuata off line, con la possibilità di trasmettere i dati registrati alla piattaforma learn eXact remota nel momento in cui si renda disponibile la connessione web. Queste tecnologie si integrano con "eXact mobile", piattaforma che permette di creare ed erogare contenuti standard su dispositivi mobili come Blackberry e smartphone.

Luigi dell'Olio
4 Commenti alla Notizia Formatori del Maghreb a lezione su Internet
Ordina
  • Credo sia venuto il momento di investire di più in cooperazione, quei paesi sono i consumatori di domani e aiutarli ad uscire dalla povertà ci renderebbe migliori. E sarebbe anche saggio.

  • Di prodotti e-learning anche gratuiti esistoo una marea ! Exact non mi pare superiore.

    Di usare "laptop 100$" (del MIT) nell'articolo neanche l'ombra ? Perchè ?

    Troppi ma, se, forse = Sospetto di fregatura di soldi.

    Ciao
    mda
    783

  • - Scritto da: mda
    >
    > Di prodotti e-learning anche gratuiti esistoo una
    > marea ! Exact non mi pare
    > superiore.
    >
    > Di usare "laptop 100$" (del MIT) nell'articolo
    > neanche l'ombra ? Perchè
    > ?


    perchè è un articolo, non una proposta commerciale

    se i fatti sono questi, il giornalista li ha riportati.

    su questi fatti può aver dato un taglio o una opinione, ma se di quel tipo di pc non si parla è perchè non se ne parla nella realtà, non in questa.

    > Troppi ma, se, forse = Sospetto di fregatura di
    > soldi.
    >
    > Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: mda
    > >
    > > Di prodotti e-learning anche gratuiti esistoo
    > una
    > > marea ! Exact non mi pare
    > > superiore.
    > >
    > > Di usare "laptop 100$" (del MIT) nell'articolo
    > > neanche l'ombra ? Perchè
    > > ?
    >
    >
    > perchè è un articolo, non una proposta commerciale

    Veramente sembra il contrario Anonimo

    >
    > se i fatti sono questi, il giornalista li ha
    > riportati.

    Riportati ? Ma che giornalista è ? Un copione ?

    >
    > su questi fatti può aver dato un taglio o una
    > opinione, ma se di quel tipo di pc non si parla è
    > perchè non se ne parla nella realtà, non in
    > questa.

    Sorge il sospetto che sia una manovra commerciale imbonita di bei valori Angioletto , per questo NON si parla di usare un sistema economico per tutti ?

    >
    > > Troppi ma, se, forse = Sospetto di fregatura di
    > > soldi.
    > >
    > > Ciao

    Ciao

    mda
    783