Google lancia la prima versione del suo Office

Il gigante della ricerca sembra voler minacciare Microsoft in uno dei suoi settori di punta. In arrivo un sistema operativo marcato Google? No, è pronto un possibile concorrente web di Office. I dettagli e una prova della preview

Roma - Google accelera il passo nella corsa verso la realizzazione di nuovi strumenti di ricerca e di utilità per i cittadini della rete: alla Office 2.0 Conference che si tiene a San Francisco verrà oggi presentato un nuovo servizio integrato, nato dall'unione di due componenti separati ma dalle funzionalità accorpabili: fondendo insieme il foglio elettronico "prodotto in casa" Google Spreadsheets e l'editor di documenti online Writely (acquisito lo scorso marzo), BigG ha messo su Google Docs & Spreadsheets.

Il nuovo strumento offre la possibilità di editare, salvare e condividere documenti e fogli di lavoro sul web, necessitando solo della presenza sul client di un browser aggiornato e della connessione alla rete. L'idea in sé non è nuova: compagnie della Silicon Valley come Zoho o Jotspot Inc. già vendono un prodotto similare, e la stessa Microsoft mette a disposizione la condivisione dei documenti in formato Word ed Excel sulla rete alle organizzazioni che hanno acquistato il software Sharepoint server.

Google Docs & Spreadsheets, tuttavia, è un'applicazione basata interamente sul web, gratuita e dalla accessibilità e semplicità di utilizzo ragguardevoli: niente a che vedere rispetto alla necessità di installare centinaia di megabyte di file e chiavi di registro in locale, richiesta dai prodotti degli attuali padroni del settore della produttività personale e da ufficio. Tutto è gestito in remoto, il lavoro è accessibile da qualunque postazione online e i documenti salvati vengono immagazzinati sui server della Grande G, naturalmente protetti e visibili solo dall'account Google di chi li ha creati e dai colleghi che partecipano alla loro stesura.
Google D. & S. è insomma un nuovo passo del leader della ricerca per integrare la logica della centralità di Internet ai programmi basati sul concetto di computer singolo e autosufficiente: l'ennesimo colpo agli interessi cardine di quella Microsoft che fonda il suo impero su Windows e su Office. La sua presentazione nella due-giorni della Office 2.0 Conference non è certo casuale, visto che affronta proprio le nuove possibilità offerte alla produttività personale e al lavoro d'ufficio condiviso dall'ultima generazione di software web interattivo, conosciuto dall'industria con l'appellativo Web 2.0.

In seno a Google, il nuovo servizio è la prima realizzazione pratica di una direttiva annunciata da Sergey Brin (co-fondatore della compagnia e Presidente della divisione Prodotti) questa estate, tesa a semplificare quella che è diventata, per ammissione dello stesso high executive, una collezione confusa di servizi.

Nulla di concreto è stato annunciato, invece, circa la volontà già espressa da Eric Schmidt (CEO di Google) di fondere assieme al foglio elettronico e all'editor di testo anche Google Calendar.

Andando più sul pratico nella preview di questa suite da ufficio virtuale, Punto Informatico ha dato un occhio al servizio, marcato al solito come "beta", per testare quanto è in grado di offrire sino ad ora: innanzi tutto, Google dichiara che ogni documento non può essere più grande di 500 kilobyte, più 2 megabyte di immagini allegate. Ogni foglio di lavoro può arrivare a contenere fino ad un massimo di 10.000 righe, 256 colonne, 50.000 celle o 20 fogli, qualunque sia il limite raggiunto per primo. Viene anche offerta la possibilità di importare ed esportare i documenti nei formati più utilizzati (.doc,.html,.rtf,.xls,...).

La breve prova su strada ha evidenziato i limiti attuali della suite. L'aggiornamento dei dati inseriti su schermo, soprattutto con l'editor di testo, è di una lentezza esasperante: cosa che probabilmente dipende molto dalla connessione impiegata (una ADSL di Tin.it a 4 Megabit), ma questo è il prezzo da pagare per lavorare totalmente online, e non dipende certamente da Google. Insomma, se i tradizionali strumenti di lavoro lato client sono destinati a risultare ancora più efficienti, Google D. & S. sembra offrire uno sprazzo di futuro. Quel che è certo è che Microsoft non rimarrà a guardare.

Alfonso Maruccia
200 Commenti alla Notizia Google lancia la prima versione del suo Office
Ordina
  • Ho visto che premendo control+click compaiono funzionalità nascoste per quanto riguarda la modifica delle tabelle, le liste puntate e il testo normale.

    In particolare è possibile avere il cerchio vuoto nelle liste puntate, muovere le righe in su e in giù e altre cosucce da provare.


    Errata:

    Ho visto che il tasto change fa le veci del tasto control che però fa vedere gli shortcut da tastiera, forse l'unica differenz è questa.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 ottobre 2006 20.54
    -----------------------------------------------------------
  • Ho visto che non hanno ancora messo il giustificato (come fatto notare in un prec 3d) e le lettere accentate non sono ancora convertite in codice html.

    Per il resto c'è il blockquote, gli elenchi puntati, le tabelle mi sembrano complete come funzionalità, forse manca il mettere una immagine come background.

    Però se voglio un documento senza stili appicicati devo modificare il codice.

  • - Scritto da: Sandro kensan
    > Ho visto che non hanno ancora messo il
    > giustificato (come fatto notare in un prec 3d)

    Il fatto misterioso è che su writely c'era la funzionalità Perplesso
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Il fatto misterioso è che su writely c'era la
    > funzionalità
    >Perplesso

    O madonna!!! ma è una cosa inauditaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Ma siamo matti? Io li tengo sul mio PC e pure criptati. Figuriamoci se li lascio su internet.

    E poi non riesco nemmeno a trovare un tool che mi permetta di tenere su internet i miei Favorites, così da poterli aggiornare in un solo punto e usarli da qualsiasi PC, figurarsi se funziona un aggeggio che pretende di avere il My Documents in rete.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma siamo matti? Io li tengo sul mio PC e pure
    > criptati. Figuriamoci se li lascio su
    > internet.
    >
    > E poi non riesco nemmeno a trovare un tool che mi
    > permetta di tenere su internet i miei Favorites,
    > così da poterli aggiornare in un solo punto e
    > usarli da qualsiasi PC, figurarsi se funziona un
    > aggeggio che pretende di avere il My Documents in
    > rete.


    ..., leggendo qui i commenti, ci hanno abboccato. Del resto poi non ci dobbiamo sorprenderci molto.

    Infatti, anche qui, che del resto e' una comunita' informatica, e quindi l'utonto dovrebbe essere poco presente, e' prassi comune scaricare software, applicazioni ecc. da siti non ufficiali, e quindi fonti poco affidabili e spesso quindi priva di firme digitali.

    Poi quando si beccano un virus piangono.

    Ovviamente poi e' colpa di Bill Gates. Certo perche' e' la moda. A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > Poi quando si beccano un virus piangono.

    > Ovviamente poi e' colpa di Bill Gates. Certo
    > perche' e' la moda.
    >A bocca aperta

    Non e' moda.... E' monopolioA bocca aperta


    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    >
    > > Poi quando si beccano un virus piangono.
    >
    > > Ovviamente poi e' colpa di Bill Gates. Certo
    > > perche' e' la moda.
    > >A bocca aperta
    >
    > Non e' moda.... E' monopolioA bocca aperta
    >
    >


    Peccato che anche se la microsoft fallisse, linzozz non se lo ca@@rebbe nessuno. Eh meno male che e' pure gratis.A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Ma siamo matti? Io li tengo sul mio PC e pure
    > > criptati. Figuriamoci se li lascio su
    > > internet.
    > >
    > > E poi non riesco nemmeno a trovare un tool che
    > mi
    > > permetta di tenere su internet i miei Favorites,
    > > così da poterli aggiornare in un solo punto e
    > > usarli da qualsiasi PC, figurarsi se funziona un
    > > aggeggio che pretende di avere il My Documents
    > in
    > > rete.
    >
    >
    > ..., leggendo qui i commenti, ci hanno abboccato.
    > Del resto poi non ci dobbiamo sorprenderci
    > molto.
    >
    > Infatti, anche qui, che del resto e' una
    > comunita' informatica, e quindi l'utonto dovrebbe
    > essere poco presente, e' prassi comune scaricare
    > software, applicazioni ecc. da siti non
    > ufficiali, e quindi fonti poco affidabili e
    > spesso quindi priva di firme
    > digitali.
    >
    > Poi quando si beccano un virus piangono.
    >
    > Ovviamente poi e' colpa di Bill Gates. Certo
    > perche' e' la moda.
    >A bocca aperta

    Non è per moda ! E' perchè con 100'000 euro Windows sarebbe sicuro dal 90% dei casini.

    Bill Gates non spende 100'000euro per fare le protezioni passive che vengono istallate di base da antivirus e antispy ?

    Solo ora, che rischiava una denuncia dalle "Associazione dei Consumatori Americani" mette protezioni (ma non antivirus) antispy !

    Con win si è dovuti aspettare 10anni per un semplice firewall, che poi è una .....

    Allora, non è una moda, è perchè è .......


    Ciao
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 ottobre 2006 17.44
    -----------------------------------------------------------
    mda
    783

  • - Scritto da: mda
    >
    > Solo ora, che rischiava una denuncia dalle
    > "Associazione dei Consumatori Americani" mette
    > protezioni (ma non antivirus) antispy
    > !
    >
    > Con win si è dovuti aspettare 10anni per un
    > semplice firewall, che poi è una
    > .....

    Già. E noi furboni della UE hanno detto che se Windows è troppo sicuro lede le aziende di antivirus.

    Chi la vuole cotta... chi la vuole cruda... bah
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: mda
    > >
    > > Solo ora, che rischiava una denuncia dalle
    > > "Associazione dei Consumatori Americani" mette
    > > protezioni (ma non antivirus) antispy
    > > !
    > >
    > > Con win si è dovuti aspettare 10anni per un
    > > semplice firewall, che poi è una
    > > .....
    >
    > Già. E noi furboni della UE hanno detto che se
    > Windows è troppo sicuro lede le aziende di
    > antivirus.
    >
    > Chi la vuole cotta... chi la vuole cruda... bah

    Ne cotta e ne cruda, si vuol solo affossare la $M
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: mda
    > >
    > > Solo ora, che rischiava una denuncia dalle
    > > "Associazione dei Consumatori Americani" mette
    > > protezioni (ma non antivirus) antispy
    > > !
    > >
    > > Con win si è dovuti aspettare 10anni per un
    > > semplice firewall, che poi è una
    > > .....
    >
    > Già. E noi furboni della UE hanno detto che se
    > Windows è troppo sicuro lede le aziende di
    > antivirus.
    >
    > Chi la vuole cotta... chi la vuole cruda... bah

    Veramente l'incriminazione è un altra !!!

    Rotola dal ridereRotola dal ridere

    Ciao



    mda
    783
  • Bè, per i Favorites basta che usi Firefox con l'estensione Google browser sync:

    http://www.google.com/tools/firefox/browsersync

    E pensa che si possono anche criptare! Sempre che ti fidi di Google...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Bè, per i Favorites basta che usi Firefox con
    > l'estensione Google browser
    > sync:
    >
    > http://www.google.com/tools/firefox/browsersync
    >
    > E pensa che si possono anche criptare! Sempre che
    > ti fidi di
    > Google...

    Firefox? No grazie.


    Lo trovo solo sul 18% dei PC e poi preferisco IE7.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Bè, per i Favorites basta che usi Firefox con
    > l'estensione Google browser
    > sync:
    >
    > http://www.google.com/tools/firefox/browsersync
    >
    > E pensa che si possono anche criptare! Sempre che
    > ti fidi di
    > Google...

    Firefox? No grazie, meglio Opera che e' anche closed.

    Inoltre Opera e' browser, mail client, client chat, download manager e tanto altro in poco spazio e poche risorse.

    Firefox non e' minimamente paragonabile a Opera.
    non+autenticato
  • Devo ancora capire per quale ragione uno si compra il pc della madonna se poi l'utilizzo che se ne fa è quello di adoperare una suite d'ufficio via web.
    scusate ma è da deficienti!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Devo ancora capire per quale ragione uno si
    > compra il pc della madonna se poi l'utilizzo che
    > se ne fa è quello di adoperare una suite
    > d'ufficio via
    > web.
    > scusate ma è da deficienti!

    Bhe, prova ad usare google earth su un pc non abbastanza potente Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Devo ancora capire per quale ragione uno si
    > compra il pc della madonna se poi l'utilizzo che
    > se ne fa è quello di adoperare una suite
    > d'ufficio via
    > web.
    > scusate ma è da deficienti!

    Perchè ? Uno non è libero di usare programmi leggeri su un computer potente ???

    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Tra le altre funzionalità ha un Save as PDF cosa che magari altre celebrate suite di Office non hanno ancora Sorride

    Cmq il word di google somiglia tanto, ma tanto, all'editor di gmail...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Tra le altre funzionalità ha un Save as PDF cosa
    > che magari altre celebrate suite di Office non
    > hanno ancora
    > Sorride

    si pero rimane sempre un giocattolo utile quanto un fitozzo di merda Ficoso
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Tra le altre funzionalità ha un Save as PDF cosa
    > > che magari altre celebrate suite di Office non
    > > hanno ancora
    > > Sorride
    >
    > si pero rimane sempre un giocattolo utile quanto
    > un fitozzo di merda
    >Ficoso

    ...anche tu infastidito come Murdoch? Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Tra le altre funzionalità ha un Save as PDF cosa
    > che magari altre celebrate suite di Office non
    > hanno ancora
    > Sorride
    >

    Certo, se microsoft lo facesse nascerebbe uno scandalo. (già c'è stato con adobe)


    > Cmq il word di google somiglia tanto, ma tanto,
    > all'editor di
    > gmail...

    Certo, l'interfaccia deve essere coerente tra le varie applicazioni, visto che in un futuro verranno accorpate
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Tra le altre funzionalità ha un Save as PDF cosa
    > > che magari altre celebrate suite di Office non
    > > hanno ancora
    > > Sorride
    > >
    >
    > Certo, se microsoft lo facesse nascerebbe uno
    > scandalo. (già c'è stato con
    > adobe)
    >

    Ma quale scandalo... direi che per ms è troppo scandaloso avere qualcosa di embedded che non sia vincolato strettamente ai suoi prodotti e quindi ecco perchè con il loro Ufficio non ti viene consentito di salvare automaticamente in pdf (od anche in open document); lo scandalo è la posizione dominante...
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Tra le altre funzionalità ha un Save as PDF cosa
    > che magari altre celebrate suite di Office non
    > hanno ancora
    > Sorride

    Ringrazia Adobe di questo... le varie beta di Office 2003 ce l'avevano questa funzionalità, poi "qualcuno" si è lamentato...

    Ad ogni modo ecco qua:
    http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?Fa...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 ottobre 2006 15.50
    -----------------------------------------------------------
    1303

  • - Scritto da: Zeross
    > - Scritto da:
    > > Tra le altre funzionalità ha un Save as PDF cosa
    > > che magari altre celebrate suite di Office non
    > > hanno ancora
    > > Sorride
    >
    > Ringrazia Adobe di questo... le varie beta di
    > Office 2003 ce l'avevano questa funzionalità, poi
    > "qualcuno" si è
    > lamentato...
    >
    > Ad ogni modo ecco qua:
    > http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?Fa
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 12 ottobre 2006 15.50
    > --------------------------------------------------
    Bah... leggo:

        * This download works with the following Office programs:
             o Microsoft Office Access 2007
             o Microsoft Office Excel 2007
             o Microsoft Office InfoPath 2007
             o Microsoft Office OneNote 2007
             o Microsoft Office PowerPoint 2007
             o Microsoft Office Publisher 2007
             o Microsoft Office Visio 2007
             o Microsoft Office Word 2007


    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 28 discussioni)