Cisco brevetta il Triple Play

La convergenza di internet, telefonia e televisione è al centro di un singolare brevetto ottenuto dal colosso del networking. Sembra coprire l'intero settore

Roma - Non si sa cosa Cisco intenda farci e come e a che punto intenda rivendicarlo, ma sta suscitando interesse il fatto che la convergenza tra internet, telefonia e televisione abbia potuto essere oggetto di un brevetto assegnato all'azienda dall'Ufficio americano dei brevetti.

Secondo Light Reading (LR) la registrazione del brevetto sul cosiddetto triple play, come viene ormai definita la convergenza in mezzo mondo, è nei fatti una "minaccia tripla".

Il brevetto 7,075,919 descrive "un metodo per fornire contenuti integrati voce, video e dati ad una o più utenze, che include ricevere programmazione televisiva da una fonte di trasmissione, ricevere dati da un network di dati e comunicazioni telefoniche da una rete telefonica. Inoltre il metodo comprende la veicolazione della programmazione televisiva, dei dati e delle comunicazioni telefoniche in un formato comune per le comunicazioni integrate in una singola infrastruttura di rete utilizzando un comune protocollo di comunicazione. In più il metodo include comunicare i dati, la programmazione televisiva e quella telefonica integrata nel formato comune su una infrastruttura di rete unica, utilizzando il comune protocollo di comunicazione ad una o più utenze per fornire l'offerta integrata di servizio".
La sensazione, dunque, è che ora Cisco possa andare a bussare alla porta dei colossi delle TLC americane per chiedere loro royalty su pressoché tutti i progetti più innovativi che stanno lanciando in queste settimane. Che tutto questo si traduca in un aumento delle tariffe per l'utenza appare ai più una questione meramente matematica.
8 Commenti alla Notizia Cisco brevetta il Triple Play
Ordina