Second Life, informazione da un avatar

Reuters si accoda ai grandi che già hanno messo piede nel metamondo elettronico del celebre videogioco online e propone un servizio di informazione grazie ad uno specialissimo inviato. Una (r)evolution che avanza spedita

Roma - Munito di taccuino e registratore, Adam Reuters si libra in volo sopra la sede della sua agenzia di stampa, a caccia di notizie. Reuters ha un inviato in un terreno ancora inesplorato, il mondo parallelo virtuale di Second Life.

Adam Reuters non è che l'avatar di Adam Pasick, reporter di Reuters che si occupa di tecnologia. Ma nel videogame online gestisce un servizio che fa da ponte tra il mondo reale e il metamondo di Second Life: notizie virtuali e notizie dal mondo reale, recapitate agli avatar mediante il dispositivo mobile Reuter News Center (per le persone ordinarie, invece, le notizie sono pubblicate su secondlife.reuters.com). L'avatar interessato a partecipare alla "società civile" può convergere anche nel Reuters Atrium, community nella community, sede di discettazioni riguardo al dipanarsi delle notizie e all'andare del mondo.

In un'intervista, Adam "Reuters" Pasick dichiara che il suo lavoro è identico a quello che ha svolto fino ad ora: parlare con la gente, scavare nelle notizie, leggere il più possibile, agenda sempre zeppa di impegni. Il mondo di Second Life cresce del 20 per cento ogni mese, sono 900mila gli utenti registrati, persone avventurose e creative (complice la disinibizione incoraggiata dalla vita parallela) che agiscono in un mondo affine a quello reale: le storie da raccontare non mancheranno, assicura.
l'avatar del reporterMa come mai un'agenzia del calibro di Reuters, più di un secolo e mezzo di storia alle spalle, si cimenta in un'avventura ai limiti della realtà? Il CEO di Reuters, Thomas Gloger, rivela che Second Life è una passione che lo accompagna da quando erano solo pochi sparuti pionieri a conquistare isole e ad avviare affari. Ritiene che il brand Reuters non subirà variazioni con l'avvento del suo corrispettivo virtuale: imparzialità, accuratezza e tempestività sono principi che valgono in ogni caso, anche se vengono messi in pratica con l'ironia che questo anomalo MMORPG richiede.

E la copertura delle notizie in un mondo virtuale offrirà a Reuters l'occasione di dimostrarsi al passo con le nuove tendenze, nonché la possibilità di guadagnarsi credibilità anche fra i detentori di vite parallele, secondo un'analisi di Edward Castronova, autore di Synthetic Worlds: The Business and Culture of Online Games.
5 Commenti alla Notizia Second Life, informazione da un avatar
Ordina