L'ADSL francese in Italia è un sogno

Torna sulla questione della diversità tariffaria e di trattamento un lettore sgomento per le offerte a cui possono accedere gli utenti transalpini in fatto di banda larga

Roma - Gentile redazione di "Punto Informatico", mi trovo in Francia per almeno un paio di giorni ogni settimana, abitando al confine ed essendo la mia ragazza di Nizza.
Ogni volta che ci vado mi arrabbio, vedendo le offerte ADSL e telefoniche francesi; ieri ho saputo che una mia amica di lì utilizza uno di questi pacchetti, offerto da Neuf Telecom (consultabile anche sul loro sito web: www.neuf.fr), e mi sono arrabbiato più del solito.

Eccola, in due parole:

- Connessione ADSL flat a 20 Megabit (ovvio, nelle aree fisicamente coperte: in periferia in ogni caso si raggiungono molto facilmente minimi di 6-8 Mega), fino a 1 Megabit in invio;
- Possibilità di disconnettersi completamente dalla rete France Telecom (risparmiando quindi i 15 Euro di canone mensile);
- Chiamate illimitate verso la rete fissa. Tutta la Francia e 32 paesi esteri: TUTTA l'unione Europea, più Stati Uniti, Canada, Australia, Cina, Taiwan, Singapore.
- 63 canali televisivi gratuiti che comprendono ovviamente tutti i normali canali nazionali francesi, più altri generalisti, 7 di informazione, 4 musicali, 7 culturali, 4 per i bambini, 3 di sport, 15 esteri (c'è anche Canale 5), 2 di Cinema & serie TV e altro ancora.
Il tutto costa (e costa realmente così) 29.90 Euro al mese.

Io pago 36.95 Euro al mese a Telecom Italia per una linea 4 Megabit, con i suoi 256Kb in invio, come sappiamo bene tutti, e senza alcun servizio aggiuntivo. E in più devo pagare anche l'odioso canone mensile per il solo fatto di avere una linea telefonica attiva.

Anche a casa della mia ragazza hanno Alice, ma con "Telecom Italia France", e pagano anche loro 29.90, in tutto. Ovviamente è compresa la telefonia con chiamate illimitate (in questo caso "solo" verso la Francia), e non appena la loro linea sarà in migliori condizioni potranno accedere a 40 canali TV gratuiti.
Da qualche mese le hanno pure spedito a casa il nuovo router Wi-Fi "Alicebox". Certo, anche quello gratis.

Io mi rendo conto che in Italia possiamo avere una struttura di rete diversa, un amministrazione delle linee differente e tante altre diversità rispetto ai nostri vicini francesi, ma non credo che sia accettabile un divario così grande, soprattutto considerando il fatto che siamo due paesi nella stessa Unione Europea.

Riccardo Raneri
212 Commenti alla Notizia L'ADSL francese in Italia è un sogno
Ordina
  • Ringraziamo tutti d'Alema che con la sua privatizzazione Telecom ci tiene indietro 20 anni.

    http://www.disinformazione.it/telecom_e_le_storie....
    non+autenticato
  • Sono avanti in tutto e non solo per l'ADSL: un esempio? L'elettricità, si la banale elettricità. Costa molto meno e hanno impianti molto più potenti in casa, anche fino a 10 kw contro i nostri miserabili 3 kw.
    Nell'azienda dove lavoro per esempio, si producono piani cottura elettrici con potenze intorno ai 6 kw (il doppio di quello che può supportare il nostro impianto) destinati alla Francia e all'Inghilterra principalmente. E noi ancora con i vecchi fornelli a gas (sembra preistoria!).
    Loro utilizzano l'elettricità per tutto (non dico tutti i francesi, ma buona parte), per il motivo principale che hanno prezzi più bassi e maggiori capacità di impianto. Ma noi rimarremo sempre indietro su tutto (a parte i mondiali!) perchè siamo italiani, e i governi ci hanno sempre preso per il *bip*. Ma il fatto peggiore è che non ce ne accorgiamo. Poi, l'amico che varca il confine, vede un'altra realtà e si rende conto.
    Anche io ho l' ADSL 4 mega a quasi 40 euro: alla scadenza la tolgo, 4 mega praticamente non ce li ho mai.
    E' che bisogna svegliarci tutti, facendo cosa? Non accontentarci, vederer oltre il proprio naso, e pretendere di più!
    non+autenticato
  • Piccolo problema, che è sintomo ancora della nostra stupidaggine.. LORO hanno il nucleare, NOI dobbiamo comprare l'energia elettrica da loro!! Ecco perchè costa meno la loro energia elettrica.. Povera Italia.. Fin tanto che ci sarà gente come Pecoraro Scanio & Co..
    Ciau!!
    non+autenticato
  • Sì, con la differenza che in Francia il nucleare è gestito da Francesi, in Italia verrebbe gestito da italiani (brrrr). Te lo immagini un italiano che cuoce la pizza su una barretta radioattiva? ahahah

    Inoltre il nucleare ha un costo enorme rispetto alle altre tecnologie. Tutti gli stati hanno problemi con le scorie. Gli USA ci hanno messo 50 anni per individuare un posto per stoccarle e lo scorso anno è venuto fuori che quel posto non è adatto e gli studi sono stati fatti male.
    Hai presente quanto ci costa ancora il nucleare nonostante l'abbiamo dismesso da anni?
    La gente purtroppo non è brava a fare calcoli, e sinceramente pensare di lasciare i nostri rifiuti con relativi costi economici e ambientali a tutte le generazioni successive non mi pare una grande idea.
    non+autenticato
  • Dal tuo punto di vista i francesi sono quindi degli imbecilli, dato che hanno 50 centrali nucleari in funzione...
    non+autenticato
  • I francesi sono simili agli italiani, ma un po' più a nord. Hanno fiducia nel governo, non come gli italiani che sono scettici. Se il governo dice che il nucleare è sicuro, il francese medio ci crede, parbleu!
    non+autenticato
  • Ironia gretta e disinformata.
    Le nostre centrali nucleari erano fra le migliori in assoluto per sicurezza. In Francia vi sono reattori autofertilizzanti pericolosissimi.

    In Italia è stato fatto un referendum sul nucleare dopo Chernobil (!), ed al contrario di tante altre consultazioni che sono state allegramente ignorate, questo lo si è preso come indicazione vincolante.

    Sulla pelle degli italiani è stata combattuta una guerra lobbistica per interessi privati, come continua a succedere nel campo delle telecomunicazioni e delle finanze, ad esempio.
    non+autenticato
  • A lavà a cap o ciucc s perd acqua e sapon...
    Sciacquè la cap o' ciucc' s perde u timb eu sapaum

    buona giornata a tutti Indiavolato
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > A lavà a cap o ciucc s perd acqua e sapon...
    > Sciacquè la cap o' ciucc' s perde u timb eu sapaum
    >
    > buona giornata a tutti Indiavolato
    lol

  • - Scritto da:
    > A lavà a cap o ciucc s perd acqua e sapon...
    > Sciacquè la cap o' ciucc' s perde u timb eu sapaum
    >
    > buona giornata a tutti Indiavolato

    La legge Basaglia fa danni ancora oggi Perplesso


  • - Scritto da:
    > A lavà a cap o ciucc s perd acqua e sapon...
    > Sciacquè la cap o' ciucc' s perde u timb eu sapaum
    >
    > buona giornata a tutti Indiavolato

    Mi sono sempre piaciuti i proverbi algerini.
    non+autenticato
  • ...mi trovo al momento in Australia, paese ben più sviluppato dell'Italia, ma mi trovo a dover rimpiangere la "vecchia cara" Alice!
    La connessione, una delle più economiche, che pago ben 50$ australiani al mese, comprende connettività 512kb/128Kb "Illimitata" con file shaping, che vuol dire che se apro un qualsiasi programma di P2P, tutto si blocca e va lentissimo. In più, la linea viene automaticamente disconnessa ogni 2 giorni, per far in modo di registrare sul loro log il traffico di dati. Poi loro si fanno la statistica ogni settimana ed il 3% degli utenti che scambia più dati viene passato a 64Kbits per i successivi 7 giorni, mentre il top 10% ha la fortuna di andare solo a metà velocità per i 7 giorni successivi. Loro, quelli di TelPacific, dicono di garantire almeno un 30gb di traffico mensile, prima di incappare in queste ghigliottine, ma numerosi utenti lamentano grane già a 10gb. Alla faccia del broadband!!
    Tra l'altro la linea costa così poco solo perchè abbiamo fatto il contratto da 18 mesi, altrimenti avrebbe anche un costo salato di attivazione. Però c'è da dire che abbiamo il router gratis e chiamate illimitate ai fissi australiani. Quando ho scoperto quanto scandalosa fosse questa connessione, ho cercato immediatamente qualsiasi cavillo che mi permettesse di rescindere il contratto (che ha fatto il mio coinquilino prima che entrassi in questo appartamento), ma sorpresa sorpresa hanno tanto di penaloni e si sono parati il c..o molto bene. Poi ho visto le alternative sul mercato, ed a parte rare eccezioni, il 90% delle offerte hanno stessa banda limitata e file shaping.
    Con il mio provider "conveniente", la prima tariffa davvero illimitata, così come me la dava Alice, mi verrebbe a costare "solo" 200 dollari al mese....sti cazzi!
    non+autenticato
  • Vuoi evitare il file shaping? Basta scaricare l'ultima versione di emule e attivare l'offuscamento dei pacchetti.... hehehe.....
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Vuoi evitare il file shaping? Basta scaricare
    > l'ultima versione di emule e attivare
    > l'offuscamento dei pacchetti....
    Certo certo, la strabiliante nuova versione del mulo è così fica che è in grado anche di aprirti 100 connessioni e di farne apparire al tuo provider (libero) al massimo due! Wow! Come funziona bene libero da quando ho installato la 0.47c!
    non+autenticato
  • che agli italiani piacciono le (ADSL) francesi!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 29 discussioni)