In Niger la banda passa a 2 mbit/s

I più fortunati e prosperosi tra gli utenti del monopolista Sonitel potranno fruire di una connettività più veloce. Ma sono 12 milioni i senza-internet

Niamey (Niger) - Qualcosa si muove sotto il caldo sole del Niger, paese dell'Africa occidentale che dopo il ritorno alla democrazia nel 1999 sta conoscendo una stagione di lenta e progressiva ripresa del proprio mercato. E, in questo quadr,o la privatizzazione dell'operatore TLC monopolista sembra stia portando i suoi primi benefici anche sul fronte della connettività ad internet.

Stando a quanto arriva dai corrispondenti Reuters nella regione, infatti, Sonitel sta investendo nella qualità della connettività. Poiché l'azienda detiene il monopolio sia nei servizi dati che in quelli voce, i suoi investimenti sono direttamente proporzionali allo stato delle reti nel paese.

In Niger, uno dei paesi più poveri del mondo che in questi anni gode degli aiuti della Francia, di cui era un tempo colonia, le imprese dovrebbero quindi essere presto in grado di connettersi su linee veloci a 2 megabit al secondo. Un salto in avanti, stando a quanto riferito da Sonitel, visto che oggi nel migliore dei casi devono accontentarsi di 384 kilobit al secondo.
In effetti l'investimento arriva dopo la privatizzazione di una parte importante delle quote Sonitel, che ora gode della presenza della cinese ZTE nella propria compagine sociale. Una presenza che ha già portato nelle casse della società del Niger l'equivalente di circa 35 milioni di euro.

Va detto, comunque, che oggi gli abbonati ai servizi su linea fissa di Sonitel sono poco più di 20mila, mentre gli abitanti del Niger superano i 12 milioni di persone.
TAG: mondo
8 Commenti alla Notizia In Niger la banda passa a 2 mbit/s
Ordina