Thoroughbred, next generation Athlon

AMD tenta di riagganciarsi ad Intel e lancia sul mercato l'Athlon 2200+, il primo membro della nuova generazione di chip a 0,13 micron. Intel ha ancora del margine, ma nel rapporto prezzo-prestazioni AMD primeggia. I numeri

Thoroughbred, next generation AthlonSunnyvale (USA) - AMD rinnova la sfida a Intel e rilascia sul mercato l'Athlon XP 2200+, il primo rappresentante - nella fascia delle CPU desktop - di quella nuova generazione di chip nota con il nome in codice di Thoroughbred. La novità più importante del nuovo Athlon XP, già introdotta nella linea di processori mobile lo scorso aprile, è data dall'adozione della tecnologia di produzione a 0,13 micron, una caratteristica che ha permesso ad AMD di innalzare la frequenza di clock a 1,8 GHz e abbassare i consumi. Il nuovo chip, che mantiene la compatibilità con il Socket A, vanta poi un die di dimensioni più piccole rispetto a quello della precedente generazione di Athlon Palomino.

L'Athlon XP 2200+ ha un prezzo di listino di 241$ per ordini di 1.000 unità, identico a quello del Pentium 4 a 2,2 GHz. I primi produttori ad adottare il nuovo chip saranno HP in USA e Fujitsu-Siemens in Europa.

Il nuovo Athlon eredita le stesse caratteristiche tecniche della famiglia di chip XP: architettura QuantiSpeed, 384 KB di cache su chip, supporto alle istruzioni multimediali 3DNow! e bus di sistema a 266 MHz.
La maggior parte dei test di prestazioni pubblicati su Internet dimostrano che al momento Intel, con i 2,53 GHz del suo più recente Pentium 4, ha rimesso un po ' di distanza fra sé e la sua diretta avversaria. Un gap che però non basta, secondo alcuni analisti, a togliere dalle mani di AMD la palma per il miglior rapporto prezzo/prestazioni, specie se si considera che il P4 a 2,53 GHz costa oltre 630$: non proprio alla portata del mercato di massa.

In previsione dell'introduzione del nuovo 2200+, AMD ha recentemente tagliato i prezzi degli Athlon XP.
TAG: hw
9 Commenti alla Notizia Thoroughbred, next generation Athlon
Ordina