Carte di credito clonate, 70 denunce

In Emilia Romagna

Cesena - Il Nucleo dei Carabinieri di Forlì e Cesena ha condotto una grossa operazione contro un'organizzazione malativosa dedita alla clonazione di grandi quantità di carte di credito e Bancomat, con cui venivano effettuati acquisti ai danni dei legittimi possessori.

I Carabinieri hanno denunciato 70 persone e chiesto la custodia cautelare per 18 di loro dopo aver ricostruito i movimenti della banda che secondo gli inquirenti ha prodotto acquisti per oltre 200mila euro.

Si parla di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, al furto e alla contraffazione che veniva portata avanti presso negozi italiani con carte di credito clonate di possessori di diversi paesi, tra cui Stati Uniti, UK, Francia e Grecia. I beni così acquistati venivano poi esportati illegalmente in Romania attraverso alcuni corrieri.
5 Commenti alla Notizia Carte di credito clonate, 70 denunce
Ordina
  • qualche buona notiza...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > qualche buona notiza...

    Sicuramente una buona notizia...e chi ha avuto il bancomat clonato come il mio se la prende 'nderculo!!! Io c'ho smenato 700 euro e nonostante la denuncia ai carabinieri e alla banca e le mie minacce al direttore della banca tutto è finito in una nuvola di polvere...
    La morale: su uno risolto, cento la fanno franca, come sempre qui in Italia...
  • azz 700 neuriTriste però aspetta, il bancomat è diverso dalla carta di credito, no?
    O c'è la protezione dalle frodi (rimborso) per contratto anche lì? Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • Che io sappia, una volta che viene fatto un acquisto tramite bancomat non c'è più modo di annullarlo (a parte magari in rari casi in cui la polizia dimostri un uso fraudolento). Non è un caso del resto che diversi negozianti preferiscano farsi pagare con bancomat invece che con carta di credito.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Che io sappia, una volta che viene fatto un
    > acquisto tramite bancomat non c'è più modo di
    > annullarlo (a parte magari in rari casi in cui la
    > polizia dimostri un uso fraudolento). Non è un
    > caso del resto che diversi negozianti
    > preferiscano farsi pagare con bancomat invece che
    > con carta di
    > credito.

    Certo, ma come si fa a dimostrare che non ho fatto quegli acquisti (perchè è questo che ha richiesto la banca invece di fornirmi lei gli scontrini di avvenuto prelevamento)???
    Il bancomat non è assicurato e LO SCONSIGLIO VIVAMENTE perchè il suo prelevamento NON E' TRACCIABILE ne COPERTO DALLA BANCA IN CASO DI USO FRAUDOLENTO... MA queste cose ovviamente nessuno te le dice prima, BAXTARDI!!!