Il WiFi mette appetito?

Free-hotspot.com pubblica i risultati di un sondaggio condotto sugli utenti del suo network WiFi. Che promettono fedeltà e consumazioni ai locali provvisti di hotspot gratuiti

Dublino - L'appetito, e la sete, vengono navigando. Questo dichiara free-hotspot.com, che ha annunciato i risultati di un sondaggio effettuato presso gli utenti del suo network di Free HotSpot installati in locali pubblici sparsi in Europa.

L'indagine era volta non solo a determinare il modo in cui le persone utilizzano i FREE HotSpot, ma anche a valutare le diverse opinioni degli utenti riguardo ai locali che offrono un servizio di connessione Internet WiFi gratuita. Il sondaggio, che ha coinvolto oltre mille utenti in 6 nazioni europee, avrebbe fatto emergere 4 fattori chiave, che l'azienda ritiene legati agli "effetti positivi prodotti dall'offerta di una connessione WiFi gratuita sul business di un locale".

Questi i risultati del sondaggio:
a) L'84% degli intervistati ha dichiarato di essere più propenso a comprare consumazioni in un locale che offre il WiFi gratuito
b) Il 96% degli intervistati ha affermato che sarebbe tornato nel locale per utilizzare il servizio WiFi gratuito
c) La metà degli utenti che hanno partecipato al sondaggio dichiara di essersi recata nel locale di proposito per poter utilizzare il servizio di connessione gratuita
d) La rimanente metà ha dichiarato di far parte della clientela abituale del locale.
"Queste statistiche confermano ancora una volta le analisi di mercato esistenti, che dimostrano che i locali che offrono una connessione WiFi gratuita attirano una clientela differenziata disposta a spendere denaro per le consumazioni nel locale", ha dichiarato Joe Brunoli, Vice President per il settore HotSpot Market Development di free-hotspot.com.

I dati pubblicati trasmettono all'opinione pubblica il punto di vista, o meglio le dichiarazioni, degli utenti/avventori dei locali provvisti di connettività fornita da free-hotspot.com. Non è dato conoscere il punto di vista di titolari e gestori dei locali stessi, ma il loro indice di gradimento è probabilmente dato dall'entità delle consumazioni.

D.B.
6 Commenti alla Notizia Il WiFi mette appetito?
Ordina