GSM e WiFi in un unico apparecchio

T-Mobile è il primo gestore a lanciare negli States, a livello sperimentale, il servizio che abbina telefonia GSM e WiFi

Seattle - T-Mobile può davvero definirsi il primo operatore convergente in USA, ovvero il primo a lanciare un servizio che consente ad un unico smartphone di comunicare sia da rete mobile che da network WiFi.

Il New York Times riporta che i primi apparecchi, disponibili a livello sperimentale nella città di Seattle, consentono infatti l'aggancio alla rete GSM in assenza di copertura WiFi, da cui si staccano (senza però interrompere un'eventuale conversazione in corso) per connettersi ai router WiFi presenti a casa, in ufficio e in altri luoghi come alberghi ed aeroporti.

Per accedere al servizio, chiamato T-Mobile HotSpot @Home, gli utenti devono ovviamente acquistare un telefono abilitato alla connettività su entrambi i network e l'operatore ha a listino due apparecchi. Costeranno 49.99 dollari ai clienti che sottoscriveranno un contratto della durata di due anni con un canone mensile di 39,99 dollari. Il canone include un router wireless, a cui il telefono potrà connettersi in ambito domestico (o ufficio). L'apparecchio potrà naturalmente sfruttare anche gli oltre 7mila hotspots di T-Mobile presenti in altrettanti locali pubblici.
Non si tratta di un servizio fornito a prezzi da discount ma potrebbe rivelarsi utile a coloro che lavorano con il proprio telefono cellulare (o a persone particolarmente ciarliere). Su questo sito, l'operatore fornisce informazioni aggiuntive e l'accesso alla procedura di sottoscrizione.

D.B.