Blu-ray, Disney suona la carica

Il gigante di Hollywood si prepara a lanciare sul mercato americano, e in seguito anche in quello europeo, i suoi primi film in alta definizione Blu-ray. Per i suoi titoli Disney ha scelto media da 50 GB

Las Vegas (USA) - Tra le major cinematografiche che lo scorso anno avevano giurato fedeltà al formato Blu-ray vi è anche Disney, ora pronta ad onorare il proprio impegno. Il big di Hollywood, per mezzo della propria sussidiaria Buena Vista Home Entertainment, ha infatti annunciato l'imminente lancio sul mercato home video dei suoi primi film in alta definizione.

I titoli scelti da Buena Vista come apripista, negli Stati Uniti, della sua collana di film Blu-ray sono "Enemy of the State" e "Flightplan", attesi per il 21 novembre, nonché "Invincible" e "Pearl Harbor", attesi per il 19 dicembre. Questi film verranno distribuiti su di un supporto Blu-ray a doppio layer, dunque con capacità di 50 GB, e avranno un prezzo indicativo di circa 35 dollari.

Al contrario di altri colossi del cinema, che hanno abbracciato sia Blu-ray che HD DVD, Disney ha fino ad oggi appoggiato esclusivamente il formato promosso da Sony. Un sostegno considerevole se si pensa che il gruppo Disney comprende almeno nove studios - Buena Vista, Walt Disney, Pixar, Touchstone, Hollywood Pictures, Miramax, Dimension, Saban e Spyglass - i cui film sono distribuiti, in molti casi, dalla stessa Buena Vista.
"Blu-ray potrebbe vincere la scommessa. Le indagini di mercato e il numero di major che lo sostengono sono a suo favore. Forse la battaglia sul formato potrà essere evitata, anche se il confronto non è finito qui", dichiarò verso la fine dello scorso anno Bob Chapek, presidente di Buena Vista.

In realtà la battaglia, che ricorda da vicino quella consumatasi nei primi anni '80 tra i formati di videoregistrazione VHS e Betamax, appare oggi apertissima. La maggior parte degli analisti prevede che i due standard a laser blu siano destinati a convivere, un po' come è successo nel mercato dei DVD registrabili tra i formati -R/RW e +R/RW. E proprio traendo spunto da quanto verificatosi in questo settore, è ipotizzabile che l'application killer dei formati ad alta definizione saranno i drive multi-standard, capaci di leggere e scrivere sia Blu-ray che HD DVD.
28 Commenti alla Notizia Blu-ray, Disney suona la carica
Ordina
  • che qui diventeranno _almeno_ 35 euro...per un filmetto... cioè... 70'000 lire... non so se mi spiego... siamo impazziti? Se lo tengano. Il filmetto e tutti i suoi "contenuti extra".

    Quando vado a comprare un film lo compro per... vedermi il film... non per guardarmi il regista mentre blatera su quanto difficile e complessa ne è stata la produzione.

    Maggiore qualità? Perché... cos'ha la qualità odierna che non va bene? Io di certo non sento la necessità di "maggiore qualità"... la qualità dei DVD odierni va più che bene... e già il loro costo è decisamente esagerato. E in ogni caso... questo aumento di qualità... vale tutti quei soldi?

    35 dollari per un film... da me non li vedranno mai... non quando un operaio deve lavorare 5 ore o forse più, per poterselo permettere... senza contare chi non riesce nemmeno ad arrivare a fine mese... e questi chiedono un patrimonio per 90 minuti di intrattenimento che spesso ti guardi una o due volte nella tua vita?
    Questo è irrispettoso per chi, al contrario di loro, per guadagnarsi il pane, deve lavorare _sul serio_. Si vergognino.

    C'è solo da sperare che questo implichi un calo dei prezzi dei film su DVD... ne hanno un sacco di bisogno.


  • - Scritto da: Wakko Warner
    > che qui diventeranno _almeno_ 35 euro...per un
    > filmetto... cioè... 70'000 lire... non so se mi
    > spiego... siamo impazziti? Se lo tengano. Il
    > filmetto e tutti i suoi "contenuti
    > extra".
    >
    > Quando vado a comprare un film lo compro per...
    > vedermi il film... non per guardarmi il regista
    > mentre blatera su quanto difficile e complessa ne
    > è stata la
    > produzione.

    Liberissimo: sui gusti e sulle preferenze non si discute.
    Per chi ha delle rispettabilissime esigenze come le tue esiste il Blocbuster.
    Per 3 euro ti affitti il tuo filmetto, te lo guardi quel paio d'ore che dura e poi lo riporti.

    Pero' non puoi negare che esiste una fetta di pubblico che guarda un film in modo diverso, lo guarda, lo riguarda, lo riguarda in lingua originale, apprezza i commenti del regista, e' interessato a tutti i contenuti extra, dopo aver visto i quali riguarda il film sotto una luce diversa, etc...

    Un utilizzo di questo genere dura molto piu' del paio d'ore di chi e' interessato solo ad una visione e di conseguenza il prezzo e' in proporzione.

    Se poi vogliamo discutere sui 35 dollari, pure io li ritengo esagerati per moltissimi titoli (per altri ce li spendo volentieri).


    > Maggiore qualità? Perché... cos'ha la qualità
    > odierna che non va bene? Io di certo non sento la
    > necessità di "maggiore qualità"... la qualità dei
    > DVD odierni va più che bene...

    E qui concordo con te, di questo HD non sento affatto il bisogno.
    Il mio schermo da 42" e il mio impianto audio sono piu' che soddisfacenti per le mie esigenze.

    > e già il loro
    > costo è decisamente esagerato. E in ogni caso...
    > questo aumento di qualità... vale tutti quei
    > soldi?

    Io per adesso non lo credo, e spero tanto che non li valga.
    Il salto da VHS a DVD e' stato enorme e in quel caso non c'era da discutere.
    Ma il passaggio da DVD ad HD non sara' altrettanto enorme. Probabilmente la definizione sara' migliore, ma l'occhio e l'orecchio umano non saranno cosi' in grado di coglierla.

    >
    > 35 dollari per un film... da me non li vedranno
    > mai... non quando un operaio deve lavorare 5 ore
    > o forse più, per poterselo permettere... senza
    > contare chi non riesce nemmeno ad arrivare a fine
    > mese...

    Chi non riesce ad arrivare alla fine del mese non dovrebbe preoccuparsi di non poter vedere un film: ha ben altri problemi.

    > e questi chiedono un patrimonio per 90
    > minuti di intrattenimento che spesso ti guardi
    > una o due volte nella tua vita?

    Tu lo guarderai una o due volte nella tua vita.
    E comunque, una serata al cinema in coppia, compreso viaggio di andata e ritorno a dove sta il cinema, piu' qualche inevitabile extra, quanto ti costa?

    > Questo è irrispettoso per chi, al contrario di
    > loro, per guadagnarsi il pane, deve lavorare _sul
    > serio_. Si
    > vergognino.

    Vabbe'...

    >
    > C'è solo da sperare che questo implichi un calo
    > dei prezzi dei film su DVD... ne hanno un sacco
    > di
    > bisogno.

    Ecco, questo sarebbe veramente apprezzabile.
    Se tutti i DVD dopo un anno dall'uscita calassero a 9.90 sarei molto contento!

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Wakko Warner
    > > che qui diventeranno _almeno_ 35 euro...per un
    > > filmetto... cioè... 70'000 lire... non so se mi
    > > spiego... siamo impazziti? Se lo tengano. Il
    > > filmetto e tutti i suoi "contenuti
    > > extra".
    > >
    > > Quando vado a comprare un film lo compro per...
    > > vedermi il film... non per guardarmi il regista
    > > mentre blatera su quanto difficile e complessa
    > ne
    > > è stata la
    > > produzione.
    >
    > Liberissimo: sui gusti e sulle preferenze non si
    > discute.
    > Per chi ha delle rispettabilissime esigenze come
    > le tue esiste il
    > Blocbuster.
    > Per 3 euro ti affitti il tuo filmetto, te lo
    > guardi quel paio d'ore che dura e poi lo
    > riporti.
    >
    > Pero' non puoi negare che esiste una fetta di
    > pubblico che guarda un film in modo diverso, lo
    > guarda, lo riguarda, lo riguarda in lingua
    > originale, apprezza i commenti del regista, e'
    > interessato a tutti i contenuti extra, dopo aver
    > visto i quali riguarda il film sotto una luce
    > diversa,
    > etc...
    >
    > Un utilizzo di questo genere dura molto piu' del
    > paio d'ore di chi e' interessato solo ad una
    > visione e di conseguenza il prezzo e' in
    > proporzione.
    >
    > Se poi vogliamo discutere sui 35 dollari, pure io
    > li ritengo esagerati per moltissimi titoli (per
    > altri ce li spendo
    > volentieri).
    >
    >
    > > Maggiore qualità? Perché... cos'ha la qualità
    > > odierna che non va bene? Io di certo non sento
    > la
    > > necessità di "maggiore qualità"... la qualità
    > dei
    > > DVD odierni va più che bene...
    >
    > E qui concordo con te, di questo HD non sento
    > affatto il
    > bisogno.
    > Il mio schermo da 42" e il mio impianto audio
    > sono piu' che soddisfacenti per le mie
    > esigenze.
    >
    > > e già il loro
    > > costo è decisamente esagerato. E in ogni caso...
    > > questo aumento di qualità... vale tutti quei
    > > soldi?
    >
    > Io per adesso non lo credo, e spero tanto che non
    > li
    > valga.
    > Il salto da VHS a DVD e' stato enorme e in quel
    > caso non c'era da
    > discutere.
    > Ma il passaggio da DVD ad HD non sara'
    > altrettanto enorme. Probabilmente la definizione
    > sara' migliore, ma l'occhio e l'orecchio umano
    > non saranno cosi' in grado di
    > coglierla.


    Mi spiace ma su questo ti sbagli decisamente di grosso,la differenza è marcata.

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Ma il passaggio da DVD ad HD non sara'
    > > altrettanto enorme. Probabilmente la definizione
    > > sara' migliore, ma l'occhio e l'orecchio umano
    > > non saranno cosi' in grado di
    > > coglierla.
    >
    >
    > Mi spiace ma su questo ti sbagli decisamente di
    > grosso,la differenza è
    > marcata.
    >

    Sara' anche cosi' marcata, ma richiede una tecnologia adeguata.
    Per un pubblico abituato ad accontentarsi dei divx di uno screener da guardarsi sul display del cellulare non credo proprio che sara' marcata.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Wakko Warner
    > che qui diventeranno _almeno_ 35 euro...per un
    > filmetto... cioè... 70'000 lire... non so se mi
    > spiego... siamo impazziti? Se lo tengano. Il
    > filmetto e tutti i suoi "contenuti
    > extra".
    >


    Be se ti ricordi anche i primi dvd costavano sulle 70 mila lire.....otto anni fa.
    Che siano poi tanti non si discute,tranne per gli americani,a cui pesano un po' meno nelle loro tasche.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Wakko Warner
    > > che qui diventeranno _almeno_ 35 euro...per un
    > > filmetto... cioè... 70'000 lire... non so se mi
    > > spiego... siamo impazziti? Se lo tengano. Il
    > > filmetto e tutti i suoi "contenuti
    > > extra".
    > >
    >
    >
    > Be se ti ricordi anche i primi dvd costavano
    > sulle 70 mila lire.....otto anni
    > fa.
    > Che siano poi tanti non si discute,tranne per gli
    > americani,a cui pesano un po' meno nelle loro
    > tasche.

    Otto anni fa ho acquistato il mio primo DVD: 007 "il domani non muore mai".
    Pagato 19.900 lire, c'e' ancora il prezzo appiccicato sopra.

    Ok, era in offerta: le VHS imperversavano grazie a prezzi bassissimi e i DVD non li voleva nessuno, perche' costavano tra le 40 e le 50mila lire.

    >GT<

  • - Scritto da: Guybrush
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da: Wakko Warner
    > > > che qui diventeranno _almeno_ 35 euro...per un
    > > > filmetto... cioè... 70'000 lire... non so se
    > mi
    > > > spiego... siamo impazziti? Se lo tengano. Il
    > > > filmetto e tutti i suoi "contenuti
    > > > extra".
    > > >
    > >
    > >
    > > Be se ti ricordi anche i primi dvd costavano
    > > sulle 70 mila lire.....otto anni
    > > fa.
    > > Che siano poi tanti non si discute,tranne per
    > gli
    > > americani,a cui pesano un po' meno nelle loro
    > > tasche.
    >
    > Otto anni fa ho acquistato il mio primo DVD: 007
    > "il domani non muore
    > mai".
    > Pagato 19.900 lire, c'e' ancora il prezzo
    > appiccicato
    > sopra.
    >
    > Ok, era in offerta: le VHS imperversavano grazie
    > a prezzi bassissimi e i DVD non li voleva
    > nessuno, perche' costavano tra le 40 e le 50mila
    > lire.
    >
    > >GT<

    Credo tu stia sbagliando date. 8 anni fa in Italia i DVD non c'erano manco in offerta a 19.900 Lire nei negozi. Parliamo del 1998.
    Magari intendevi 2000-2001 in poi...
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > Credo tu stia sbagliando date. 8 anni fa in
    > Italia i DVD non c'erano manco in offerta a
    > 19.900 Lire nei negozi. Parliamo del 1998.
    >
    > Magari intendevi 2000-2001 in poi...

    Ti sbagli. Io ho iniziato a comprare DVD sin dall'inizio (si, ho anche il famosissimo Die Hard di cecchi gori). E molti li ho pagati attorno alle ventimila lire. Se vuoi ti posso fare la lista con i prezzi. A suo tempo usavo M$ Money sul PC, ora ce l'ho ancora sul palmare... ed ho lo storico di ogni mia spesa fatta.

  • - Scritto da: teddybear
    > - Scritto da:
    >
    > > Credo tu stia sbagliando date. 8 anni fa in
    > > Italia i DVD non c'erano manco in offerta a
    > > 19.900 Lire nei negozi. Parliamo del 1998.
    > >
    > > Magari intendevi 2000-2001 in poi...
    >
    > Ti sbagli. Io ho iniziato a comprare DVD sin
    > dall'inizio (si, ho anche il famosissimo Die Hard
    > di cecchi gori). E molti li ho pagati attorno
    > alle ventimila lire. Se vuoi ti posso fare la
    > lista con i prezzi. A suo tempo usavo M$ Money
    > sul PC, ora ce l'ho ancora sul palmare... ed ho
    > lo storico di ogni mia spesa
    > fatta.

    Io ho comprato i DVD appena sono usciti negli USA nel 1996-1997. In Italia non c'erano offerte a 19900 lire prima del 2000 in nessuna catena.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guybrush

    > Otto anni fa ho acquistato il mio primo DVD: 007
    > "il domani non muore
    > mai".
    > Pagato 19.900 lire, c'e' ancora il prezzo
    > appiccicato
    > sopra.

    non confrontare i cavoli con le patate.
    Cerca il prezzo di un film di Walt Disney non in offerta, uscito nei giorni in cui uscirono i primi lettori DVD.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Wakko Warner
    > che qui diventeranno _almeno_ 35 euro...per un
    > filmetto... cioè... 70'000 lire... non so se mi
    > spiego... siamo impazziti? Se lo tengano. Il
    > filmetto e tutti i suoi "contenuti
    > extra".

    Beh, 70mila lire era il prezzo di uscita di Titanic. E mi ricordo che nonostante il prezzo, nonostante fosse in letterbox anzichè in anamorfico, la gente ci si è buttata sopra.


    > Quando vado a comprare un film lo compro per...
    > vedermi il film... non per guardarmi il regista
    > mentre blatera su quanto difficile e complessa ne
    > è stata la
    > produzione.

    Non è detto che per forza ci sia molta roba in più.

    > Maggiore qualità? Perché... cos'ha la qualità
    > odierna che non va bene? Io di certo non sento la
    > necessità di "maggiore qualità"... la qualità dei
    > DVD odierni va più che bene... e già il loro
    > costo è decisamente esagerato. E in ogni caso...
    > questo aumento di qualità... vale tutti quei
    > soldi?

    Sicuramente no. La qualità tecnica teorica è buona. Spesso quella tecnica pratica lascia a desiderare. Ci sono molti film in giro che se visti su uno schermo "grande" (non intendo un plasma da 42 pollici, ma un VPR da due metri di base), mostrano tanti limiti.
    Un 720p rende già molto. Un 1080i (o p, se possibile) fanno una enorme differenza. E si vede. Tanto. Ma la noti solo quando hai visto cosa significa l'HD. Altrimenti ti accontenti del PAL o del NTSC. Molti non vedono differenza tra una VHS ed un DVD. Ma questo non vuol dire che non c'è.

    L'ho già fatto tempo fa... il discorso sul SACD... sul vinile e sul cd. Dire che il CD suona meglio del vinile... dire che il cd è più che sufficiente e che SACD non serve a nessuno... dire che un MP3 a 192 suona come un cd... sono stanco di questi discorsi.

    Se hai la possibilità di scegliere prendi il prodotto migliore che sei disposto a comprare per i soldi che ti chiedono.


    > 35 dollari per un film... da me non li vedranno
    > mai... non quando un operaio deve lavorare 5 ore
    > o forse più, per poterselo permettere... senza
    > contare chi non riesce nemmeno ad arrivare a fine
    > mese...

    Sinceramente dei titoli che mi pare di avere letto non ne ho trovato alcuno che meriterebbero i 35 dollari. Conosco qualche film per il quale sarei disposto a spendere quella cifra. Ma appunto è "qualche". E su una mano ho più di "qualche" dito...Occhiolino

    e questi chiedono un patrimonio per 90
    > minuti di intrattenimento che spesso ti guardi
    > una o due volte nella tua vita?

    Beh, insomma... anche a 9 euro ... non comprerei mai un film che vedo solo una o due volte. Piuttosto vado dal videonoleggio e a meno di due euro me lo guardo... con nove euro mi vedo 4 film e mezzo. È questione di quantità. Se invece il film vale di essere comprato, anche solo a 9 euro, lo vedo certo piu di una o due volte nella vita.

    > Questo è irrispettoso per chi, al contrario di
    > loro, per guadagnarsi il pane, deve lavorare _sul serio_. Si vergognino.

    La vergogna non è che ci siano prodotti che costano troppo. È che riescono a convincere la gente che quei prodotti gli servono assolutamente.

    Nel 1997 era difficile conoscere qualcuno con il cellulare. Oggi ce l'hanno tutti. E sono d'accordo. Avere un telefono personale è comodo, se lo usi bene è economico, se lo usi bene è più economico che avere un fisso in casa e spendere il canone (a parte ovvie esigenze logistiche di chi abita lontano dalla famiglia... naturalmente). Ma la gente si è fatta convincere che spendere 50 euro al mese di cellulare, sia una cosa perfettamente normale. Si fa convincere che servono le suonerie polifoniche, si è fatta convincere che servono loghi colorati e sfondi con il personaggio del momento. Ovviamente a 2 euro cadauno.

    >
    > C'è solo da sperare che questo implichi un calo
    > dei prezzi dei film su DVD... ne hanno un sacco
    > di
    > bisogno.

    Io mi chiedo ancora oggi perchè comprare un DVD negli states costa meno che in italia. Mi chiedo perchè comprare con Amazon dagli states un CD di un artista italiano costa meno che comprarlo direttamente in Italia.

  • ...calci nel (_!_) altro che dollari.

    Cioe', la tecnologia dovrebbe abbattere i costi, e invece...

    Cenerentola in VHS mi costava 20.000 lire, il dvd mi costa 20 euro e, visto il cambio bastardo che gli importatori praticano sulle merci USA, in HD mi costera' 35 eur?

    E se provo a copiarlo (ovvero a farmene una copia di riserva) lasciamo perdere.

    Be', chi e' tanto fesso da comprare a 35 quello che poteva avere a 20 si merita l'appellativo di fesso e si merita di essere spennato a dovere.

    >GT<
  • Compro la panda scasciolata a 1.000 euro, o la ferrari a 3.000.000.
    Se prendi la ferrari sei fesso, anche la panda e' una macchina e costa solo 1.000 euro!
    non+autenticato
  • oltre che fesso ,sei anche nemico dell'ambiente ..
    non+autenticato
  • cavolo se si fesso:
    spendere un sacco di €€€ per... un auto!
    una cosa di metallo che ti porta a spasso E BASTA.

    capisco se ti prendi un camper o una delorean...

    ma una ferrari "perchèc'hoisoldi" è tristissimo...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Compro la panda scasciolata a 1.000 euro, o la
    > ferrari a
    > 3.000.000.
    > Se prendi la ferrari sei fesso, anche la panda e'
    > una macchina e costa solo 1.000
    > euro!

    Vedi, carissimo,ti avrei dato ragione se avessi usato un paragone calzante.

    La Ferrari (diosanto, la F: prima di scrivere Ferrari, la prossima volta lavati le mani Rotola dal ridere quando la comperi e' tua.
    Puoi prestarla (ho capito, non vuoi farlo, ma se lo volessi, potresti), regalarla, puoi smontarla, puoi montarci sopra altri accessori, venderla, noleggiarla ecc... ecc... ecc... effettivamente non la puoi copiare, ma solo perche' ci sono delle leggi sui marchi. Puoi, avendo conoscenze adeguate, costruire un'automobile con l'aspetto di una ferrari (ma non il nome) e provare ad ottenere l'autorizzazione alla circolazione su strada.

    Il disco HD lo paghi salato, ma non ti appartiene per niente.
    Giusto la custodia e' tua.

    Se dai retta a quello che c'e' scritto sopra e' gia' tanto se puoi farlo vedere a qualcun altro.
    Non puoi cederlo a nessun titolo, non puoi copiarlo, non puoi usarlo aldifuori di casa tua ecc... ecc... ecc...

    insomma una ferrari la puoi copiare (ti costa meno comprarla nuova), un dvd HD no.

    >GT<
  • Non si puo copiare, cosi non si pirata!
    non+autenticato
  • Comunque si spera usino H.264 e non facciano uscire versioni MPEG-2 prima, VC-1 poi e chissà quando H.264 aspettandosi che la gente compri 3 volte lo stesso film in HDTV.

    Sulle copertine dei film in Blu-Ray che ci sono nei Mediaworld neanche indicano il codec utilizzato nè la risoluzione HDTV. Veramente pessima la cosa, se si aspettano di vendere tante copie così si illudono. Specie all'inizio sono quelli che sanno cosa comprano più o meno a cui venderanno i film, quindi la mancanza di informazioni tecniche dettagliate sulle copertine dei dischi è una cosa assurda ed inaccettabile oltre che assolutamente stupida.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Comunque si spera usino H.264 e non facciano
    > uscire versioni MPEG-2 prima, VC-1 poi e chissà
    > quando H.264 aspettandosi che la gente compri 3
    > volte lo stesso film in HDTV.
    >

    Mica male l'idea...

    >
    > Sulle copertine dei film in Blu-Ray che ci sono
    > nei Mediaworld neanche indicano il codec
    > utilizzato nè la risoluzione HDTV. Veramente
    > pessima la cosa, se si aspettano di vendere tante
    > copie così si illudono. Specie all'inizio sono
    > quelli che sanno cosa comprano più o meno a cui
    > venderanno i film, quindi la mancanza di
    > informazioni tecniche dettagliate sulle copertine
    > dei dischi è una cosa assurda ed inaccettabile
    > oltre che assolutamente stupida.
    >

    Informazioni che comunque ai comuni mortali sono pressocchè inutili...Ai quali basta la dicitura "Alta definizione", e del resto poi anche a me non è che poi freghi poi tanto il codec usato, per me potrebbero usare anche Cinepack o Real Video...Ovviamente il problema non si pone con i cari "vecchi" DVD, di cui consiglio ancora la fruizione finche il mercato non avrà deciso.
    Amen
    non+autenticato
  • anche l'mpeg2 a quelle definizioni non fa di certo cagare...se consideriamo poi un bitrate più alto degli attuali dvd (in 50 gb hai voglia ad alzare il bitrate e risoluzione a 1080p) l'H.264 non mi pare necessario...di certo sarebbe la soluzione migliore, ma ripeto..non indispensabile per fruire di ottima qualità a quegli standard
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > anche l'mpeg2 a quelle definizioni non fa di
    > certo cagare...se consideriamo poi un bitrate più
    > alto degli attuali dvd (in 50 gb hai voglia ad
    > alzare il bitrate e risoluzione a 1080p) l'H.264
    > non mi pare necessario...di certo sarebbe la
    > soluzione migliore, ma ripeto..non indispensabile
    > per fruire di ottima qualità a quegli
    > standard

    Anche usando bitrate esagerati MPEG-2 restituisce comunque un certo limite di artefatti.
    Mentre H.264 nel profilo HD utilizza il CABAC, che è una compressione semi-lossless.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > anche l'mpeg2 a quelle definizioni non fa di
    > > certo cagare...se consideriamo poi un bitrate
    > più
    > > alto degli attuali dvd (in 50 gb hai voglia ad
    > > alzare il bitrate e risoluzione a 1080p) l'H.264
    > > non mi pare necessario...di certo sarebbe la
    > > soluzione migliore, ma ripeto..non
    > indispensabile
    > > per fruire di ottima qualità a quegli
    > > standard
    >
    > Anche usando bitrate esagerati MPEG-2 restituisce
    > comunque un certo limite di
    > artefatti.
    > Mentre H.264 nel profilo HD utilizza il CABAC,
    > che è una compressione
    > semi-lossless.

    sono i semi il problema
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > anche l'mpeg2 a quelle definizioni non fa di
    > > certo cagare...se consideriamo poi un bitrate
    > più
    > > alto degli attuali dvd (in 50 gb hai voglia ad
    > > alzare il bitrate e risoluzione a 1080p) l'H.264
    > > non mi pare necessario...di certo sarebbe la
    > > soluzione migliore, ma ripeto..non
    > indispensabile
    > > per fruire di ottima qualità a quegli
    > > standard
    >
    > Anche usando bitrate esagerati MPEG-2 restituisce
    > comunque un certo limite di
    > artefatti.
    > Mentre H.264 nel profilo HD utilizza il CABAC,
    > che è una compressione
    > semi-lossless.

    H.264 non ha nulla di lossless. Vengono definiti quasi-lossless in alcuni libri solo per il fatto che la maggioranza delle persone nei test nota poca o nessuna differenza rispetto allo stesso flusso video non compresso.

    MPEG-2 non ha artefatti a bitrate elevati, figurarsi esagerati. I limiti del codec il 99% delle persone non li vedono di certo.
    MPEG-2 nacque come codec ufficiale per l' HDTV, quindi dire che è inadatto è semplicemente non vero. MPEG-4 nacque come standard per il broadcasting della tv digitale a basso bitrate inglobando MPEG-3 che non vide mai la luce. H.264 è MPEG-4 Part 10 e riduce il bitrate più di ogni altro codec precedente ed ha l'enorme vantaggio di aumentare,a parità di risoluzione e qualità visibile, il numero di flussi video trasportabili nella medesima larghezza di banda usata per MPEG-2, sia SDTV che HDTV.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > MPEG-4 nacque come standard per il
    > broadcasting della tv digitale a basso bitrate
    > inglobando MPEG-3 che non vide mai la luce.

    Non è esatto, s'è passati dall'MPEG-2 all'MPEG-4 soltanto perché un "MPEG-3" avrebbe creato confusione con il ben più noto MP3 (che è come tutti sappiamo l'abbreviazione di "MPEG-1 Layer 3"). Un po' come il MAME 0.32 che non è mai uscito per evitare confusione con il MAME32.
    Quindi "MPEG-4" è oggi quello che sarebbe stato "MPEG-3" se non ci fosse stato questo "salto forzato".
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > MPEG-4 nacque come standard per il
    > > broadcasting della tv digitale a basso bitrate
    > > inglobando MPEG-3 che non vide mai la luce.
    >
    > Non è esatto, s'è passati dall'MPEG-2 all'MPEG-4
    > soltanto perché un "MPEG-3" avrebbe creato
    > confusione con il ben più noto MP3 (che è come
    > tutti sappiamo l'abbreviazione di "MPEG-1 Layer
    > 3"). Un po' come il MAME 0.32 che non è mai
    > uscito per evitare confusione con il
    > MAME32.
    > Quindi "MPEG-4" è oggi quello che sarebbe stato
    > "MPEG-3" se non ci fosse stato questo "salto
    > forzato".

    La confusione l'avresti avuta solo te. E' un fatto risaputo, oramai è storia, e viene riportato dai documenti ufficiali ISO/IEC il fatto che MPEG-3 è stato integrato in MPEG-4.
    MPEG-1 Audio Layer III è appunto un codec audio, non audio+video+container/multiplexing.
    Ti sei documentato male. Direi che ti limiti ai siti web, che sono piuttosto inesatti, ti consiglio di leggerti qualche libro di progettazione MPEG se vuoi conoscere la vera storia e le vere specifiche degli standard.
    non+autenticato
  • > siti web, che sono piuttosto inesatti, ti
    > consiglio di leggerti qualche libro di
    > progettazione MPEG se vuoi conoscere la vera
    > storia e le vere specifiche degli
    > standard.
    Ecco il classico snob che crede di insegnare agli altri: secondo te quanta gente si prende la briga di studiarsi i vari standard mpeg? E' pure tanto che le masse sappiano cos'è un mp3 quindi il tuo discorso è completamente surreale! Quelli che si studiano gli standard a fondo sono quattro gatti e qualche topo come te!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > anche l'mpeg2 a quelle definizioni non fa di
    > certo cagare...se consideriamo poi un bitrate più
    > alto degli attuali dvd (in 50 gb hai voglia ad
    > alzare il bitrate e risoluzione a 1080p) l'H.264
    > non mi pare necessario...di certo sarebbe la
    > soluzione migliore, ma ripeto..non indispensabile
    > per fruire di ottima qualità a quegli
    > standard

    C'è un abisso fra MPEG-2 e H.264. Con H.264 si ha una qualità superiore ad MPEG-2 ad 1/3 del bitrate.
    HD-DVD e Blu-Ray nascono con H.264 praticamente, MPEG-2 e VC-1 sono stati inseriti negli standard per compatibilità con il passato principalmente.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Comunque si spera usino H.264 e non facciano
    > uscire versioni MPEG-2 prima, VC-1 poi e chissà
    > quando H.264 aspettandosi che la gente compri 3
    > volte lo stesso film in HDTV.
    >
    >
    > Sulle copertine dei film in Blu-Ray che ci sono
    > nei Mediaworld neanche indicano il codec
    > utilizzato nè la risoluzione HDTV. Veramente
    > pessima la cosa, se si aspettano di vendere tante
    > copie così si illudono. Specie all'inizio sono
    > quelli che sanno cosa comprano più o meno a cui
    > venderanno i film, quindi la mancanza di
    > informazioni tecniche dettagliate sulle copertine
    > dei dischi è una cosa assurda ed inaccettabile
    > oltre che assolutamente stupida.
    >

    L'ho notato anch'io,decisamente d'accordo.A bocca aperta
    non+autenticato