Intel: l'industria si converta ad Energy Star

Le nuove specifiche per il risparmio energetico in PC e dispositivi mobili vengono abbracciate dal chipmaker che rivolge un appello a tutto il settore: in ballo c'è il futuro di tutti

Santa Clara (USA) - Intel affida ad un comunicato stampa un appello ai produttori di tecnologia mondiale affinché seguano le sue orme nell'abbracciare le nuove specifiche Energy Star, studiate per consentire la produzione e distribuzione di dispositivi elettronici capaci di ridurre le richieste energetiche.

Energy Star, un nome conosciuto a moltissimi utilizzatori di personal computer, è promosso dall'agenzia dell'ambiente americana EPA e a suo dire le specifiche precedenti ampiamente adottate negli Stati Uniti nel solo 2004 hanno comportato una riduzione dei consumi per 10 miliardi di dollari. Il "bollino" Energy Star viene rilasciato soltanto a quei produttori che rispettano determinati requisiti.

Le nuove specifiche saranno adottate da Intel a partire dai processori Core 2 Duo e l'azienda si è fatta promotrice con EPA di un programma di informazione e diffusione del proprio know-how in materia all'intera filiera dei piccoli distributori, affinché le proprie offerte seguano quanto determinato dalle specifiche. Verrà anche prodotto un Libro Bianco che sarà di riferimento per tutto il settore, o almeno per coloro che vorranno adottare le specifiche e utilizzarle anche come strumento di promozione dei propri prodotti.
Va detto che Intel da lungo tempo segue lo sviluppo di Energy Star ma è bene sottolineare che queste specifiche non si applicano solo ai PC ma più in generale a tutti i dispositivi elettronici di uso comune, compresi quelli mobili, come telefonini, PDA, console videoludiche e via dicendo.

"Le nuove specifiche 4.0 tier 1 - spiega ESA - includono nuovi requisiti di performance per ottenere la classificazione Energy Star per computer desktop e portatili, workstation, server e console". Saranno operative a partire dal 20 luglio del prossimo anno.
3 Commenti alla Notizia Intel: l'industria si converta ad Energy Star
Ordina