Napoli, registrava in un cinema con un iPod

Un uomo di 29 anni voleva registrare in MP3 l'audio dell'ultimo film di Scorsese al fine di creare una copia pirata e in italiano del film. Bloccato dalla polizia

Napoli - È stato preso con le mani nel sacco un 29enne di Napoli, identificato come G.M., che seduto tra il pubblico in un sala del Warner Village di via Chiaia era intento a registrare l'audio del film The Departed - Il bene e il Male, usando il suo iPod.

Stando a quanto riportato da Il Mattino alle 19,30 è partita la proiezione dell'ultima fatica di Martin Scorsese durante la quale qualcuno si è accorto di quanto andava facendo l'uomo ed ha avvisato la polizia che alle 21,40 ha fatto irruzione in sala e sospeso la proiezione. Prima ancora di completare un controllo tra il pubblico, riferisce il quotidiano, G.M. si è fatto avanti, iPod in mano, chiedendo scusa.

Ha spiegato che stava registrando l'audio del film per un suo amico, tal "Tonino", che disponeva di una copia ma con audio in inglese. Una spiegazione che non sembra aver convinto la polizia, secondo cui ci si è trovati dinanzi ad un "emissario" della pirateria organizzata, come lo ha definito il quotidiano.
Non è invece chiaro se agli altri spettatori sia stato rimborsato il prezzo del biglietto per il disagio subito né se vi fossero altri in sala dediti ad altre attività digitali analoghe.
77 Commenti alla Notizia Napoli, registrava in un cinema con un iPod
Ordina
  • Ma come facevano a sapere per certo che lui poi avrebbe impiegato la colonna sonora in una copia pirata?

    Che bello, in Italia abbiamo già l'unità pre-crime, come in Minority Report...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Ma come facevano a sapere per certo che lui poi
    > avrebbe impiegato la colonna sonora in una copia
    > pirata?
    >
    >
    > Che bello, in Italia abbiamo già l'unità
    > pre-crime, come in Minority
    > Report...

    Quando negli articoli, di qualunque giornale, leggi frasi idiote come "emissario della pirateria organizzata", in genere si tratta di buffonate inventate lì per lì per far fare una bella figura alle forze dell'ordine a scapito di qualche poveretto.

    Questo caso non fa eccezione.

    Anzi, le forze dell'ordine dovrebbero vergognarsi per la cafoneria dimostrata rovinando la proiezione a tutti gli altri.
  • Non bastavano gli addetti della sicurezza della sala ?
    Irruzione della polizia !!
    La fuori si spara,uccidono.
    E loro fanno irruzione al cinema, perche' contrastare la criminalita' della Camorra e' troppo rischioso ?
    Vergognosi
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Non bastavano gli addetti della sicurezza della
    > sala ?

    No, perche' non hanno l'autorita' di arrestare o fermane proprio nessuno.

    > Irruzione della polizia !!
    > La fuori si spara,uccidono.

    ESATTAMENTE in quel momento evidentemente no.

    > E loro fanno irruzione al cinema, perche'
    > contrastare la criminalita' della Camorra e'
    > troppo rischioso?

    Ma scusa se 2 poliziotti sono al cinema, le altre migliaia sono in bagno o a occuparsi di altri problemi?

    > Vergognosi

    Eh e' vero, dovevano ignorare una segnalazione di reato... ma va la'...
    non+autenticato
  • Fatemi capire, io pago il biglietto del cinema e acqusisco il diritto di vedermi il film giusto?

    Esiste una legge in italia che permette di farsi delle copie di backup del materiale acquistato regolarmente giusto?

    E allora che legge mi vieta di farmi una registrazione audio o video di un film di cui ho acquistato il diritto alla visione per riascoltarmelo o rivedermelo a casa mia?

    CHi ha detto che se io registro in un cinema sono automaticamente un venditore illegale di copie pirata? Loro devono dimostrarmi che VENDO materiale protetto da copyright! Chi ha le prove che quel poveraccio era anche un venditore? Magari l'audio se lo teneva per lui...

    In questo articolo si parla come al solito di criminalità organizzata, come sempre si fa quando escono fuori queste vicende.
    Le major sono furbe, devono sensibilizzare l'opinione pubblica. Se parlassero di un povero disgraziato operaio che si registra un audio per risentirselo per strada o in fabbrica la gente gli riderebbe dietro. Ecco che allora associano sempre l'idea della pirateria, dei divx, degli mp3 con l'idea di criminalità organizzata...

    Se lo avete notato dicono sempre che p2p, pirateria = commercio = finanziamento per bande criminali

    Peccato che questa equazione è vera in una piccola percentuale, è come dire che un negozio che vende armi è automaticamente un supporter della criminalità organizzata. Stessa cosa.

    Fatevi furbi gente, entrate nei cinema, registrate, copiate, fate valere i vostri diritti e non permettete a questa gente di rubarci, giorno dopo giorno, la nostra libertà!

    Come disse 1 volta 1 saggia persona:

    possono fermare me ma non possono fermarci tutti!

    cya
  • tranquillo e' reato. l'unica cosa che acquisti e' il pezzo di carta. il resto lascia il tempo che trova nelle 2 ore di film.
    che fai? se per pomiciare ti perdi la scena che fa da perno al film torni il giorno dopo gratis?
    non+autenticato
  • Come hanno fatto a vedere uno con un ipod in mano per chiamare la polizia?
    E con tutto quello che succede a Napoli la polizia perde tempo con queste minchiate?
    E, infine, si fa addirittura avanti lui stesso invece di nascondere l'ipod da qualche parte?
    non+autenticato
  • ...perché quando chiami le forze dell'ordine per un motivo serio a volte l'intervento non è così tempestivo...

    Se è vero vuol dire che ormai le forze dell'ordine ricevono ordini dalle major e non più dal ministero dell'interno...

    Un mondo meno sicuro per garantire alle major e a siea/riaa e mafie varie di riscuotere allegramente il pizzo legalizzato...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...perché quando chiami le forze dell'ordine per
    > un motivo serio a volte l'intervento non è così
    > tempestivo...
    >
    > Se è vero vuol dire che ormai le forze
    > dell'ordine ricevono ordini dalle major e non più
    > dal ministero
    > dell'interno...
    >
    > Un mondo meno sicuro per garantire alle major e a
    > siea/riaa e mafie varie di riscuotere
    > allegramente il pizzo
    > legalizzato...


    beh se sono bloccati al cinema per arrestare chi salva l'audio dei film sul lettore mp3 non puoi pretendere che accorrano subito da te...ma se avessi il lettore mp3 vedi che schizzano subito a casa tua
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)