Virgilio batte cassa ai webmaster

Il motorone italiano spera di convincere aziende e altri soggetti a tirar fuori importanti somme per essere inseriti presto e bene nei suoi indici. Rimane gratuita la segnalazione di un sito, che non offre però le stesse garanzie

Virgilio batte cassa ai webmasterRoma - Costa 149 euro più Iva all'anno, ma solo perché è un prezzo speciale fino al 30 settembre di quest'anno, l'adozione del servizio "Siti italiani" proposto da Virgilio nel suo Webmaster Club. Dopo quella data la somma salirà a quota 199 euro.

Il più celebre fra i motori italiani, dunque, ha deciso di ricorrere a formule a pagamento che stanno suscitando un certo dibattito dentro e fuori da Usenet e soprattutto tra i webmaster, i più direttamente interessanti a novità di questo genere.

Nel caso di "Siti italiani", Virgilio offre per quella cifra il "diritto di segnalare le informazioni relative al sito", garanzia di inserimento del sito nelle directory di Virgilio, la sicurezza dell'inserimento entro 5 giorni lavorativi, la "presenza e ricercabilità all'interno della/e Directory attribuite in fase di recensione (senza garanzie di priorità di ranking nella ricerca)" nonché la possibilità di effettuare modifiche alla URL e alle informazioni personali inserite per tutta la durata dell'abbonamento. Solo per tre volte, invece, si possono cambiare le altre info relative al sito, con la redazione di Virgilio che mantiene il diritto di "effettuare autonomamente modifiche".
Ma Virgilio Presenza offre anche il servizio Siti Aziendali. Qualche gadget in più con il canone che rimane a 149 euro più Iva fino a fine settembre. Poi salirà anche in questo caso a 199 euro più Iva.

Più pesante la bolletta per l'inserimento di siti di Shopping, che dovranno pagare 299 euro più Iva (o 399 dopo fine settembre).

Va detto che Virgilio specifica come la segnalazione di un sito rimane in sé gratuita e sottolinea come non spendere significhi però essere esclusi da una serie di servizi "a valore aggiunto", come s'usa dire...

Nei giorni scorsi anche Libero.it ha lanciato una serie di servizi a pagamento. E la stessa mossa di Virgilio è stata pensata anche da alcuni motori e indici internazionali: un bel cambiamento rispetto ai tempi in cui la completezza degli indici non la pagavano i webmaster ma la ricercavano in primis proprio i motori che volevano affermarsi sulla rete.
57 Commenti alla Notizia Virgilio batte cassa ai webmaster
Ordina
  • Il sistema elaborato da Virgilio porterà allo stesso, nell'arco di un anno, ad una grossa perdita.

    Non ha senso la presenza di un motore di ricerca dove l'inserimento di un solo sito costa quasi 150.00 euro, certamente diminuiranno le richieste e ci sarà una forte migrazione.

    Conseguentemente se non avvengono registrazioni il motore di ricerca finirà per contenere informazioni datate.

    Altre aziende hanno sperimentato l'inserimento a pagamento dei siti ma a mio avviso lo hanno fatto con maggiore consapevolezza del mercato.

    E' sbagliato creare Utenti di Serie A ed Utenti di Serie B.

    E' sbagliato dire che la redazione non da certezza di indicizzazione di siti non a pagamento, ma un motore di ricerca non dovrebbe essere una risorsa??

    Avrebbero potuto affiancarsi alla policy adotatta da Yahoo.

    Comunque mi auguro che avvenga un inteligente passo indientro da parte della redazione di Virgilio!


    non+autenticato
  • Allora ragazzi vi porto un mio esempio:

    Ho una attività commerciale legata a un prodotto particolare e ho tanti siti indipendenti sempre con lo stesso e-commerce etc.

    Tutti i domini presi riguardano delle key words del mio lavoro.

    In google sono ai primi posti nel mio settore mentre invece su virgilio a volte son primo altre non compaio nemmeno in prima pagina e la cosa che mi fa davvero più incavolare è che prima di me proprio per la voce del prodotto che tratto (che è unica) ci sono davanti 3 siti che non trattano nemmeno il mio prodotto e non so cosa ci facciano li....

    Questo basta per vedere la scarsa qualità del servizio da loro offerto.....

    Ho segnalato allo staff di virgilio il tutto ma nemmeno si degnano di rispondere.

    Il miglior motore come ben sapete é googleSorride
    non+autenticato
  • Semmai è una directory, un portale di importanza non certo mondiale (ma solo italiana) che si appoggia ad altri siti. Google, AlltheWeb (Lycos) Wisenut, Altavista tra i search engine; Open Directory (DMOZ), Yahoo Looksart e Infospace tra le directory: quando tutti questi siti indicizzano il vostro state a posto
    non+autenticato
  • siamo una associazione di ciechi che gioca al calcio per non vedenti e virgilio ci chiede di pagare pur essendo non commerciale la nostra attività...
    che si vergognino....
    non+autenticato
  • un sito di un hotel 399 euro + iva all'anno e 299 in promozione è troppo.
    Come webmaster se erano 50 euro si pagavano anche per aiutarli nelle spese ma questo è un furto.
    a me personalmente non me ne frega nulla, ora ai clienti ho avvisato che se vogliono il loro link su virgilio devono pagare la cifra. se la pagano bene altrimenti non li registriamo.

    viva google

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 31 discussioni)