MS.NET Framework 3.0 al traguardo

Microsoft ha rilasciato MS.NET Framework 3.0, la suite di tool e API per lo sviluppo di applicazioni e web service capaci di sfruttare, anche sotto XP e Server 2003, le tecnologie introdotte da Microsoft in Windows Vista

Redmond (USA) - In attesa di mettere i sigilli al codice di Windows Vista, Microsoft ha annunciato la release finale di MS.NET Framework 3.0, precedentemente noto come WinFX, insieme ad altri tool di sviluppo per Windows, Office e il Web.

MS.NET Framework 3.0 farà parte integrante dell'imminente Windows Vista, ma è stato rilasciato anche in una versione stand alone per l'installazione sotto Windows XP e Windows Server 2003. La suite include le tecnologie al cuore di Vista, tra cui: il motore grafico Windows Presentation Foundation, prima noto come Avalon; l'architettura per la comunicazione e la messaggistica Communication Foundation, prima nota come Indigo; il modello per la rappresentazione dei processi aziendali Windows Workflow Foundation; e il sistema per la gestione delle identità digitali Windows CardSpace, anche conosciuto come InfoCard.

"Dal punto di vista di uno sviluppatore, questo è probabilmente il momento più avvincente per programmare sotto Windows dal rilascio di Windows 95", ha affermato Scott Guthrie, general manager della Microsoft Developer Division.
Come ben noto agli sviluppatori di Windows, MS.NET Framework è l'ambiente per la creazione, l'esecuzione e la distribuzione degli applicativi scritti per la piattaforma MS.NET, siano essi programmi standard o servizi Web. Il framework di Microsoft si compone di compilatori per i vari linguaggi supportati dalla piattaforma MS.NET, come Visual Basic e C#, del motore di esecuzione Common Language Runtime e di una imponente libreria di classi.

La release to manufacturing di MS.NET Framework 3.0 per Windows XP e Windows Server 2003 può essere scaricata nella sola versione inglese da questa pagina.

Microsoft ha reso disponibili anche le estensioni di MS.NET Framework 3.0 per Visual Studio 2005, che comprendono una serie di plug-in e modelli di progetto con cui costruire applicazioni per Windows Vista e le altre versioni di Windows dotate dell'ultimo framework MS.NET.

Tra gli atri tool distribuiti ieri vi sono la seconda beta di ASP.Net AJAX, anche noto con il nome in codice Atlas, la RTM di Visual Studio 2005 Tools Office Second Edition, che permette di creare applicazioni per le nuove edizioni 2007 di Word, Excel, Outlook, PowerPoint, Visio e InfoPath, e la prima release candidate di Microsoft SQL Server 2005 Compact Edition, un database per applicazioni embedded della dimensione di soli 2 MB.

All'inizio della settimana Microsoft ha anche rilasciato l'Office Compatibility Pack, un'estensione gratuita per Office 2000, XP e 2003 che permette di aprire, modificare e salvare i documenti utilizzando il nuovo formato Open XML di Office 2007. Anche in questo caso è al momento disponibile la sola versione inglese.
257 Commenti alla Notizia MS.NET Framework 3.0 al traguardo
Ordina
  • finalmente dopo una giornata di lavoro passato a rompermi le scatole in ufficio arrivo a casa e provo il framework .net 3.0.
    Devo dire che è veramente spettacolare.
    L'editor visuale non è perfetto (non ho capito se è ancora una beta, vabbè), ma l'editor testuale è comunque sufficiente.
    Il linguaggio XAML è molto semplice, si capisce subito cosa stai per scrivere. Gli eventi si associano da codice XAML creando un parametro nel tag (ma si può fare anche dinamicamente da codice). Il tutto è molto simile ad ASP, il form è staccato dal codice ma a runtime sono comunque collegati.
    Ogni oggetto è inseribile in entrambi i modi ed in entrambi è gestibile.
    Ho provato subito ad aggiungere controlli ed effetti (brush, blur, il tutto è molto semplice e veloce, sia da codice che da XAML).
    Vi consiglio di provarlo per qualche giorno.
    non+autenticato
  • recedentemente noto come WinFX, insieme ad altri Troll di sviluppo per Windows, Office e il Web.
    A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • ...degli ambienti di sviluppo MS è che ti spingono ad adottare solo soluzioni quasi esclusivamente MS. Mi spiego meglio. Supponete di dover usare come strumento per il controllo delle revisioni, per ragioni che non sto qui a spiegare, qualcosa che non sia MS, tipo cvs o subversion. Intanto non c'è uno straccio di integrazione nell'IDE microsoft. Ma se questo è da un lato è più comprensibile (poi neanche tanto), dall'altro lato è anche vero che l'IDE fa di tutto per non aiutarti... tipo i file di progetto che continuano a modificarsi anche quando non c'è motivo di farlo (serializzazione fuzzy?) così che alla fine ti conviene non metterli nel repository. In pratica, ciascun sviluppatore ha la sua versione del progetto.

    Insomma, se Microsoft accettasse di convivere con il resto del mondo, farebbe un gran favore a tutti.
    FDG
    10946
  • Quoto, anche se .NET è comunque migliorato...
    non+autenticato
  • ziobalordo, ma un framework non dovrebbe essere installabile OVUNQUE ????


    porcazozza

    se va solo su XP e su Vista, allora suca.

    e il .net 2.0... che convive con la versione 1... mi hanno sfracassato la minghia
    non+autenticato
  • il 2.0 ci va sul 2000. Il 3 non lo so, ma è logico che non ci vada, secondo la politica del DRAGASACCOCCE, come ha fatto con IE6 SP2, IE7, DX10, e se gli gira, anche con office 2007.
    Il 2K è un OS troppo ben fatto e con una licenza troppo permissiva, per essere degno di casa M$, così lo sta cancellando dalla storia più in fretta possibile.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > il 2.0 ci va sul 2000. Il 3 non lo so, ma è
    > logico che non ci vada, secondo la politica del
    > DRAGASACCOCCE, come ha fatto con IE6 SP2, IE7,
    > DX10, e se gli gira, anche con office
    > 2007.
    > Il 2K è un OS troppo ben fatto e con una licenza
    > troppo permissiva, per essere degno di casa M$,
    > così lo sta cancellando dalla storia più in
    > fretta
    > possibile.

    Sveglia la licenza di vista è stata cambiata da un pezzo e ora lo puoi installare quante volte vuoi e trasferirlo quante volte vuoi su hardware diverso.
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > Sveglia la licenza di vista è stata cambiata da
    > un pezzo e ora lo puoi installare quante volte
    > vuoi e trasferirlo quante volte vuoi su hardware
    > diverso.

    ma dove?? Nella retail, che costa come un PC entry level, e che ti scassa la minchia se cambi qualche pezzo, secondo i suoi criteri. La OEM di windows 2000 è più libera della retail di Vista, e non ti rompe i coglioni quando cambi qualche pezzo o tutto l'HW. La differenza dalla retail stava solo nell'assitenza e nel manuale. Come infatti dovrebbere essere la vera differenza fra retail e OEM, solo sull'assitenza e manualistica!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    >
    > > Sveglia la licenza di vista è stata cambiata da
    > > un pezzo e ora lo puoi installare quante volte
    > > vuoi e trasferirlo quante volte vuoi su hardware
    > > diverso.
    >
    > ma dove?? Nella retail, che costa come un PC
    > entry level, e che ti scassa la minchia se cambi
    > qualche pezzo, secondo i suoi criteri. La OEM di
    > windows 2000 è più libera della retail di Vista,
    > e non ti rompe i coglioni quando cambi qualche
    > pezzo o tutto l'HW. La differenza dalla retail
    > stava solo nell'assitenza e nel manuale. Come
    > infatti dovrebbere essere la vera differenza fra
    > retail e OEM, solo sull'assitenza e
    > manualistica!

    Prima su Vista c'era il conteggio delle attivazioni (10), ora puoi riattivare infinite volte. E il controllo dell'hardware prima di richiedere l'attivazione è stato cambiato radicalmente: ora devi cambiare 1 pezzo hardware e l'hd contemporaneamente per far scattare la riattivazione che comunque è automatica e indolore. Se poi mi dici che tu almeno 2 volte al giorno il giorno e cambi HD e un altro pezzo d'hardware in continuazione stento a crederti.
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > Prima su Vista c'era il conteggio delle
    > attivazioni (10), ora puoi riattivare infinite
    > volte. E il controllo dell'hardware prima di
    > richiedere l'attivazione è stato cambiato
    > radicalmente: ora devi cambiare 1 pezzo hardware
    > e l'hd contemporaneamente per far scattare la
    > riattivazione che comunque è automatica e
    > indolore. Se poi mi dici che tu almeno 2 volte al
    > giorno il giorno e cambi HD e un altro pezzo
    > d'hardware in continuazione stento a
    > crederti.

    Indolore o no, NON accetto che un OS stia a rompere i coglioni quando cambio qualche pezzo. Io assemblo PC e provo componenti di continuo, anche solo per vedere se funzionano.
    Vista Home basic è un OS di merda, io parlo dell'equivalente del professional.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ma dove?? Nella retail, che costa come un PC
    > entry level

    la home basic costa 199 dollari cioè circa 150Euro.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ma dove?? Nella retail, che costa come un PC
    > > entry level
    >
    > la home basic costa 199 dollari cioè circa
    > 150Euro.

    Ed esiste anche in versione OEM e update, ma lui di sicuro non lo sa.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ziobalordo, ma un framework non dovrebbe essere
    > installabile OVUNQUE
    > ????
    >
    >
    > porcazozza
    >
    > se va solo su XP e su Vista, allora suca.
    >
    > e il .net 2.0... che convive con la versione 1...
    > mi hanno sfracassato la
    > minghia

    2.0 e 1.1 convivono senza problemi, per il resto hai ragione
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ziobalordo, ma un framework non dovrebbe essere
    > installabile OVUNQUE
    > ????


    e meno male che non va su win2000, segno che il codice è fortemente ottimizzato e nuovo. Non ha senso continuare a sviluppare su piattaforme ormai defunte quali windows 2000.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > ziobalordo, ma un framework non dovrebbe essere
    > > installabile OVUNQUE
    > > ????
    >
    >
    > e meno male che non va su win2000, segno che il
    > codice è fortemente ottimizzato e nuovo. Non ha
    > senso continuare a sviluppare su piattaforme
    > ormai defunte quali windows
    > 2000.

    Tanto, anche se supportasse windows 2000 direbbe "OH STO USANDO WINDOWS 3.11 DOV'E' IL MIO FRAMEWORK!". Hai capito sti bei anonimi?
    non+autenticato
  • Non vedo l'ora di vedere la presentazione ufficiale di Steve Ballmer ascella pezzata che fa il nuovo balletto "Developers developers developers, developers developers developers,developers developers developers,developers developers developers,developers developers developers!!!"

    http://www.youtube.com/watch?v=8zEQhhaJsU4

    ogni volta che lo vedo mi viene voglia di passare a linux, ma non ho proprio tempo...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)