I ricopioni digitali, scanner Epson e Primax

I due modelli hanno in comune una comodità non trascurabile, ovvero la connessione Usb, che permette di accendere lo scanner senza riavviare il sistema come accade con i sistemi Scsi

Web (internet) - Mentre si fa dappertutto un gran parlare di Mp3 , della digitalizzazione che favorisce copie illecite della musica, sembra che a nessuno invece importi la copia di immagini e testi. Tanto meglio, almeno il mercato degli scanner sforna prodotti sempre migliori a prezzi sempre più bassi.

Copie? Ebbene sì, lo scanner non fa altro, dalle fotocopie (con l'ausilio di una stampante) alle copie digitali da dividere in rete, pubblicare, modificare per ristampare. Copie fedeli. Chi ha studiato Storia dell'Arte guardando riproduzioni in scala microscopica e con i colori diversi da quelli dei quadri pubblicati sui libri di testo, deve sapere che oggi la qualità della riproduzione possibile è enormemente superiore, soprattutto per quel che riguarda il colore.

Con una filosofia opposta alla compressione Mp3 della musica (che elimina tutte le frequenze non udibili dall'orecchio umano), la maggior parte degli scanner in produzione negli ultimi tempi acquisiscono immagini con un numero di colori superiore a quelli visualizzabili sul monitor del computer o riconoscibili dall'occhio umano. In questo modo il risultato finale è cromaticamente fedele all'originale.

I due modelli provati hanno in comune una comodità non trascurabile, ovvero la connessione Usb, che a differenza delle periferiche Scsi permette di accendere lo scanner solo serve senza riavviare il sistema.
TAG: hw