I giocatori si evolvono, il mobile gaming pure

Il mondo dell'entertainment mobile matura e si tinge di rosa: le donne e la classe d?etÓ 25-44 sono i nuovi protagonisti dell?entertainment digitale mobile

Milano - "Non sono più gli adolescenti e i giovani a guidare la crescita del mercato dell'entertainment digitale mobile, gadget e giochi". Lo rileva un rapporto diffuso da Updating e Mobileidea, che evidenzia come il mercato stia passando "alle donne di tutte le classi d'età e alle persone con età compresa tra i 25 e i 44 anni".

Non è più possibile identificare nei ragazzi il target del gaming mobile. Si tratterebbe quindi di un luogo comune da sfatare dimostrato dai rilevamenti più recenti: nello scorso 2005, secondo i dati raccolti, il 61% degli utenti di giochi per apparecchiature mobili erano maschi. La quota di mercato è scesa in un anno al 54% e si prevede un sostanziale equilibrio per il 2007.

"Anno su anno - evidenzia Marco Comelli di Updating - il numero delle giocatrici cresce del 21 per cento. Ancora più soprendente, se si pensa agli stereotipi, la dinamica per classi d'età. Negli Stati Uniti la maggior parte della crescita viene dalla fascia 25-44, e in particolar modo da quella 35-44. Addirittura, nella fascia giovanile, i teen-ager, nel 2006 il numero medio di giochi scaricati è sceso del 30 per cento".
L'offerta, quindi, si evolve di pari passo con il mercato: fino ad oggi il settore era trainato dagli "hard-core players" (giocatori esperti in un numero limitato di giochi complessi), ma negli ultimi due anni si assiste ad una crescita dei "casual players", i giocatori occasionali di abilità media e non focalizzati su prodotti specifici.

L'argomento verrà trattato nel prossimo Mobile Gaming Forum, organizzato da MobileIdea e Updating per il 16 novembre a Milano. L'evento è a partecipazione selezionata, riservata agli operatori e alla stampa. Per ulteriori informazioni, dettagli e accrediti, è necessario fare riferimento a questi contatti.