Licenze aperte, un nuovo sito di FSF

Servirà come directory ed orientamento per saperne di più sulle licenze pubblicate da Free Software Foundation

Boston - Rendere ancora più semplice l'utilizzo delle licenze aperte pubblicate da Free Software Foundation per agevolarne la diffusione e minimizzare le interpretazioni non conformi, riducendo così i rischi legali e aumentando invece le opportunità per gli utenti. Questo il senso di una nuova iniziativa del Compliance Lab di FSF, che si traduce nel varo di un sito dedicato.

Il nuovo spazio web riguarda tutto quello che va dalla GNU GPL, cuore e fondamento dell'open source, al funzionamento e alle operazioni dello stesso Lab. "La comunità del software libero - spiega Brett Smith, incaricato del Lab - è alla ricerca di un supporto autorevole sul fronte del licesing, così ora sanno di potersi rivolgere a FSF per avere risposte specifiche a domande su situazioni particolari. Vogliamo far sapere loro che siamo qui per dare una mano".

Va detto che il Lab esiste in FSF ormai dal lontano 1992, ma solo nel 2001 ha trovato una sua formalizzazione: il suo ruolo è centrale non solo perché fornisce agli utenti e ai media informazioni e dati sulle licenze aperte ma anche perché si occupa di difendere le licenze aperte da chi - specifica FSF in una nota - "cerca di ridurre i diritti degli utenti".
6 Commenti alla Notizia Licenze aperte, un nuovo sito di FSF
Ordina