Sviluppatori Samba: Novell receda dall'accordo con MS

Alza polvere la denuncia degli sviluppatori del celebre progetto open source, secondo cui l'intesa tra le due aziende è inaccettabile e viola il cuore stesso della GPL

Roma - Non si placano le polemiche attorno allo storico accordo che ha avvicinato come mai prima Microsoft e Novell nonché il mondo proprietario di Windows e quello open di Linux: a rilanciare è il team di sviluppo del notissimo progetto apertoSamba che in una lettera aperta a Novell chiede in buona sostanza a quest'ultima di ripensarci e recedere subito dall'intesa.

Nella lettera, che sta rapidamente facendo il giro della rete, gli sviluppatori ricordano come i due mondi, quello proprietario e quello aperto, siano lontani e distinti, e come il primo "divida gli utenti costringendoli ad aderire a licenze coercitive che riducono i loro diritti di condivisione l'uno con l'altro" mentre il secondo "incoraggia gli utenti ad unirsi e condividere i benefici del software". L'accordo annunciato nei giorni scorsi "divide", spiega il team di Samba, perché si occupa degli utenti del software e dei suoi sviluppatori in modo diverso a seconda del proprio status ("commerciale" contro "non commerciale)", e "si comporta con loro in modo diverso a seconda se abbiano avuto il software aperto direttamente da Novell o da qualcun altro".

Ma l'appello non verte solo sulla "filosofia" open che l'accordo Novell-MS andrebbe a tradire. A detta dei developer, infatti, questa "differenziazione" non è contemplata ed è anzi espressamente vietata dalla licenza GNU GPL.
"La GPL - si legge nella lettera - rende chiaro che tutti i distributori di software GPL debbano essere uniti nella lotta contro i brevetti sul software. Solo se stiamo insieme abbiamo una possibilità di difenderci contro il pericolo rappresentato dai brevetti del software. Con questo accordo, Novell sta cercando di distruggere questa unità, usando gli interessi a lungo termine dell'intera comunità del software libero come merce di scambio per un vantaggio sul breve periodo della stessa Novell sui propri competitor".

L'attacco del Samba team è ad alzo zero: "Con questo accordo Novell dimostra un profondo menefreghismo per la relazione che ha con la comunità del software libero. In buona sostanza noi siamo loro fornitori e Novell dovrebbe sapere che non hanno il diritto di stringere accordi egoistici per conto di altri, intese contrarie agli obiettivi e agli ideali della comunità open".

Ciò che è "inaccettabile" secondo gli sviluppatori di Samba, dunque, è "l'uso dei brevetti come strumenti di concorrenza nel mondo del software libero". E Novell, dice la lettera, lo sa benissimo.

"Noi - conclude l'appello - chiediamo a Novell di lavorare con il Software Freedom Law Center per cancellare l'accordo sui brevetti e riconoscere i propri doveri come beneficiario della comunità del software libero".
195 Commenti alla Notizia Sviluppatori Samba: Novell receda dall'accordo con MS
Ordina
  • salve, tempo fa mi sono fatto qualche software che mi serviva. E' GPL.
    Visto che ancora non e' uscita la GPL3 potrei fare in modo da vietarne l'uso ad una societa' tipo microsoft o novell?

    grazie in anticipo a chi risponde.


    Paolo
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > salve, tempo fa mi sono fatto qualche software
    > che mi serviva. E'
    > GPL.
    > Visto che ancora non e' uscita la GPL3 potrei
    > fare in modo da vietarne l'uso ad una societa'
    > tipo microsoft o
    > novell?
    >
    > grazie in anticipo a chi risponde.
    >
    >
    > Paolo

    Beh Paolo,in attesa che arrivino risposte piu' tecniche ti suggerisco di scrivere anche alla FSF Europe.Loro magari,hanno gia' una posizione ufficiale o comunque sapranno darti ottimi consigli.Saluti.

    http://www.italy.fsfeurope.org/index.it.html

    non+autenticato
  • Mi e' venuta in mente questa,sentite.Allora Novell ha ceduto il i sorgenti di Unix SVR4 a SCO nel 1994.Ora e' con linux e come sembra non ci vivacchia troppo bene.E' pure in causa con la stessa SCO per il noto processo IBM vs SCO.Mettiamo che si metta male per Novell l'esperienza Linux e SCO perda la causa contro IBM.Potrebbe secondo voi Novell assorbire SCO?
    non+autenticato
  • Sicuramente avete sentito parlare del sito web che promuoveva un falso Microsoft Firefox.Sito che e' in rete da parecchio tempo ma ritornato alla ribalta ultimamente.Bene.Ora leggete un po' qua che cosa ha generato lo scherzetto.

    http://www.theregister.co.uk/2006/11/14/ms_firefox/
    non+autenticato
  • spero che l'articolo sia stato fatto per gioco....
    non+autenticato
  • 1:
    PI, ma perche' hai questo brutto vizio di cambiare "Software LIBERO" in "Software aperto" nelle traduzioni che fate sulla rivista?
    Allergia all'uso corretto dei termini?

    Qui c'e' la traduzione ufficiale in italiano del comunicato (gia' disponibile ieri per altro):
    http://news.samba.org/articles/translations/team_t.../

    2:
    A tutti quelli che hanno la presunzione di attaccare il Samba Team perche' difende i propri interessi _e_ quelli dela comunita' del software libero (e che altro dovrebbe fare?).

    Soprattutto a quelli che ipotizzano che Novell potrebbe fare un prodotto migliore, blah, blah, blah ...

    Vorrei ricordari a questi genii incompresi che ben 3 membri del Team Samba sono dipendenti Novell e che Novell ha buttato nel cesso il proprio protocollo di file sharing (per certi versi tecnicamente migliore di CIFS) e ha adottato Samba perche' e' troppo costoso e difficile riscrivere da zero un server CIFS.

    Il Samba Team ci lavora da piu' di 15 anni (Samba e' piu' vecchio di Linux), e praticamente neanche Microsoft ha piu' ingegneri in grado di comprendere il protocollo CIFS come certi membri Team.

    Antitroll.
    non+autenticato
  • col passaggio al mondo open e piumato, forse alla Sun dovrebbero ripensare la loro strategia di marketing:

    iniziamo dal logo: un bel brodo di pinguino fumante!!!

    Rotola dal ridereRotola dal ridere

    Almeno adesso i compilatori da cantina possono creare la loro distro col giava!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > col passaggio al mondo open e piumato, forse alla
    > Sun dovrebbero ripensare la loro strategia di
    > marketing:
    >
    > iniziamo dal logo: un bel brodo di pinguino
    > fumante!!!
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    > Almeno adesso i compilatori da cantina possono
    > creare la loro distro col
    > giava!!!

    beh uno che scrive giava anziche' java ha capito tutto!A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    > > col passaggio al mondo open e piumato,
    > > forse alla Sun dovrebbero ripensare la
    > > loro strategia di marketing:

    > > iniziamo dal logo: un bel brodo di pinguino
    > > fumante!!!
    > >
    > > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > >
    > > Almeno adesso i compilatori da cantina
    > > possono creare la loro distro col
    > > giava!!!

    > beh uno che scrive giava anziche' java ha
    > capito tutto!
    >A bocca aperta

    Forse sta parlando di una nuova implementazione, adesso che e' free puo' prendere il java e migliorarlo in giava Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    > > - Scritto da:
    > > > col passaggio al mondo open e piumato,
    > > > forse alla Sun dovrebbero ripensare la
    > > > loro strategia di marketing:
    >
    > > > iniziamo dal logo: un bel brodo di pinguino
    > > > fumante!!!
    > > >
    > > > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > > >
    > > > Almeno adesso i compilatori da cantina
    > > > possono creare la loro distro col
    > > > giava!!!
    >
    > > beh uno che scrive giava anziche' java ha
    > > capito tutto!
    > >A bocca aperta
    >
    > Forse sta parlando di una nuova implementazione,
    > adesso che e' free puo' prendere il java e
    > migliorarlo in giava
    > Rotola dal ridere

    mi sa' che per il vostro .NET questa mossa sia stata una bella javata!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)