HP: con Alice sì, ma senza TPM

L'azienda precisa che il portatile venduto in bundle con l'offerta ADSL di Telecom Italia non dispone di TPM, cuore dell'architettura di trusted computing. Corretta la pagina di presentazione del laptop sul sito HP

Roma - Chi temesse di ritrovarsi un portatile dotato di architettura TPM acquistando il laptop HP proposto a prezzi di favore per i clienti di Alice ADSL Tutto Incluso può tirare un sospiro di sollievo: HP Italia ha infatti confermato ieri a Punto Informatico che il notebook HP Compaq NX 7400 non integra la tecnologia TPM Enhanced Drivelock.

Come noto, il TPM (Trusted Platform Module) è considerato il cuore delle architetture di trusted computing che molti considerano lesive dei diritti degli utenti. Sebbene HP implementi il TPM su diversi propri prodotti, l'azienda ci tiene a far sapere che questo non è il caso del notebook distribuito in Italia attraverso Alice.

Come si ricorderà, Punto Informatico la scorsa settimana aveva riportato la notizia dell'inserimento dell'NX 7400 tra i laptop nella lista dei computer "trusted" sul mercato mantenuta e aggiornata da no1984.org. Il motivo dell'inserimento del portatile nella lista era dovuto ad una pagina di specifiche nelle quali si parlava esplicitamente di "TPM Enhanced Drivelock", una specifica che ora è stata rimossa in quanto errata.
Le specifiche tecniche del portatile pubblicate sul sito di HP in italiano sono raggiungibili a questo indirizzo.
28 Commenti alla Notizia HP: con Alice sì, ma senza TPM
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)