A Philips s'è ristretto il CD

Con la tecnologia a laser blu, Philips sta sviluppando un nuovo CD da 3 cm di diametro che potrebbe diventare subito standard per i player portatili

Roma - Nel tentativo di dar vita ad un nuovo formato di CD che possa soddisfare le nascenti esigenze di portabilità date dal boom dei piccoli dispositivi digitali, Philips ha sviluppato un primo prototipo di lettore CD in grado di leggere supporti del diametro di appena 3 cm (contro i 12 cm dei CD tradizionali).

Il lettore, poco più grande di una scatola di cerini, utilizza la nuova tecnologia a laser blu promossa da Philips e Sony per la prossima generazione di DVD: i DVR-Blue. I nuovi mini-CD di Philips, grazie all'adozione della tecnologia a laser blu, sono in grado di contenere fino a 1 GB di dati, circa il 50% in più rispetto ad un comune CD.

Philips intende proporre questa nuova generazione di media ottici come alternativa economica alle flash ROM nel settore dei dispositivi mobile e delle info appliance: macchine fotografiche digitali, telefoni cellulari, PDA e hand held computer.
Per il momento non è ancora possibile dire quando questi CD da 3 cm arriveranno in commercio: probabilmente occorrerà ancora qualche anno perché la tecnologia sia messa a punto e i produttori comincino ad integrarla nei loro dispositivi.

Fra le soluzioni rivali ai "dischetti" di Philips c'è quella di DataPlay, una piccola start-up che lo scorso anno ha lanciato piccoli media ottici del diametro poco più grande di quello di una vecchia moneta da 500 lire ed in grado di archiviare fino a 500 MB di dati.
TAG: hw
12 Commenti alla Notizia A Philips s'è ristretto il CD
Ordina
  • Idea: immaginate se fosse implementato su un telefono cellulare della prossima generazione cosa ne potrebbe venir fuori (Supporto per Videogames, supporto per Musica, supporto per Video, Dati ecc. ecc....)

    In ogni caso penso che se il suo costo sarà molto più basso delle attuali memorie per le macchine fotografiche e apparecchi portatili (tipo player mp3) questo supporto potrebbe avere un gran successo.

    non+autenticato
  • Ops! Pensavo di avere avuto un'idea originale, ma non avevo letto a fondo l'articolo di PI in cui è scritto che è già previsto il suo sfruttamento per quel tipo di apparecchi..
    non+autenticato
  • sara' ancora piu' piccolo!!! quanto il game boy, in pratica, schermo incluso... sempre che adottino questa tecnologia. Sorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: lu'
    > sara' ancora piu' piccolo!!! quanto il game
    > boy, in pratica, schermo incluso... sempre
    > che adottino questa tecnologia. Sorride

    oppure sarà un doppio gioco ... un rubik-game-cube ...A bocca aperta
    non+autenticato
  • A parte la parte tecnologica, che mi pare interessante, però io, e credo anche la maggior parte di voi, sono abituato a scrivere sulla copertina e sul CD, anche solo in parte, il contenuto dello stesso. Ma su un CD da 3cm di diametro cosa C***O si può scrivere. E se poi uno si ritrova con centinaia di questi "cosetti" e vuole ascoltare una canzone o trovare un file deve passarseli tutti dentro il lettore e/o computer?? Sarebbe ora che la finissero di fare aggeggi sempre più piccoli, buoni solo per KoreaniSorride.
    non+autenticato


  • > scrivere sulla copertina e sul CD, anche
    > solo in parte, il contenuto dello stesso. Ma
    > su un CD da 3cm di diametro cosa C***O si
    > può scrivere. E se poi uno si ritrova con
    > centinaia di questi "cosetti" e vuole
    > ascoltare una canzone o trovare un file deve
    > passarseli tutti dentro il lettore e/o
    > computer?? Sarebbe ora che la finissero di
    > fare aggeggi sempre più piccoli, buoni solo
    > per KoreaniSorride.

    Beh... il mio lettore di cd/mp3 (ometto la marca perche' non intendo fare pubblicita'), e' in grado di fare lo skipping per files singoli o per "album" (ovvero per sottocartelle), per cui non lo credo un problema.

    Il problema piu' interessante e' il formato iso9660 non ammette piu' di 600equalcosa "entry" sul filesystem. Ogni file e ogni cartella sono una entry.

    Ipotizziamo che un mp3 di buona qualita' sia in media sui 4 megabytes. Un cd normale puo' contenerne mettiamo 600 come limite del file system, cioe' circa 2,4 giga di dati.

    cioe' piu' o meno 60 ore di musica. ...insomma servono batterie piu' potenti !!!Sorride
    non+autenticato
  • la riduzione di formato a parita' di capacita'
    e' la vera innovazione
    mettere una intera enciclopedia multimediale in un taschino

    ricordate i programmi di addestramento
    di NEO in MATRIX...
    bhe... quello e' il formato che sogno !!
    non questi CD da 5 e 1/4 che mi ricordano i
    flopponi di antica memoria e he non sai mai come trasportare

    non+autenticato


  • - Scritto da: Pino Pallino
    > la riduzione di formato a parita' di
    > capacita'
    > e' la vera innovazione
    > mettere una intera enciclopedia
    > multimediale in un taschino
    >
    > ricordate i programmi di addestramento
    > di NEO in MATRIX...
    > bhe... quello e' il formato che sogno !!
    > non questi CD da 5 e 1/4 che mi ricordano i
    > flopponi di antica memoria e he non sai mai
    > come trasportare

    Se il formato fosse compatibile con un lettore DVD normale
    sarebbe il top

    Io uso i cd da 128M e li trovo fantastici se diventassero da un Giga
    ne sarei felicissimo


    non+autenticato
  • Fra un po' faranno i CD in tanti formati quante sono le monete in euro. Cosi', quando sono passati di moda, li possiamo usare per pagare il caffe' nelle macchinette ...

    Ma andiamo !    C'e' veramente bisogno di tutti questi supporti ?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)