Il multiprocessing di AMD avanza

Il chipmaker di Sunnyvale ha rilasciato un nuovo Athlon multiprocessore che va a sfidare gli Xeon di Intel sul mercato dei server e delle workstation dual-processor

Sunnyvale (USA) - AMD continua a spingere la sua giovane famiglia di CPU multiprocessore, gli Athlon MP, di cui fa parte anche il nuovo modello 2100+ a 1,73 GHz. Il nuovo chip è già disponibile in commercio al prezzo di 262$ per ordini di 1.000 unità.

"Il mondo business chiede processori affidabili e compatibili che garantiscano le prestazioni di cui le aziende hanno bisogno per la migliore produttività?, ha affermato Ed Ellet, vice presidente al marketing di AMD Computation Products Group. "AMD è impegnata a fornire soluzioni che rispondano e addirittura superino le richieste delle imprese e dei manager IT. Il processore AMD Athlon MP 2100+ con interfaccia AMD Socket A ed il chipset AMD-760 MPX, garantisce ai manager IT gli strumenti necessari per utilizzare in modo facile ed efficiente i loro server?.

Come i suoi predecessori, anche il nuovo Athlon MP può contare sull'architettura QuantiSpeed, un aggiornamento introdotto con la generazione degli Athlon 4 che introduce migliorie nell'unità di calcolo in virgola mobile, negli algoritmi di pre-fetch, nella gestione della cache e nel numero di istruzioni eseguite per ciclo di clock.
A differenza della famiglia XP, gli Athlon MP supportano, attraverso la tecnologia Smart MP, configurazioni biprocessore, doppio bus a 266 MHz, un protocollo per la coerenza della cache (che riduce il traffico con la memoria) e la tecnologia "snoop buses" per la condivisione ad alta velocità dei dati contenuti all'interno delle cache dei processori.

La tecnologia Smart MP è caratterizzata dalla presenza di due bus di sistema a 266 MHz point-to-point, ad alta velocità, con controllo degli errori Error Correction Code (ECC) capaci di offrire un'ampiezza di banda fino a 2,1 GB al secondo per CPU in un sistema a doppio processore. Inoltre, la tecnologia Smart MP prevede il protocollo ottimizzato di coerenza della cache, il Modified Owner Exclusive Shared Invalid (MOESI), che gestisce il traffico dei dati e della memoria in un ambiente multiprocessing.

L'Athlon 2100+ si avvale del supporto del chipset 760 MPX, progettato per supportare configurazioni a doppio processore su Socket A, le memorie DDR PC 2100 (unbuffered e ECC) ed il bus PCI a 66 MHz e 64 bit.