Sequestro forum, il commento di ADUC

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il commento che l'Associazione degli utenti e dei consumatori ha diffuso in merito al sequestro preventivo di due gruppi di discussione ospitati sulle proprie pagine

Firenze - Il sequestro preventivo di due forum sul nostro portale internet avvenuto il 16 novembre è un fatto gravissimo. Se oggi è capitato a noi, domani potrebbero venire censurate preventivamente edizioni di quotidiani prima che arrivino alla stampa perché contengono materiale che qualcuno ritiene offensivo nei confronti di una religione.

Inoltre, l'inusitata solerzia (24-48 ore) con cui il magistrato della Procura di Catania ha deciso il sequestro per vilipendio della religione cattolica ci lascia stupiti. Sui nostri forum ci sono, da anni, frasi che potrebbero essere ritenute offensive dai credenti di altre religioni, se non dagli appartenenti a quasi ogni istituzione, associazione, o gruppo di persone, ma si è deciso di agire solo sul fronte della religione cattolica. Il forum non è moderato, e dà la possibilità a tutti di esprimersi. Se non permettiamo la pubblicazione di incitazioni alla violenza, è nostra convinzione che si possa parlare male di chiunque, anche della religione cattolica.

Tra le frasi incriminate di cui parla don Fortunato Di Noto dell'associazione "Meter onlus", da cui è partita la segnalazione alla Procura di Catania, una che lo stesso riprende in alcune interviste è la seguente: "i cristiani capiscono solo le mazzate e anch'io voglio insultare, picchiare, rubare e mentire in nome di Dio".
Per Di Noto, questa è incitazione a tirare mazzate ai cristiani. La frase, invece, dice che i cristiani capiscono solo la violenza, che storicamente è stata usata per sradicare eresie al loro interno, e per riunificate l'Italia. Inoltre, dice è che sono prima di tutto i cristiani ad "insultare, picchiare, rubare e mentire in nome di Dio". Si puo' non essere d'accordo, anche se la storia del Cristianesimo, e della Chiesa cattolica in particolare, ci dice altrimenti. Per questo ci pare infondato il provvedimento del magistrato, al quale opporremo un riesame del provvedimento. Quello che probabilmente dà fastidio a Di Noto e al Procuratore sono le bestemmie, che ci sono. Ma bestemmiare non è un reato.

Per quanto riguarda l'altra frase riportata da don Di Noto, "Impicchiamo tutti gli handicappati", questo non rientra, fino a prova contraria, nel vilipendio della religione. Non si capisce quindi perchè il magistrato abbia sequestrato questo secondo forum, che non contiene alcuna violazione dell'articolo 403 del codice penale (offese a una confessione religiosa mediante vilipendio di persone), che è l'unico citato nel provvedimento.

Noi non esprimiamo un giudizio sulle parole e sulle opinioni espresse nei nostri forum, ma difenderemo la possibilità che siano scritte fino a quando non ci sarà dimostrato che sono un invito alla violenza. Frasi del genere le riteniamo stupide ed inutili, oltre che ininfluenti, ma non per questo ci ergiamo a censori. Quante volte si dice, ad esempio, dei politici "che sono tutti ladri" o che "andassero tutti a morire ammazzati". Eppure si puo' davvero prendere questa espressione per una incitazione a trovare e uccidere i parlamentari? Il contesto è importante, e chi avrà avuto modo di leggere il forum, avrà visto che frasi del genere ci sono, e sono spesso criticate da altri utenti.

Chi fra qualche decennio o secolo vorrà capire cosa pensava e come si esprimevano veramente le persone, lo potrà capire dai nostri forum. Sarà invece impossibile ricostruire la realtà se ad ogni piè sospinto vi saranno atti censori.

Pietro Yates Moretti
consigliere Aduc

196 Commenti alla Notizia Sequestro forum, il commento di ADUC
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 25 discussioni)