Un business i testi sacri online

Le conferme arrivano dalle dichiarazioni di Padre Tate sul suo sito, che ora pubblica testi sacri cattolici a pagamento. Proteste dagli USA

Roma - I vescovi americani non volevano, ma a quanto pare persino la Santa Sede avrebbe dato la sua approvazione all'operazione con cui il sito LiturgyHelp.com ha pubblicato online nelle proprie sezioni a pagamento testi sacri che fino ad oggi, secondo i responsabili, non erano mai giunti su internet.

In una intervista a TheAustralian, Padre Micheal Tate ha affermato di aver ricevuto dal Vaticano "il permesso di pubblicare i testi latini della messa, cioè l'edizione originale dalla quale derivano tutte le traduzioni successive". Secondo il dinamico Tate, a suo tempo senatore e ministro australiano, l'idea "si è subito dimostrata interessante nei numeri, che ci hanno fatto vedere le opportunità che si aprivano".

E in effetti, per il suo sito LiturgyHelp.com la pubblicazione di quei testi a pagamento può davvero tradursi in un business. Il pubblico prevalente del sito, infatti, è composto da preti, diaconi, musicisti cattolici, catechisti, operatori liturgici e più in generale il mondo cattolico.
Va da sé che la pubblicazione di quella che viene considerata una "prima", in un quadro che vede il mondo cattolico senz'altro tra gli ambienti religiosi più attenti alle nuove tecnologie, potrebbe trasformare quella messa in latino nelle "opportunità" a cui fa riferimento Tate. Peccato non poterla leggere gratuitamente.
14 Commenti alla Notizia Un business i testi sacri online
Ordina
  • Ma se invece di chiamarsi Liturgyhelp.com si fosse chiamata Bibliotecaonline.com ed invece di vendere testi di carattere religiose avesse venduto i romanzi di Ken Follet, qualcuno avrebbe detto qualcosa?

    Invece i soliti mangiapreti non si sono lasciati scappare l'occasione di far prendere aria alla bocca per criticare cose sulle quali, comunque, essi non sono d'accordo.

    Dov'è finita la tolleranza?
    non+autenticato
  • In Internet ci sono contenuti offerti gratuitamente ed altri a pagamento. Non vedo perchè la notizia faccia tanta sorpresa!

    In Italia, comunque, ci sono molti siti che offrono liberamente i testi liturgici, ad esempio: <A HREF="http://www.lachiesa.it/liturgia/" TARGET="_blank">www.lachiesa.it/liturgia/</A>
    e <A HREF="http://www.siticattolici.it/" TARGET="_blank">www.siticattolici.it</A>.

    Qualcun altro lo prevede con abbonamento.

    Ognuno scelga liberamente ma, per piacere, senza pregiudiziali e strumentali "guerre di religioni".
    non+autenticato
  • Un'altra illuminante iniziativa della chiesa per rimpinguare le sue casse. Devo dire che hanno sempre delle ottime idee ed il loro business e' uno dei migliori del mondo, ha fatto bene Hubbard a copiarli con la immonda e geniale scientology. Vendere dio rende sempre ma bisogna inventarsi nuovi piatti in cui servirlo. Vendere testi sacri e' pur sempre piu' dignitoso che vendere assoluzioni ed indulgenze. Bravi!

    Questa e' una chiesa realista e consona ai nostri tempi, che sa farsi apprezzare nel mercato offrendo prodotti e servizi di buona levatura. E' questo che vogliamo dalla chiesa, una grande potenza economica e morale che possa avere il controllo di tutto: un occhio allo spirito per controllare le menti, un occhio al portafoglio, per controllare le gesta. Il tutto in nome di dio e di cristo, il quale, si sa dai vangeli, invito' i mercanti nei templi e fece anche degli ottimi acquisti.

    Che bella chiesa, se non ci fosse, non capiremmo cosa voglia dire l'ipocrisia.
    non+autenticato
  • mah...a me risulta che Cristo dal tempio i mercanti li abbia scacciati.... forse hai una traduzione diversa della bibbia....
    non+autenticato
  • forse la mia ironia non si coglie come dovrebbe...
    non+autenticato
  • decisamente....
    non+autenticato
  • Appunto.

    (Leggasi: prova a pensare che ne direbbe Gesù di certe manovre)
    non+autenticato
  • non so se e' peggio del business di padre pio
    non+autenticato
  • Ma pensate un pò se anche Gesù, avesse intravisto le possibilità del business e avesse iniziato a farsi pagare per predicare e trasmettere i suoi insegnamenti ...

    Non ho parole per descrivere il profondo disprezzo che ho nei confronti di questa iniziativa commerciale.
    non+autenticato
  • Sono tutti una massa di schifosi e luridi: hai mai visto qualche pretone romano che se ne va in giro con macchine praticamente di lusso? beh io si, ecco dove vanno a finire gli euro che metti per la carità la domenica.

    C'è un film bellissimo con Harvey Keytel "Il cattivo tenente" o "bad liutenant" che dir si voglia in cui definisce la chiesa "un racket". beh... è proprio così, anche se in realtà non ci sarebbe tanto da meravigliarsi.... basta leggere la storia per capire cos'è la chiesa.

    Ps: sono cattolico.
    non+autenticato
  • beh...se sei cattolico forse non ti dai tanto da fare.... e comunque fa sempre comodo fare di tutta l'erba una fascio....
    non+autenticato
  • > Ma pensate un pò se anche Gesù, avesse
    > intravisto le possibilità del business e
    > avesse iniziato a farsi pagare per predicare
    > e trasmettere i suoi insegnamenti ...
    >
    > Non ho parole per descrivere il profondo
    > disprezzo che ho nei confronti di questa
    > iniziativa commerciale.

    scindiamo
    cattolicesimo e chiesa sono due cose mooooooolto diverse
    la chiesa e' cio' che l'uomo ha costruito intorno alla figura di Cristo per abusarne, vuoi perche' per decenni e' stato un potere anche piu' forte di quello imperiale, vuoi dal punto di vista economico.
    Non mi stupisce piu' nella dello sciacallaggio che la chiesa opera continuamente sia sulla figura di Cristo (alla quale si puo' credere o no, ma comunque di una grandezza molto superiore a quella che la chiesa ci restituisce), sia sui cosiddeti santi, ultimo padre Pio, della cui beatificazione si e' fatta una pagliacciata in mondo visione.
    Dubito che persone come padre Pio o San Francesco o lo stesso Gesu' Cristo avrebbero approvato...

    p.s. non sono credente, ma la storia di Cristo e' ben altro che un crocifisso sotto il quale pregare, o un bue e un asinello da mettere nel presepe.
    non+autenticato
  • Chiariamo: il _cattolicesimo_ e' la religione costruita dalla _Chiesa Cattolica_, e dunque c'e' ben poco da scindere. L'insieme di orpelli aggiunti alle parole del Vangelo e' enorme, a cominciare dall'avere una struttura fortemente gerarchica ed oligarchica.

    Se uno non apprezza la CC ma Gesù deve semmai definirsi Cristiano, e certamente non professare quel mezzo politeismo (dai vari santi alla trinita') che e' proprio del cattolicesimo.
    non+autenticato


  • - Scritto da: maks

    > scindiamo

    Ah! E' uno scisma della chiesa cattolica quello che vuoi fare;)
    non+autenticato