La SIAE non incassa solo dagli artisti

Lo ricorda un lettore che, dopo le lamentazioni del vertice SIAE per i prelievi previsti dalla Finanziaria, sottolinea la molteplicità delle fonti di finanziamento di cui gode la SIAE

Roma - Scrive Daniele B.: "Leggo con stupore l'articolo La Finanziaria azzoppa la SIAE?. Una frase (del presidente SIAE, ndr.) in particolare mi turba: la SIAE che, al contrario della quasi totalità degli Enti pubblici, non versa in una condizione di dissesto ed anzi, pur senza apporti economici pubblici e sfruttando i soli proventi dei propri associati, ha un eccellente patrimonio ed un ottimo bilancio.

Scusatemi, ma non è così.
I proventi non sono solo quelli dei propri associati, bensì tutto il resto.
Basti pensare alle tasse SIAE applicate sui supporti digitali, sulle esibizioni musicali, teatrali, sulle opere letterarie, sui permessi per la proiezione o comunque visualizzazione di eventi pubblici attraverso mezzi di comunicazione come RADIO e TV.

Possiamo continuare con gli esercenti che vogliono far vedere le partite nei loro bar o che desiderano far suonare dei gruppi musicali. Il sig. Assumma, forse nel tentativo di difendere lo status della SIAE, ha solo ottenuto il risultato di una patetica distorsione della verità.
Credo che non piaccia a nessuno quando qualcuno gli vuole portare via i soldini, figuriamoci alla SIAE.
Parliamoci chiaro.
Se la SIAE chiude, non dispiace a nessuno".
124 Commenti alla Notizia La SIAE non incassa solo dagli artisti
Ordina
  • ma studia un po' la materia prima di scrivere ste' boiate
    non+autenticato
  • Come ha scritto correttamente Daniele B., se la SIAE chiudesse la cosa non dispicerebbe a nessuno.
    Il club del jazz di cui faccio parte si regge sugli abbonamenti dei soci (20 euro l'anno).
    I gruppi che suonano nei vari concerti sono composti quasi tutti da dilettanti e permettono di passare una serata ascoltando musica di alto livello.
    Nessuno di quesi gruppi percepisce, per suonare al club, un compenso.
    I gruppi sono molti ma il club può aprire solamente una volta alla settimana per l'esosità del contributo obbligatorio alla SIAE.
    Che non fa assolutamente nulla se non imporre il balzello.
    Anche i locali pubblici offrono raramente musica dal vivo proprio per non dover pagare il contributo che è spesso superiore a quanto viene offerto ai musicisti come compenso per la prestazione.
    Anche qui l'unica funzione della SIAE è quella di richiedere denari senza offrire alcunché in cambio.
    Non sono un musicista per cui questa cosa non mi tocca però mi dispiace aver poche occasioni di ascoltare musica dal vivo.
    Per cui se qualcuno, governo o altri, riuscisse a far chiudere la SIAE probabilmente un sacco di gente, io fra loro, brinderebbe con gioia.
    Lionello Luise

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Come ha scritto correttamente Daniele B., se la
    > SIAE chiudesse la cosa non dispicerebbe a
    > nessuno.

    nemmeno a me dispiacerebbe visto che faccio tutt'altro nella vita, ma tu credi davvero che non dispiacerebeb a nessuno... proprio nessuno nessuno?
    Come minimo decine se non centinaia di persone tra segretarie, operatori e assistenti licenziati di tronco...

    Bella informazione PI, complimenti!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Come ha scritto correttamente Daniele B., se la
    > > SIAE chiudesse la cosa non dispicerebbe a
    > > nessuno.
    >
    > nemmeno a me dispiacerebbe visto che faccio
    > tutt'altro nella vita, ma tu credi davvero che
    > non dispiacerebeb a nessuno... proprio nessuno
    > nessuno?
    > Come minimo decine se non centinaia di persone
    > tra segretarie, operatori e assistenti licenziati
    > di tronco...
    >
    Come gli operai che accendevano i lampioni a gas, i carrettieri, i cocchieri, gli stallieri...
    E poi gli impiegati SIAE in esubero possono essere assorbiti dai consorzi di autori ed editori concorrenti.
    Ma dobbiamo per forza tenerci per sempre una specie di baraccone assistenziale che mette le mani nei diritti di TUTTI gli autori per poi redistribuirli solo ai propri soci e per far vivere in pancia di vacca i propri raccomandatissimi dipendenti?
    Almeno i cocchieri, quando c'erano le carrozze, avevano una loro funzione, e in più non dovevi pagare anche un cocchiere SIAE ogni volta che pagavi quello che ti forniva il servizio.
    non+autenticato
  • ...che infondo la siae fa quello che dice la legge?

    perchè non raccogliete delle firme (firme vere e non indirizzi email del menga) e le inviate a zio Prodi? Lui si che può cambiare le cose e i suoi 360 mega stipendiati della maggioranza..

    democrazia... su questo sito di troll non si sa proprio cosa sia Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > ...che infondo la siae fa quello che dice la
    > legge?

    Errore: la SIAE ha fortemente voluto e sostenuto in tutti i modi la nascita di leggi a proprio favore: ci mancherebbe che non vi si attenesse.
    Una su tutte il famoso equo compenso, ma potremmo parlare delle "interpretazioni estensive" che di fatto hanno ampliato "motu proprio" l'ambito di incasso della SIAE.

    Cercano di farlo molte aziende, per fortuna non sempre vi riescono.

    >
    > perchè non raccogliete delle firme (firme vere e
    > non indirizzi email del menga) e le inviate a zio
    > Prodi?

    E' tuo zio? Parlagli alla prossima riunione di famiglia, allora. Parlarne sui media (anche se P.I. non ha certo la risonanza del COrriere della Sera, del Giornale o delle TV RAI o Mediaset) è normale forma di democrazia: serve ad attirare l'attenzione dei rappresentanti eletti sui bisogni espressi dai cittadini (non tutto può venir prestabilito in sede di campagna elettorale, no?). Non sempre è necessario intasare la posta di parlamentari e senatori.

    > democrazia... su questo sito di troll non si sa
    > proprio cosa sia

    sito di troll? per quello ti ci trovi bene?

    > Rotola dal ridere

    TROfLL! (ma non mi viene da ridere).
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    > > ...che infondo la siae fa quello che dice la
    > > legge?
    >
    > Errore: la SIAE ha fortemente voluto e sostenuto
    > in tutti i modi la nascita di leggi a proprio
    > favore: ci mancherebbe che non vi si
    > attenesse.
    > Una su tutte il famoso equo compenso, ma potremmo
    > parlare delle "interpretazioni estensive" che di
    > fatto hanno ampliato "motu proprio" l'ambito di
    > incasso della
    > SIAE.
    >
    > Cercano di farlo molte aziende, per fortuna non
    > sempre vi
    > riescono.
    >
    > >
    > > perchè non raccogliete delle firme (firme vere e
    > > non indirizzi email del menga) e le inviate a
    > zio
    > > Prodi?
    >
    > E' tuo zio? Parlagli alla prossima riunione di
    > famiglia, allora. Parlarne sui media (anche se
    > P.I. non ha certo la risonanza del COrriere della
    > Sera, del Giornale o delle TV RAI o Mediaset) è
    > normale forma di democrazia: serve ad attirare
    > l'attenzione dei rappresentanti eletti sui
    > bisogni espressi dai cittadini (non tutto può
    > venir prestabilito in sede di campagna
    > elettorale, no?). Non sempre è necessario
    > intasare la posta di parlamentari e
    > senatori.
    >
    > > democrazia... su questo sito di troll non si sa
    > > proprio cosa sia
    >
    > sito di troll? per quello ti ci trovi bene?
    >
    > > Rotola dal ridere
    >
    > TROfLL! (ma non mi viene da ridere).

    sinceramente non ho capito il senso del tuo post

    cosa vorresti dire... che per cambiare le cose bisogna presentarsi davanti il quartier generale della siae e lanciare granate?
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > sinceramente non ho capito il senso del tuo post
    >
    > cosa vorresti dire... che per cambiare le cose
    > bisogna presentarsi davanti il quartier generale
    > della siae e lanciare
    > granate?

    Assolutamente no. Ho scritto che semplicemente coinvolgere i media (P.I. incluso) è già una forma democratica di segnalazione ai parlamentari.

    Rispondevo alla provocazione che tirava in ballo Prodi e la raccolta delle firme "vere", ossia un processo preistorico nella sua macchinosità e (giusta) richiesta di garanzie sull'identità dei firmatari, ma adeguato solo a processi complessi come la richiesta di referendum.

    Per dire ai parlamentari "non vogliamo questo" discuterne in tutte le appropriate sedi di internet (forum e giornali on-line, per es.), va bene e costa molto meno.

    Poi ho scritto che dare alla SIAE il ruolo di meri obbedienti alle leggi è sbagliato, quando non disinformativo. Sono parte economicamente molto coinvolta, quindi certamente non neutra. Ma questo non penso faccia parte del chiarimento che mi chiedevi.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    >
    > > sinceramente non ho capito il senso del tuo post
    > >
    > > cosa vorresti dire... che per cambiare le cose
    > > bisogna presentarsi davanti il quartier generale
    > > della siae e lanciare
    > > granate?
    >
    > Assolutamente no. Ho scritto che semplicemente
    > coinvolgere i media (P.I. incluso) è già una
    > forma democratica di segnalazione ai
    > parlamentari.
    >
    > Rispondevo alla provocazione che tirava in ballo
    > Prodi e la raccolta delle firme "vere", ossia un
    > processo preistorico nella sua macchinosità e
    > (giusta) richiesta di garanzie sull'identità dei
    > firmatari, ma adeguato solo a processi complessi
    > come la richiesta di
    > referendum.

    ma stai scherzando vero?

    se riesci a mettere su 50 mila firme hai già un disegno di legge che deve essere discusso obbligatoriamente nelle camere

    se invece arrivi a solo 5 mila firme puoi benissimo creare il nuovo partito "no siae" e partecipare alle prossime elezioni

    questa è democrazia... se credi che le cose possano cambiare scrivendo 4 trollate su PI allora si vede che di fatto state tutti bene e urlate contro la siae solo perche non avete un cazzo da fare

    >
    > Per dire ai parlamentari "non vogliamo questo"
    > discuterne in tutte le appropriate sedi di
    > internet (forum e giornali on-line, per es.), va
    > bene e costa molto
    > meno.
    >
    > Poi ho scritto che dare alla SIAE il ruolo di
    > meri obbedienti alle leggi è sbagliato, quando
    > non disinformativo. Sono parte economicamente
    > molto coinvolta, quindi certamente non neutra. Ma
    > questo non penso faccia parte del chiarimento che
    > mi
    > chiedevi.
    non+autenticato
  • Secondo voi e' piu' facile:

    A: La SIAE chiude o si mette solo a chiedere i diritti per le opere di autori registrati e solo per quelli.

    B: Addio ai Troll su PI.

  • - Scritto da: pippo75
    > Secondo voi e' piu' facile:
    >
    > A: La SIAE chiude o si mette solo a chiedere i
    > diritti per le opere di autori registrati e solo
    > per
    > quelli.
    >
    > B: Addio ai Troll su PI.

    Purtroppo o per fortuna la A.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Speriamo che chiuda presto!! ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato

    se ci lavorasse il tuo papino, faresti ugualmente questi discorsi da intollerante stalinista?

    pensaci e crescerai...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Speriamo che chiuda presto!! ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    >
    > se ci lavorasse il tuo papino, faresti ugualmente
    > questi discorsi da intollerante
    > stalinista?
    >
    > pensaci e crescerai...
    Io lavoro nel settore bancario, e dico la stessa cosa delle banche, che vadano in malora, e con attegiamenti di protezionismo personale che l'italia si trova in questo mare di merda, se ci lavorasse mio padre penserei la stessa cosa, chiuda presto e se ne faccia una in linea con i tempi
    DuDe
    896

  • - Scritto da: DuDe
    >
    > - Scritto da:
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > Speriamo che chiuda presto!! ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    > >
    > > se ci lavorasse il tuo papino, faresti
    > ugualmente
    > > questi discorsi da intollerante
    > > stalinista?
    > >
    > > pensaci e crescerai...
    > Io lavoro nel settore bancario, e dico la stessa
    > cosa delle banche, che vadano in malora, e con
    > attegiamenti di protezionismo personale che
    > l'italia si trova in questo mare di merda, se ci
    > lavorasse mio padre penserei la stessa cosa,
    > chiuda presto e se ne faccia una in linea con i
    > tempi

    che ipocrita! Tipico dei titini pseudo libaral comunisti

    Se hai un minimo di dignità dopo quello che hai detto dovresti licenziarti dalla tua banca e poi poterti nuovamente guardare allo specchio come uomo.

    Questa è l'italia delle banane oh signori, e quest'uomo la rappresenta in modo eccellente
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: DuDe
    > >
    > > - Scritto da:
    > > >
    > > > - Scritto da:
    > > > > Speriamo che chiuda presto!! ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    > > >
    > > > se ci lavorasse il tuo papino, faresti
    > > ugualmente
    > > > questi discorsi da intollerante
    > > > stalinista?
    > > >
    > > > pensaci e crescerai...
    > > Io lavoro nel settore bancario, e dico la stessa
    > > cosa delle banche, che vadano in malora, e con
    > > attegiamenti di protezionismo personale che
    > > l'italia si trova in questo mare di merda, se ci
    > > lavorasse mio padre penserei la stessa cosa,
    > > chiuda presto e se ne faccia una in linea con i
    > > tempi
    >
    > che ipocrita! Tipico dei titini pseudo libaral
    > comunisti
    >
    > Se hai un minimo di dignità dopo quello che hai
    > detto dovresti licenziarti dalla tua banca e poi
    > poterti nuovamente guardare allo specchio come
    > uomo.
    >
    > Questa è l'italia delle banane oh signori, e
    > quest'uomo la rappresenta in modo
    > eccellente
    ladro
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Speriamo che chiuda presto!! ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    >
    > se ci lavorasse il tuo papino, faresti ugualmente
    > questi discorsi da intollerante
    > stalinista?
    >
    > pensaci e crescerai...
    speriamo chiuda presto anche il tuo papino, perche lavora in una ditta di ladri che tutela solo i suoi interessi. A CASA!!!!!!!!!!!!!!1
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > speriamo chiuda presto anche il tuo papino,
    > perche lavora in una ditta di ladri che tutela
    > solo i suoi interessi. A
    > CASA!!!!!!!!!!!!!!1

    il mio papino non lavora alla siae, ne io e nessuno dei miei parenti/amici/conoscenti

    caro ragazzino, crescerai solo quando riuscirai a percepire una condizione diversa dalla tua, fino ad allora sarai solo uno sparapugnette illuminato e piscialetto

    solo allora capirai infatti che non esistono aziende o entità che tutelano gli interessi degli altri e solo allora qualcuno potrà prenderti sul serio

    se questi forum stanno ancora on line nonostante accuse diffamanti e molto gravi (vere o false che siano lo sa solo dio o un processo legale) è perchè evidentemente non ci vuole una laurea per capire l'età media e l'ingenuità dei partecipanti
    non+autenticato
  • lui è un troll che dice cose generiche e poco significative, tu sei cieco
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > lui è un troll che dice cose generiche e poco
    > significative, tu sei
    > cieco

    ok sarò forse cieco, ma è anche vero che la stupidità è infinita come l'universo, diceva un certo fisico

    quanto pagate in un anno di soldi alla siae? o meglio quanti soldi pensate che nel 2005 siano usciti dalla vostra tasca direttamente verso i conti siae?

    dai su... vediamo un po?

    inizio io: 5 o 6 euro a occhio e croce, tra libri e un paio di biglietti al cinema, non ascolto musica... e probabilmente chi di voi lo fa in pratica scrocca dal p2p

    siete sicuri che senza una azienda che tuteli i diritti degli autori avremmo oggi tanta conoscenza?
    nel medioevo non esisteva la siae ma nemmeno la cultura se non per pochi eletti

    tutto questo per sottolineare che questi forum stanno perdendo ogni contatto con la realtà... c'è gente che auspica la morte dei dirigenti della siae, che gli augura tutto il male del mondo... ma stiamo scherzando?

    e io sono cieco...

    le leggi sulla siae vanno riviste? Ok, iniziamo a parlarne con il governo giacchè siamo in una democrazia, o no?
    non+autenticato
  • > siete sicuri che senza una azienda che tuteli i
    > diritti degli autori avremmo oggi tanta
    > conoscenza?

    Sì, infatti l'Italia, con la bella SIAE, attualmente è proprio uno dei maggiori paesi nela campo culturale, scientifico, artistico, ecc.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > siete sicuri che senza una azienda che tuteli i
    > > diritti degli autori avremmo oggi tanta
    > > conoscenza?
    >
    > Sì, infatti l'Italia, con la bella SIAE,
    > attualmente è proprio uno dei maggiori paesi nela
    > campo culturale, scientifico, artistico,
    > ecc.

    è un peccato che tu abbia postato solo due righe di tutto il mio messaggio, e comunque la siae, seppur con nomi doversi esiste ovunque

    non posso che confermare la vostra miserabile e misera onesta intellettuale
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)