Longhorn, tutto un altro Windows

Bill Gates descrive a grandi tratti quella che sarà la fisionomia del successore di Windows XP, un OS che integrerà tonnellate di novità e le funzionalità di sicurezza di Palladium

Longhorn, tutto un altro WindowsRoma - Si chiacchiera molto e ormai da tempo su Longhorn, il successore di Windows XP, ma fino ad oggi Microsoft è stata abile a mantenere il più stretto riserbo su di un progetto che dovrebbe vedere la luce fra non meno di tre anni: un arco di tempo durante il quale il big di Redmond non vuol vendere fantasmi, ma scatole di Windows XP.

Oggi, che di scatole di Windows XP se ne vendono, e anche parecchie, Bill Gates sembra aver ritenuto fosse giunto il momento di svelare qualche dettaglio sull'arcano che, come sempre succede per questo genere di release, attornia la futura versione di Windows.

Intervistato dal settimanale americano Fortune, Gates ha subito chiarito che Longhorn non sarà, come si pensava fino ad oggi, un mero aggiornamento di Windows XP ma, al contrario, "una nuova e radicale versione di Windows". Questo significa che il nuovo sistema operativo sarà una completa revisione sia del codice che delle funzionalità dell'attuale versione di Windows e, su stessa ammissione di Gates, renderà obsoleti molti degli attuali prodotti per Windows. Gates sostiene che Microsoft è già al lavoro per riprogettare Office e i servizi on-line di MSN affinché divengano pienamente compatibili con Longhorn.
Gates ha poi suggerito che la più probabile data di rilascio di Longhorn è il 2005, anche se gli analisti sono più propensi a credere che il nuovo sistemone, che precederà l'arrivo di Blackcomb (l'altra major release di Windows), non verrà rilasciato sul mercato prima del 2006.

Di Longhorn si conosceva già qualche piccolo e per lo più scontato dettaglio, come il fatto che integrerà le recenti tecnologie Mira e Freestyle, la nuova versione dell'architettura Windows Media (nome in codice Corona), nuove funzionalità per la comunicazione e il lavoro di gruppo, e il supporto integrato per la connettività verso una vasta gamma di dispositivi non-PC.

Pochi giorni fa si è poi appreso che Longhorn sarà il primo Windows a supportare Palladium, quell'ambiziosa iniziativa con cui Microsoft tenterà di addomesticare i PC trasformandoli in scatolotti a prova di cracker e di pirati. E c'è di più.
TAG: microsoft
328 Commenti alla Notizia Longhorn, tutto un altro Windows
Ordina
  • Ennesimo articolo che dimostra quanto gli utenti open si stiano cacando nei calzoni. Altrimenti se ne fregherebbero altamente di QUALE Os va per la maggiore e per quale motivo. Vi piace Linux, BeOS, SalamdonnaOS? USATELO e non gongiateci i coglioni con le vostre teorie sciamaniche e soprattutto piantatela un po' con le profezie sull'avvenire.

    Se Linux spopolerà, passeremo tutti a Linux (tanto non è che ci voglia un cervello per usarlo, visto che la media di smanettoni attualmente è composta da ragazzini che si bagnano le mutande all'idea di ricompilare un kernel e poi venirlo a raccontare agli amici del bar/forum). Se poi fosse un casino, ci prendiamo il solito manualozzo e impariamo. Siete vosi stessi a dire che i Linuxiani sono tantissimi. Tutti dei piccoli genietti? Ne dubito fortemente.

    Che cazzo ve ne frega di LongHorn o XP o altro. Avete un OS che vi piace e che vi fa godere? Ma usatelo, basta! Come se la gente che usa Windows fosse li preoccupata degli smanettoni di Linux.

    Gli utonti Windowziani se ne sbattono le balle degli smanettoni open-free-gnu-users. Se ne fottono, ed è per questo che continuano ad usare software Microsoft. Perchè non hanno cazzi e mazzi per stare a fare guerre di religione o atteggiarsi a professori del kernel. E soprattutto a loro gliene fotte ZERO di chi usa cosa e perchè.

    Qui pare che gli Open Users si sveglino al mattino con il solo desiderio di veder Gates nella fossa. Per me si tratta di paranoia da psicoanalisi, tutto li. Take it easy, suvvia.
    non+autenticato
  • > Ennesimo articolo che dimostra quanto gli
    > utenti open si stiano cacando nei calzoni.
    > Altrimenti se ne fregherebbero altamente di
    > QUALE Os va per la maggiore e per quale
    > motivo. Vi piace Linux, BeOS, SalamdonnaOS?
    > USATELO
    potremmo farlo ???? non diventera illegale pure questo ????

    > e non gongiateci i coglioni con le
    > vostre teorie sciamaniche e soprattutto
    > piantatela un po' con le profezie
    > sull'avvenire.
    naturalmente non abbiamo nulla di cui preocuparci vero ????

    >E soprattutto a loro
    > gliene fotte ZERO di chi usa cosa e perchè.
    ah bhe se usare i tuoi dati e cosi via...continuate a fregarvi, ma anche voi un giorno dirette ora basta...

    non+autenticato
  • Su questo forum ci sono sempre meno persone che ragionano senza essere di parte.

    Pensa a quante azienda sono fallite, chiuse perche' la Microsoft ha pensato bene che andavano contro le loro idee o i loro prodotti scopiazzati tecnologicamente da altri. Esempio recente? Il tanto pubblicizzato .NET altro non e' che JAVA di Sun. E' identico in tutto e per tutto persino nelle chiamate API, nomifunzioni e parametri. La logica interna e' identica, gli stessi meccanismi. Io ero betaseter di VS.NET.
    Dopo questo insulto alla Sun, come a molte altre sh ho deciso di non favorire piu questa azienda usando i suoi prodotti e passare a linux.

    Troppi sono stati gli abusi di MS sia concorrenziali che commerciali.


    Perche' devo vedere e subire queste cose? Io come altri pensiamo che questo sia uno sfruttamento di potere.

    Frozen




    non+autenticato
  • Hai proprio ragione, sfruttamento di potere! hai un azienda che fai crescere da zero, diventi monopolista perchè Unix che c'è da 70 anni (come dice qualche altro) si preoccupa di "migliorare la tecnologia" e poi ti vogliono levare tutto perchè ti chiami Bill Gates.

    Viviamo nella democrazia, abbasso Microsoft, Linux è bello solo perchè è contro MS, Linux funziona meglio di principio perchè è opposto a Windows, chi se frega di chi lavora, chi se frega di chi gioca, chi se frega degli utenti rinc...niti, chi è intelligente usa Linux, gli altri al rogo!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ragione

    > Viviamo nella democrazia, abbasso Microsoft,
    > Linux è bello solo perchè è contro MS, Linux
    > funziona meglio di principio perchè è
    > opposto a Windows, chi se frega di chi
    > lavora, chi se frega di chi gioca, chi se
    > frega degli utenti rinc...niti, chi è
    > intelligente usa Linux, gli altri al rogo!!

    Parole sante!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Frozen
    > Su questo forum ci sono sempre meno persone
    > che ragionano senza essere di parte.
    >
    > Pensa a quante azienda sono fallite, chiuse
    > perche' la Microsoft ha pensato bene che
    > andavano contro le loro idee o i loro
    > prodotti scopiazzati tecnologicamente da
    > altri. Esempio recente? Il tanto
    > pubblicizzato .NET altro non e' che JAVA di
    > Sun. E' identico in tutto e per tutto
    ahahahahaha identico... ne hai di strada da fare... hahahahahah beta tester... ma non ci crede nessuno

    > persino nelle chiamate API, nomifunzioni e
    > parametri. La logica interna e' identica,
    > gli stessi meccanismi. Io ero betaseter di
    > VS.NET.
    > Dopo questo insulto alla Sun, come a molte
    > altre sh ho deciso di non favorire piu
    > questa azienda usando i suoi prodotti e
    > passare a linux.
    >
    > Troppi sono stati gli abusi di MS sia
    > concorrenziali che commerciali.
    questo è vero.


    >
    > Perche' devo vedere e subire queste cose? Io
    > come altri pensiamo che questo sia uno
    > sfruttamento di potere.
    su questo sono d'accordo anch'io
    >
    > Frozen

    Pier
    non+autenticato
  • Qualche maniaco-fissato-invasato-dipendente dell'open in effetti c'e' in circolazione ma spero che non siano tutti uguali se no tra qualche anno, se continua così, ci saranno guerre civili tra utenti linux e chi si oppone a loro x le strade. E poi dicono che è lo zio bill a volersi imporre sugli altri...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Baaaaaaah
    > Ennesimo articolo che dimostra quanto gli
    > utenti open si stiano cacando nei calzoni.
    > Altrimenti se ne fregherebbero altamente di
    > QUALE Os va per la maggiore e per quale
    > motivo. Vi piace Linux, BeOS, SalamdonnaOS?
    > USATELO e non gongiateci i coglioni con le
    > vostre teorie sciamaniche e soprattutto
    > piantatela un po' con le profezie
    > sull'avvenire.
       Se c'e' qualcuno che si sta cacando nelle mutande, beh, quella e' sicuramente la Microsoft
    che si trova costretta, finalmente, a parlare di
    sicurezza e di buon-software, concetti che prima le
    erano del tutto estranei.
    Se poi per Te, significa cacarsi nelle mutande, se ci si preoccupa del fatto che da qui a poco(almeno secondo la casa di Redmond)l'hardware su cui girano le cpu x86 sara' composto da standard proprietari della stessa casa che produce pure il software che ci gira sopra, allora tale "cacata" mi sembra quantomeno un po' motivata.
    Anche se lo ripeto la montagna di M...a si trova a redmond e non altrove.
    >
    > Se Linux spopolerà, passeremo tutti a Linux
    > (tanto non è che ci voglia un cervello per
    > usarlo, visto che la media di smanettoni
    > attualmente è composta da ragazzini che si
    > bagnano le mutande all'idea di ricompilare
    > un kernel e poi venirlo a raccontare agli
    > amici del bar/forum). Se poi fosse un
    > casino, ci prendiamo il solito manualozzo e
    > impariamo. Siete vosi stessi a dire che i
    > Linuxiani sono tantissimi. Tutti dei piccoli
    > genietti? Ne dubito fortemente.
       Non ti preoccupare ne sarai capece pure Tu, figurati gli utenti "normali". Sorride

    > Che cazzo ve ne frega di LongHorn o XP o
    > altro. Avete un OS che vi piace e che vi fa
    > godere? Ma usatelo, basta! Come se la gente
    > che usa Windows fosse li preoccupata degli
    > smanettoni di Linux.
       Appunto e' quello che la gente vuole, usarlo, e basta ... Ma usarlo e che si usi! E col Palladium
    alle porte, beh, un qualche problemino in + per l'OpenSource di sicuro ci sara'.

    > Gli utonti Windowziani se ne sbattono le
    > balle degli smanettoni open-free-gnu-users.
    > Se ne fottono, ed è per questo che
    > continuano ad usare software Microsoft.
    > Perchè non hanno cazzi e mazzi per stare a
    > fare guerre di religione o atteggiarsi a
    > professori del kernel. E soprattutto a loro
    > gliene fotte ZERO di chi usa cosa e perchè.
    >
    > Qui pare che gli Open Users si sveglino al
    > mattino con il solo desiderio di veder Gates
    > nella fossa. Per me si tratta di paranoia da
    > psicoanalisi, tutto li. Take it easy,
    > suvvia.
       Il conformismo a Te, ti fa' 'na Pippa e??? Occhiolino
       Ti saluto.
    non+autenticato
  • > qui a poco(almeno secondo la casa di
    > Redmond)l'hardware su cui girano le cpu x86
    > sara' composto da standard proprietari della
    > stessa casa che produce pure il software che
    > ci gira sopra, allora tale "cacata" mi
    > sembra quantomeno un po' motivata.
    io passo a mac (e non c'avevo mai pensato seriamente prima) se proprio devo scegliere qualcosa di proprietario...
    non+autenticato


  • - Scritto da: blah
    > > qui a poco(almeno secondo la casa di
    > > Redmond)l'hardware su cui girano le cpu
    > x86
    > > sara' composto da standard proprietari
    > della
    > > stessa casa che produce pure il software
    > che
    > > ci gira sopra, allora tale "cacata" mi
    > > sembra quantomeno un po' motivata.
    > io passo a mac (e non c'avevo mai pensato
    > seriamente prima) se proprio devo scegliere
    > qualcosa di proprietario...
       Dal canto mio credo che si risolvera tutto in una bolla di sapone. Ma se cosi' non fosse, e zio bill rendera' concreti quelli che per ora sono solo intenti e/o progetti in fase di sviluppo, credo che assisteremo alla nascita di hardware "OpenWare", che funzionera' indipendentemente dal software che verra' utilizzato sopra di esso.
    Situazione che per altro in linea generale esiste gia'.
    Comunque, come sempre accade, chi vivra' vedra'.
    Ciao
    non+autenticato
  • a quello che mi risulta sarà da evitare come la peste:
    M$ ha in cantiere una riscrittura di un OS proprietario dalle basi, ma longhorn sarà semplicemente una implementazione di nuove tecnologie sulla base NT. Nonostante il lavoro di correzione del codice, credo che non sia possibile che un progetto complesso come NT sia risanato in un anno, tropoo codice nuovo da fare funzionare con quello preesistente, troppo codice vecchio scritto senza la mentalità adeguata per gli standard di sicurezza e performance moderne, troppo codice inutile per emulare una compatibilità con il dos e il win16 che sinceramente sarebbe più onesto dire "aho, ma chi ve lo fa fare di usarlo ancora" e fare nuovi e decenti programmi per rimpiazzare il tutto o addirittura un emulatore a se stante, meno invasivo per il sistema, piuttosto che continuare a supportarlo.
    Essendo ai vecci tempi un fan M$ (dopotutto mi sono formato partendo dal loro mondo) ho visto con dolore NT 3x precipitare da os potenzialmente alternativo a unix a nuovo windows95, fatte le proporzioni con i tempi, facendo i conti con un mondo unix che è cresciuto (facilità, aggiornamenti continui,...) e calato di prezzo (in alcuni campi, in cui vorrebbe sfondare M$, win costa il doppio considerato assistenza e tutto, provate ad richiedere un hosting ad es e fate la mendia dei prezzi dei fornitori *unix e win).
    Finite le mie critiche, vorrei però anche spezzare due lance a favore di M$:
    un sistema che abbia molti programmi e servizi integrati come è nelle intenzioni di M$ è realmente più amichevole di un sistema in cui l'utente, spesso senza cognizione di causa si trova a dover scegliere e installare.
    Concordo che la scelta sia un diritto, ma per la maggioranza degli utenti (a torto) scegliere ed installare è solo una perdita di tempo, quindi un sistema essenziale ha per chi ha questa mentalità un costo aggiuntivo di tempo "perso". M$ sfrutta questo a suo vantaggio imponendo in questo modo il suo sw, ma della maggior parte degli utenti questo viene visto come un servizio (tu fai quello che dovrei fare io) e l'impossibilità, in molti casi di rimuovere un prodotto o servizio è vissuta come un problema molto meno importante di non avere tale funzione, doverla installare (e magari sapere che esista). In questo modo M$ dà a molti l'impressine che il suo sistema sia realmente più ricco di funzionalità e renda il computer una macchina molto più utile, perchè quello che conta è la prima impressione. Con Longhorn vogliono sfruttare al massimo questa mentalità diffusa e i sistemi alternativi dovrebbero comunque tenere conto che nel mercato di strada questa mentalità esiste e che andarci contro non paga. Molte distro di Linux sono corredati da una pletora di programmi, ma l'utente medio non ragiona in questo modo, lui vuole l'accesso ad internet quando gli viene in mente di andare in internet, voule masterizzare quando gli viene in mente di farlo e così via, quindi si aspetta che il sistema gli installi smìnza domandare nulla tale funzione. non vuole avere niente a che fare con una interfaccia da imparare (tantomeno più interfacce, più terminologie, più programmi diversi che coprono in modoi diversi lo stesso ruolo), pertanto la funzione deve essere integrata nel sistema dall'installazione, presentarsi con l'aspetto e la logica del resto del sistema e applicazioni (finestra col +- lo stsso look e menu o wizard con la stessa impostazione)... sto parlando dell'utente medio, un professionista che usi un sistema per lavoro non si pone nemmeno certi problemi, comunque anche lui è umano e avere un sistema impstato in quel modo è comunque utile (almeno fino a che ci sarà un modo veloce per la cl) (ad esempio apprezzerei un approcio orientato alla semplicità di questo tipo ogni prima volta che metto le mani su un programma utente diverso, magari sula contabilità, o gestione di macchine, e il tale si aspetta che io sappia immediatamente dove mettere le mani senza leggere l'help o navigare un po nei menù solo perchè sono quello che sta al computer tutto il giorno).

    La seconda lancia a favore di M$ è che le tanto temute funzioni di violazione della privacy sono dl tutto esagerate: qualunque os serio tiene traccia di cosa fa l'utente. Specialmente in rete o internet, c'è almeno un sistema serio a cui l'utente si collega e che tiene traccia di tutto ciò che fa fino a che il computer dell'utente fa uso di una qualsiasi risorsa dell'altro sistema.
    E l'utente deve solo sperare che prima o poi tali dati vengano cancellati dall'altro sistema piuttosto che vendute a qualcun altro.
    Ogni sistema serio è uno spyware potenziale, almeno nei sistemi unix si può (con un minimo di conoscenze di base) intervenire perchè il proprio sistema non mantenga certe informazioni e che non passi ad altri certe altre informazioni (sempre che poi, a tali condizioni, gli altri sistemi gli eroghino i servizi richiesti!!!). Anche in questo campo M$ cercherà di trarne tutto il vantaggio possibile, come si legge in tutti i commenti alla notizia provenienti da fuori Redmond, ma da qui a dire che si sono inventati un grande fratello e che così finirà l'era della privacy, è una grossolana mistificazione... la privacy bisogna impostarsela e funziona se anche a chi comunichi va bene la privacy che ti seii riservato. Nell'informatica la privacy è un negoziato, non uno stato.

    Per concludere, crdo che l'attuale più grave probelma di M$ non sia nè l'antitrust (lancia 1), nè la privacy (lancia 2), ma piuttosto la chiusura del codice.
    Ormai nessuna organizzazione di un certo livello (ci sono anche esempi contrari, ma fino ad oggi sono numericamente scarsi) è più disposta a fare girare su macchine mission critical sw che non possa controllare (con disclosure perlomeno al cliente di un certo tipo, come grosse organizzazioni e swhouse, pagando anche licenze particolari che comunque dovrebbero fare il conto con le offerte open source) e riguardo cui la casa produttrice se ne lava le mani (non solo M$ però fa così), e se M$ non riesce a fare bella figura in quel settore (che è quello che anche se numericamente scarso genera i profitti più alti e con margini maggiori) non riuscirà mai a scrollarsi di dosso la giusta etichetta di produttrice di sw per tostapani.
    non+autenticato
  • > non riuscirà mai a scrollarsi di dosso la
    > giusta etichetta di produttrice di sw per
    > tostapani.

    Guarda, io se fossi in te contatterei la Microsoft perchè forse non si sono accorti di tale etichetta. Magari riesci a fargli triplicare il fatturato con una nuova immagine e ti becchi pure una fetta della torta.

    Ah no, spetta. Tu vivi di aria e amore. Vabbè dai, la fetta di torta girala pure sul mio conto, quando torno ti mando i dati per il bonifico.
    non+autenticato
  • > Guarda, io se fossi in te contatterei la
    > Microsoft perchè forse non si sono accorti
    > di tale etichetta.
    se ne sono accorti, se ne sono accorti, a cosa credi che sia dovuto tutto il can can sulla sicurezza di questi mesi? al fatto che m$ vule entrare nel mercato di fascia alta, cioè quell'1% che fattura oltre il 50% del mercato dellICT, e in cui non è ancora entrata se non con una fetta assolutamente marginale (informati e guarda il fatturato di M$ rispetto a quello di altri colossi dell'informatica, ma che lavorano nei sistemi server e mainframe!)

    > Magari riesci a fargli
    > triplicare il fatturato con una nuova
    > immagine e ti becchi pure una fetta della
    > torta.
    <troll>date le premesse direi il contrario</troll>

    > Ah no, spetta. Tu vivi di aria e amore.
    <troll>ogni tanto anche di pasta, sugo, braciole, tortelini, birra...</troll>
    non+autenticato


  • - Scritto da: gio74web

    In effetti, io da Mamma MS, mi accontenterei di un sistema che ti lascia scegliere, all'istallazione, tra una modalita' FULL con ogni orpello immaginabile ed una CUSTOM dove posso REALMENTE scegliere cosa istallare o no e possa davvero togliere di torno l'indesiderato, non come IE in Win9x (a onor del vero, ho sentito alcune voci in tal senso riguardo XP, ma con molte riserve... sono ben venuti chiarimenti... Antibufala? Zeross?), ma che soprattutto mi dica chiaramente di cosa tiene traccia e mi permetta di disabilitarlo (se, come pare, lo fanno solo per pubblicita', non vedo perche' non si dovrebbe; se hanno altre "oscure mire", non lo faranno mai, lo so)

    > Per concludere, crdo che l'attuale più grave
    > probelma di M$ non sia nè l'antitrust
    > (lancia 1), nè la privacy (lancia 2), ma
    > piuttosto la chiusura del codice.
    No, il grosso problema e' la finta facilita' d'utilizzo, che nasconde dietro un'interfaccia punta e clicca un sistema che, punta e clicca, non lo e': avete mai provato a spiegare ad una ragazza che a stento sa cos'e' un'HD, che va anche deframmentato? Se vuoi fare un sistema a prova d'idiota, lo fai veramente semplice, e metti un bel FS autodeframmentante... Per non parlare degli oscuri messaggi d'errore... che me ne faccio del contenuto dei registri, io, semplice utonto?

    > Ormai nessuna organizzazione di un certo
    > livello (ci sono anche esempi contrari, ma
    > fino ad oggi sono numericamente scarsi) è
    > più disposta a fare girare su macchine
    > mission critical sw che non possa
    > controllare (con disclosure perlomeno al
    > cliente di un certo tipo, come grosse
    > organizzazioni e swhouse, pagando anche
    > licenze particolari che comunque dovrebbero
    > fare il conto con le offerte open source)

    Microsoft ha inventato lo Shared Source: paghi e hai i sorgenti in visione; non puoi modificarli ne' ridistribuirli, pero' puoi analizzarli e chiedere a MS di modificare la prossima versione di WIN con una patch che faccia al caso tuo (Carino, ma non penso che interessi al Cern o alla Nasa... loro il codice vogliono poterlo personalizzare, non guardare-e-non-toccare)
    non+autenticato
  • > No, il grosso problema e' la finta facilita'
    > d'utilizzo, che nasconde dietro
    > un'interfaccia punta e clicca un sistema
    > che, punta e clicca, non lo e': avete mai
    questo è un problema tecnico, che dovrebbe portare alla riscrittura completa del sistema, e spriamo che stavolta ci azzecchino, il grosso problema a cui mi riferivo è invece

    ...
    > Microsoft ha inventato lo Shared Source:
    > paghi e hai i sorgenti in visione; non puoi
    > modificarli ne' ridistribuirli, pero' puoi
    > analizzarli e chiedere a MS di modificare la
    > prossima versione di WIN con una patch che
    > faccia al caso tuo (Carino, ma non penso che
    > interessi al Cern o alla Nasa... loro il
    > codice vogliono poterlo personalizzare, non
    > guardare-e-non-toccare)
    ecco il punto dolente per M$, fino a che il sistema sarà modificabile solo tramite release standard MS made non potrà competere sui sistemi di fascia alta con unix e mainframe (causa minore efficienza, più vulnerabilità ecc...), e quel segmento di mercato è proprio il più ricco!
    A quelli non interessa avere tante funzioni per avere un prodotto standard (+funzioni = più possibili bug, più spreco di risorse, soprattutto più complessità nel codice da gestire).
    Però ribadisco che una interfaccia standard, nel senso più ampio, ovvero a partire dalla logica di progettazione del sistema arrivando fino all'aspetto esteriore, passando per l'organizzazione dei menù, wizard, manuali file di configurazione ecc..., è anche per i professionisti un plus da non sottovalutare, il che M$ sembra averlo capito perchè viene da un mercato dove questa è un arma vincente.
    Spero che lo capiscano anche i suoi futuri concorrenti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Co.Bra.
    >
    > In effetti, io da Mamma MS, mi accontenterei
    > di un sistema che ti lascia scegliere,
    > all'istallazione, tra una modalita' FULL con
    > ogni orpello immaginabile ed una CUSTOM dove
    > posso REALMENTE scegliere cosa istallare o
    > no e possa davvero togliere di torno
    > l'indesiderato, non come IE in Win9x (a onor
    > del vero, ho sentito alcune voci in tal
    > senso riguardo XP, ma con molte riserve...
    > sono ben venuti chiarimenti... Antibufala?
    > Zeross?),

    Ci sono componenti che si possono disinstallare andando semplicemente a modificare il file sysoc.inf presente nella cartella INF sotto la cartella Windows (Win2000 e WinXP).
    Per altri componenti è necessario utilizzare alcuni comandi un po' particolari, cmq sia il SP3 per Win2000 e il SP1 per WinXP dovrebbero rendere semplice anche questa parte.
    Inoltre la "unattended installation" di WinXP (e credo anche Win2000) dovrebbe dare la possibilità di specificare quali componenti si vuole avere una volta terminata l'installazione del S.O., ma qui non mi dilungo oltre in quanto è una procedura che non ho mai avuto occasione di utilizzare.


    > ma che soprattutto mi dica
    > chiaramente di cosa tiene traccia e mi
    > permetta di disabilitarlo (se, come pare, lo
    > fanno solo per pubblicita', non vedo perche'
    > non si dovrebbe; se hanno altre "oscure
    > mire", non lo faranno mai, lo so)

    Mah... secondo me, da molti commenti che ho letto, non è stato capito molto il senso di quanto è stato scritto.
    Sarà Windows a tenere traccia di tutte quelle cose, non Bill Gates in persona o chi per lui.
    E se ci pensate bene, il Windows attuale non lo fa già in parte?
    La lista dei "Documenti recenti" non è forse un tener traccia degli ultimi documenti su cui ha lavorato l'utente?
    La cartella "Cronologia" non è forse un tener traccia di tutti i siti web che ha visitato?
    La funzione di completamento automatico dei campi non è forse un tener traccia di quello che ha scritto in precedenza?
    Mi sembra normale attendersi un'evoluzione di questo tipo di strumenti a disposizione dell'utente.


    > No, il grosso problema e' la finta facilita'
    > d'utilizzo, che nasconde dietro
    > un'interfaccia punta e clicca un sistema
    > che, punta e clicca, non lo e': avete mai
    > provato a spiegare ad una ragazza che a
    > stento sa cos'e' un'HD, che va anche
    > deframmentato? Se vuoi fare un sistema a
    > prova d'idiota, lo fai veramente semplice, e
    > metti un bel FS autodeframmentante...

    Forse non te ne sei accorto ma già da Windows 2000 è così... basta lasciare il pc acceso (sul lavoro tipicamente per pausa caffè/sigaretta) e dopo un po', se necessario, parte il defrag in automatico.
    E' una vita ormai che non lancio più il defrag manualmente.
    (Nota: occorre avere NTFS come file system, ovviamente)


    > Per
    > non parlare degli oscuri messaggi
    > d'errore... che me ne faccio del contenuto
    > dei registri, io, semplice utonto?

    Anche in questo le cose sono migliorate con WinXP... niente più oscuri numeretti su cui farsi fantastici viaggi mentali.


    Zeross
    non+autenticato
  • Thanks. E' bello riuscire a discutere, su questo forum, e non solo litigare. A volte capita anche di imparare qualcosa Occhiolino
    non+autenticato
  • > M$ ha in cantiere una riscrittura di un OS
    > proprietario dalle basi, ma longhorn sarà
    > semplicemente una implementazione di nuove
    > tecnologie sulla base NT.
    naturalmente il vecchio codice non andra piu e dovrai sborsare per avere il futuro...e cosi che funziona...
    altro che passato qua sta arrivando er future...

    > medio, un professionista che usi un sistema
    > per lavoro non si pone nemmeno certi
    > problemi,
    infatti usa altro...
    ma ti pare possibile che non puoi togliere dal sistema una cosa ????

    > La seconda lancia a favore di M$ è che le
    > tanto temute funzioni di violazione della
    > privacy sono dl tutto esagerate:
    ah si ?????

    > qualunque
    > os serio tiene traccia di cosa fa l'utente.
    si ma win lo fa senza che l'utento lo voglia...

    > Specialmente in rete o internet, c'è almeno
    > un sistema serio a cui l'utente si collega e
    > che tiene traccia di tutto ciò che fa fino a
    > che il computer dell'utente fa uso di una
    > qualsiasi risorsa dell'altro sistema.
    > E l'utente deve solo sperare che prima o poi
    > tali dati vengano cancellati dall'altro
    > sistema piuttosto che vendute a qualcun
    > altro.
    questo e vero...ma la domanda e giusto cosi ????

    > ma da qui a dire che si sono inventati un
    > grande fratello e che così finirà l'era
    > della privacy, è una grossolana
    > mistificazione...
    come no...
    immaginati un trojan diffussissimo (findus) difusso in tutto il mondo...che fa il tutto in un modo del tutto invisibile all'utente...fantascienza ???? io dico di no...

    >la privacy bisogna
    > impostarsela e funziona se anche a chi
    > comunichi va bene la privacy che ti seii
    > riservato. Nell'informatica la privacy è un
    > negoziato, non uno stato.
    e il root m$ credi che non fare l'override al tuo ????
    non+autenticato

  • > e il root m$ credi che non fare l'override
    > al tuo ????


    che lingua è?
    non+autenticato
  • C'è qualcono che mi vuole spiegare la REALE differenza ed i relativi MIGLIORAMENTI che sintercorro tra Win95 e WinXP?

    Vi rigrazio anticipatamente.

    fnc
    non+autenticato


  • - Scritto da: fnc
    > C'è qualcono che mi vuole spiegare la REALE
    > differenza ed i relativi MIGLIORAMENTI che
    > sintercorro tra Win95 e WinXP?

    beh... dai....

    da sostenitore convinto di linux ti dico che di cose ne sono cambiate !! e tante !!

    XP e' tecnologia NT a 32 bit, win 9x e' a 16 bit.

    le api del kernel sono molto migliorate e anche lo stack TCP e' notevolmente cambiato (copiandolo da quello di BSD... ma questo e' un altro discorso).

    io semmai metteri la domanda cosi: cosa e' cambiato da windows NT 4.0 a XP (a parte l'interfaccia grafica e il miglione di applicazioni USER SPACE fornite con il cd di installazione) ?

    la domanda e' sugli internals del kernel.

    bye
    non+autenticato
  • E' cambiato che ora il campo minato lo puoi giocare in rete! Ti sembra poco??!    
    non+autenticato


  • - Scritto da: yo man!
    > E' cambiato che ora il campo minato lo puoi
    > giocare in rete! Ti sembra poco??!    

    Si ma nel frattempo è diventato Prato Fiorito senno si terrorizavano i bambini sighTriste
    non+autenticato
  • > io semmai metteri la domanda cosi: cosa e'
    > cambiato da windows NT 4.0 a XP (a parte
    > l'interfaccia grafica e il miglione di
    > applicazioni USER SPACE fornite con il cd di
    > installazione) ?
    in meglio poco, giusto qualcosa per dire che nei milioni di casi ipotetici xp va riavviato x volte in meno di NT, è stata introdotta la funzione di cambio utente e poco altro...
    piuttosto è migliorato il supporto directx e la retrocompatibilità al dos e win 16 (ma a 800 mhz 256 mb ram doom scatta, e non nel senso di velocità).
    Inoltre shell32.dll (icone di sistema) è 5 volte più grande!!!
    ^___^
    non+autenticato


  • - Scritto da: gio74web

    > in meglio poco, giusto qualcosa per dire che
    > nei milioni di casi ipotetici xp va
    > riavviato x volte in meno di NT, è stata
    > introdotta la funzione di cambio utente e
    > poco altro...

    wow il cambio di utente... che innovazione !!
    UNIX lo faceva gia' negli anni 70 !

    che poi hai provato a far girare alcuni programmi in multi utente ? tipo che se sei loggato come admin e da utente usi la stessa applicazione o driver ti becchi i suoi diritti !! wow che figata usare gli sniffer di rete da utente senza privilegi !!

    evviva la sicurezza !

    > piuttosto è migliorato il supporto directx e

    quelle sono librerie grafiche come potrebbero essere le MESA... con il kernel hanno poco che spartire...

    > la retrocompatibilità al dos e win 16 (ma a
    > 800 mhz 256 mb ram doom scatta, e non nel
    > senso di velocità).
    > Inoltre shell32.dll (icone di sistema) è 5
    > volte più grande!!!
    > ^___^

    heheheSorride

    bye
    non+autenticato
  • > wow il cambio di utente... che innovazione !!
    > UNIX lo faceva gia' negli anni 70 !
    già, ma NT no, questa è una vera Microinnovazione!

    > > piuttosto è migliorato il supporto
    > directx e
    > quelle sono librerie grafiche come
    > potrebbero essere le MESA... con il kernel
    > hanno poco che spartire...
    appunto, come nella mia premessaOcchiolino

    > > 800 mhz 256 mb ram doom scatta, e non nel
    > > senso di velocità).
    <p stile="ironia">non vedo l'ora che il successore di longhorn consenta un decente grid computing per monopolizzare la rete che gestisco (ovviamente dopo aver aggiornato tutto con macchine multiprocessore a 64 bit) e finalmente poter rigiocare a doom senza che scatti!</p>
    non+autenticato
  • > da sostenitore convinto di linux ti dico che
    > di cose ne sono cambiate !! e tante !!
    >
    > XP e' tecnologia NT a 32 bit, win 9x e' a 16
    > bit.
    ecc..ecc...

    Come si vede che sei un utente Linux dalla risposta!
    La Microsoft non fa i programmi per i coders, li fa per l'utente finale che usa il computer! Del coder se ne frega!
    Windows è mostruosamente più diffuso di Linux perchè soddisfa l'esigenze dell'utilizzatore finale, che di programmazione non sa NIENTE e che compra il computer per produrre documenti (in senso generico), non per smanettarci dietro!

    La vera disgrazia di Linux, che lo blocca da anni alla stessa percentuale di utenti senza la minima crescita (altro che Open Source che avanza! avanza dove?) è che i suoi utenti sono programmatori e smanettoni, per definizione una nicchia limitata e ininfulente!
    E' la mentalità che manca all'Open Source!

    Chiedetevi se le innovazioni "vere" sono le vostre (quali sarebbero quelle di Linux, peraltro? mi sfuggono) o quelle che rendono il computer più utile!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Upanisad
    >
    > Come si vede che sei un utente Linux dalla
    > risposta!

    grazie !

    > La Microsoft non fa i programmi per i
    > coders, li fa per l'utente finale che usa il
    > computer! Del coder se ne frega!

    ti sembra un bel modo per migliorare la tecnologia ?

    > Windows è mostruosamente più diffuso di
    > Linux perchè soddisfa l'esigenze
    > dell'utilizzatore finale, che di
    > programmazione non sa NIENTE e che compra il
    > computer per produrre documenti (in senso
    > generico), non per smanettarci dietro!

    bella merda ! il PC non e' una macchina da scrivere piu' avanzata !


    > La vera disgrazia di Linux, che lo blocca da
    > anni alla stessa percentuale di utenti senza
    > la minima crescita (altro che Open Source
    > che avanza! avanza dove?) è che i suoi

    sicuro di questo ??
    hai dei dati a tuo supporto ??
    secondo te RedHat, Debian, Mandrake, Suse di cosa vivono ? di aria ? o di utenti in crescita ?

    ti sei chiesto come mail IBM si e' messa a fare pubblicita' "i server IBM supportano linux" ??
    non ti pare che sia in crescita ?

    > utenti sono programmatori e smanettoni, per
    > definizione una nicchia limitata e
    > ininfulente!

    e che resti una nicchia !!!
    io gli UTONTI su linux non ce li voglio !!
    non voglio che il mio vicino di casa installi linux perche' va di moda e poi mi chiami ogni due secondo perche' non sa configurarlo !!

    a me non interessa che linux si diffonda, a me interessi che sia migliore di windows. se poi saremo in pochi ad usarlo chissenefrega !

    cassi dei pecoroni che continueranno ad usare windows.

    > E' la mentalità che manca all'Open Source!

    se la mentalita' e' quella di coinvolgere piu' gente possibile, allora hai ragione, ma quello non e' lo scopo di linux.
    il vero scopo e' fare un SO stabile ed efficiente.

    > Chiedetevi se le innovazioni "vere" sono le
    > vostre (quali sarebbero quelle di Linux,
    > peraltro? mi sfuggono) o quelle che rendono
    > il computer più utile!

    come si vede che sai un UTILIZZATORE di tecnologia e non un CREATORE....

    la differenza e' tutta li....

    bye
    non+autenticato


  • - Scritto da: Upanisad
    > > da sostenitore convinto di linux ti dico
    > che
    > > di cose ne sono cambiate !! e tante !!
    > >
    > > XP e' tecnologia NT a 32 bit, win 9x e' a
    > 16
    > > bit.
    > ecc..ecc...
    >
    > Come si vede che sei un utente Linux dalla
    > risposta!
    > La Microsoft non fa i programmi per i
    > coders, li fa per l'utente finale che usa il
    > computer! Del coder se ne frega!
    > Windows è mostruosamente più diffuso di
    > Linux perchè soddisfa l'esigenze
    > dell'utilizzatore finale, che di
    > programmazione non sa NIENTE e che compra il
    > computer per produrre documenti (in senso
    > generico), non per smanettarci dietro!

    Se tutti gli utenti Windows fossero come te, ora ci non ci sarebbe "Win XP" ma "Win Me 2nd Edition" con il kernel a 16 bit, il DOS, la FAT32 senza alcun tipo di permission, e un BSOD ogni 30 minuti.

    Però ci sarebbe un fantastico cagnolino 3D renderizzato che ti fa la cacca (con l'ombra) nell'angolo ogni volta che apri Internet Explorer.

    E poi alla chiusura di IExplorer salterebbe fuori un bellissimo Babbo Natale stile Pokemon con una paletta che andrebbe a pulire la cacca.




    non+autenticato


  • - Scritto da: Upanisad
    > > da sostenitore convinto di linux ti dico
    > che
    > > di cose ne sono cambiate !! e tante !!
    > >
    > > XP e' tecnologia NT a 32 bit, win 9x e' a
    > 16
    > > bit.
    > ecc..ecc...
    >
    > Come si vede che sei un utente Linux dalla
    > risposta!
    > La Microsoft non fa i programmi per i
    > coders, li fa per l'utente finale che usa il
    > computer! Del coder se ne frega!

    Soddisfa? A me non mi soddisfa. Specie la conpatibilità all'aindietro con le vecchie applicazioni: cioè mettiamo caso che io sia afezzionato ad una versione per win95 di un programma che costa una marea di soldi; un bel giorno installo XP e scopro che nmi si pianta. A me è successo con Paint Shop Pro e non ti dico quanto mi incazzo a scuola quando si chiude mentre sto finendo un lavoro mi si chiude tutto senza possibilità di salvare (ed è successo molte volte)

    > Windows è mostruosamente più diffuso di
    > Linux perchè soddisfa l'esigenze
    > dell'utilizzatore finale, che di
    > programmazione non sa NIENTE e che compra il
    > computer per produrre documenti (in senso
    > generico), non per smanettarci dietro!
    >

    Anche MacOS è rivolto all'utente idiota, ma non per questo più diffuso. Anzi, MacOS X è molto più intuitivo di winXP, fa molte più cose, è più stabile. Però il monopolio ancora ce l'ha MS. Perchè?

    > La vera disgrazia di Linux, che lo blocca da
    > anni alla stessa percentuale di utenti senza
    > la minima crescita (altro che Open Source
    > che avanza! avanza dove?) è che i suoi
    > utenti sono programmatori e smanettoni, per
    > definizione una nicchia limitata e
    > ininfulente!
    > E' la mentalità che manca all'Open Source!
    >

    Mozilla (browser Open Source) su qualsiasi piattaforma lo usi va che è una bellezza. Office (Suite closed source) lo usi solo su win. Perchè?

    > Chiedetevi se le innovazioni "vere" sono le
    > vostre (quali sarebbero quelle di Linux,
    > peraltro? mi sfuggono) o quelle che rendono
    > il computer più utile!

    Linux non è innovativo. E' un sistema che puoi modificare a tuo piacimento dala radice fino alle estrmità senza dover fare reverse engineering (tanto per fare un esempio).
    non+autenticato
  • "terrà traccia del vostro lavoro, con chi parlate, quali siti visitate, come scrivete i vostri documenti e con chi li condividete, e quali dati nella rete sono vostri: tutto questo in modo estremamente più facile".

    Ma che bello!!!!!
    Non aspettavo altro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    non+autenticato
  • -------------------
    terrà traccia del vostro lavoro, con chi parlate, quali siti visitate, come scrivete i vostri documenti e con chi li condividete, e quali dati nella rete sono vostri
    -------------------

    Cioè bene o male quello che succede regolarmente tra un qualsiasi dipendente e relativo capo ufficio. Ah, giusto. A casa uno si fa le pippe con i filmetti... vabbè, sono certo che Microsoft avrà incluso un tool per decidere cosa e come tracciare/ricordare.

    Al limite introdurranno un "saw-counter" (contatore sega) per valutare il vostro onanismo.
    non+autenticato
  • e come al solito dovremmo munirci dell'ultimo pc in voga perchè vorrà per girare dignitosamente [non perfettamente] che ne so una tonnellata di ram un hdd che non entra + nel case... un processore che elabora il genoma umano in un secondo luce... interconnessioni a fibre ottiche e una connessione ad internet a 2mbit in ogni appartameto... mi hanno rotto... scusate ma sono stufo di farmi prendere in giro...
    non+autenticato


  • > non entra + nel case... un processore che
    > elabora il genoma umano in un secondo
    > luce... interconnessioni a fibre ottiche e

    un secondo luce corrisponde a circa 300.000 km, è un unità spaziale non temporale ...
    Continuamo a farci del male.
    non+autenticato
  • ah, ah..
    Bella li
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Precedente | ... | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Successiva
(pagina 5/9 - 44 discussioni)