Sophos: Vista non è immune ai worm

La celebre società di antivirus ha fatto notare che alcuni dei worm oggi più diffusi in Rete sono in grado di fare danni anche sotto Windows Vista, rendendo dunque necessario adottare tutte le tradizionali misure di sicurezza

Roma - Tra i 10 virus per PC più diffusi nello scorso mese di novembre ve ne sono almeno tre capaci di infettare anche il neonato Windows Vista. Ad affermarlo è Sophos, secondo la quale i tre virus - Stratio-Zip, Netsky-D e MyDoom-O - rappresentano oggi quasi il 40% di tutto il malware in circolazione.

Sebbene alcuni di questi codicilli siano piuttosto anziani - MyDoom e Netsky, ad esempio, risalgono al 2004 - sarebbero ancora perfettamente in grado di ammorbare anche il nuovo rampollo di casa Microsoft. Ma questo, per la verità, non sorprende più di tanto: uno degli obiettivi del big di Redmond è stato quello di rendere Vista quanto più possibile compatibile con XP.

Come nota positiva c'è da notare che il nuovo client e-mail integrato in Windows Vista, Windows Mail Client, è in grado di bloccare automaticamente i succitati worm grazie alle sue protezioni integrate. A correre dei rischi, secondo gli esperti, sono gli utenti che utilizzano altri client, incluse le webmail, e che non adottano le dovute cautele prima di eseguire file allegati.
Sophos ha colto la palla al balzo per tornare sul recente caso Allchin e riaffermare come gli antivirus siano indispensabili anche in Vista.

"Vista è un ottimo prodotto, ma non ha affatto cambiato il modo in cui oggi ci si protegge dalle minacce esterne", ha affermato Carole Theriault, senior security consultant di Sophos. "Anche sotto Vista necessiterete quanto meno di antivirus, firewall e patch". La scoperta dell'acqua calda?
97 Commenti alla Notizia Sophos: Vista non è immune ai worm
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)