Telefonia vietnamita in Cambogia

La compagnia telefonica Viettel conquista il paese confinante con i propri servizi fissi e mobili

Hanoi - L'apertura dei mercati delle TLC si allarga anche in Oriente: Viettel, operatore mobile controllato dall'esercito del Vietnam, ha ottenuto la licenza per fornire i propri servizi nella vicina Cambogia.

Il locale Ministero delle Poste e Telecomunicazioni ha infatti concesso all'operatore una licenza trentennale per fornire, su tutto il territorio della Cambogia, servizi "voce, fax, trasferimento dati, internet, telefonia internazionale e WAP". Viettel è il primo gestore telefonico straniero presente nel Paese già dalla scorsa estate con servizi di telefonia fissa, locale e internazionale, basata su VoIP.

Viettel Mobile, attualmente il terzo operatore vietnamita, ha dichiarato l'intenzione di avviare un progetto di parziale privatizzazione, che però vedrà sempre prevalere il controllo militare, che manterrà una quota del capitale pari al 51%.
Il paese a regime comunista dimostra una certa sensibilità nel campo delle telecomunicazioni: recentemente l'operatore di stato ha varato un progetto per un servizio satellitare finalizzato a portare il broadband nei villaggi situati nelle zone rurali, in collaborazione con la tailandese Shin Satellite.

D.B.