Posta elettronica e responsabilità dei provider

Il Centro Servizi Legali interviene su uno dei temi più discussi dalla nascita di Internet: le responsabilità giuridiche nella gestione dei server di posta elettronica e nell'utilizzo dell'email

Il servizio di posta elettronica è uno dei grandi ed immediati vantaggi che l'informatica garantisce al privato.
Questi può, praticamente in tempo reale, comunicare con New York o Tokyo.

Ovviamente, perché questo servizio possa essere utilizzato concretamente, occorre la figura di quell?Ente magico tuttofare che risponde al nome inglese di Provider.

E? particolare la posizione del Provider nel servizio di E-mail.
Infatti, questi è un soggetto estraneo a chi comunica e a chi riceve, ma è legato da un contratto con almeno uno dei due (mittente o ricevente).

Dobbiamo comunque parlare di contratto in senso formale anche a seguito della proliferazione delle varie Free-mail, perché comunque si perfeziona un rapporto, ancorchè gratuito, ove il professionista garantisce un servizio.

L?utente, cliccando nell?apposita casellina, equivale, in sostanza, alla sottoscrizione di un accordo.

Inoltre, tecnicamente, il Provider ha la disposizione concreta di tutti i messaggi inviati o ricevuti dai propri abbonati.

Il problema è più serio di quanto possa sembrare a prima vista.
TAG: italia
1 Commenti alla Notizia Posta elettronica e responsabilità dei provider
Ordina