L'ora di Thunderbird 2 si avvicina

Mozilla ha rilasciato la prima versione beta del client email open source alla ricerca di una propria identità. Ecco quali sono le novità più importanti

Roma - Seguendo le orme del cugino Firefox, anche il client email Thunderbird si sta avvicinando, per la verità con una certa flemma, alla major release 2.0. La prima importante tappa verso questo traguardo è stata raggiunta ieri, con il rilascio da parte di Mozilla Foundation della la prima beta di Thunderbird 2.

Indirizzata a sviluppatori e tester, e sconsigliata invece agli utenti finali, la Beta 1 contiene buona parte delle funzionalità che si troveranno nella release finale: gli sviluppatori avvertono però che alcune di queste caratteristiche sono ancora incomplete e poco stabili.

Balza subito all'occhio l'aggiornamento del tema grafico, ora più sobrio e funzionale, e il nuovo sistema unificato per l'installazione e la gestione delle estensioni, in tutto simile a quello adottato in Firefox 2.
Le novità più importanti di Thunderbird 2 sono rappresentate dalle nuove funzionalità di classificazione, ricerca ed etichettatura dei messaggi. Gli utenti possono ora assegnare ad ogni email uno o più tag, ossia delle etichette con le quali catalogare e ordinare i messaggi, eventualmente organizzandoli in cartelle virtuali: queste ultime possono essere create per mezzo di quella funzionalità che, già nell'attuale Thunderbird 1.5, permette di salvare i risultati e i criteri di una ricerca.

Nel nuovo Thunderbird ci sono poi due nuovi bottoni che, similmente ai tasti avanti e indietro dei browser, permettono di navigare nella cronologia dei messaggi. È inoltre possibile personalizzare il panello laterale delle mailbox in modo da visualizzare soltanto le cartelle preferite, più recenti o non lette: si può passare da un visuale all'altra con un click.

Tra le altre migliorie all'interfaccia vale la pena citare la funzione folder summary popups, che si attiva quando ci si sofferma con la freccia del mouse su di una cartella contenente dei messaggi ancora non letti: in questo caso appare un piccolo popup che sintetizza i dati salienti delle nuove email, quali mittente, oggetto e incipit.

Gli sviluppatori affermano poi di aver migliorato la gestione della modalità offline, che ora viene attivata in automatico ogni qual volta ci si disconnette da Internet, e le notifiche, capaci di fornire brevi informazioni sui nuovi messaggi arrivati (mittente, oggetto, ecc.).

Per quanto riguarda le performance, Thunderbird 2 promette di essere più veloce sia nella gestione delle cartelle con molte email sia nell'apertura delle ricerche salvate, di cui ora viene creata una cache.

Rimangono da citare l'adozione del nuovo installer per Windows Nullsoft Scriptable Install System e la disponibilità di una versione Universal Binary di Thunderbird per Mac OS X.

Thunderbird 2 Beta 1 può essere scaricato da qui in lingua inglese.

Verso la fine della scorsa settimana Mozilla ha rilasciato anche la prima versione alpha di Firefox 3.
134 Commenti alla Notizia L'ora di Thunderbird 2 si avvicina
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)